Il Mondo del Dr. Pianale

Il Mondo per chi ama Viaggiare, Guidare, Pensare

Posts Tagged ‘Giulietta’

Mazda 3 vs Alfa Romeo Giulietta

Posted by Dr. Pianale su 14 giugno 2014

Mazda 3 III vs Alfa Romeo Giulietta

2014-06-14-410

2014-06-14-4052014-06-14-4092014-06-14-4062014-06-14-4072014-06-14-411

Annunci

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Fotoconfronti | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Alfa Romeo 147 vs Giulietta

Posted by Dr. Pianale su 27 ottobre 2012

 

Alfa Romeo 147 vs Giulietta

271020129092013-12-22-077_stitch

2013-12-22-0752013-12-22-079

2710201291527102012911

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Fotoconfronti | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Alfa Romeo Giulietta vs Opel Astra J

Posted by Dr. Pianale su 10 giugno 2012

Alfa Romeo Giulietta vs Opel Astra J

10062012773

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Fotoconfronti | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | 2 Comments »

Alfa Romeo Giulietta vs GT

Posted by Dr. Pianale su 16 gennaio 2011

Alfa Romeo Giulietta vs Alfa Romeo GT

1601201134916012011350

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Fotoconfronti | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | 10 Comments »

Alfa Romeo Giulietta vs BMW Serie 1

Posted by Dr. Pianale su 27 luglio 2010

Alfa Romeo Giulietta vs BMW Serie 1
Alfa Romeo Giulietta vs BMW Serie 1
Alfa Romeo Giulietta vs BMW Serie 1

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, BMW 1, Fotoconfronti | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | 1 Comment »

(Clinic Test) Alfa Giulietta (ex Alfa 149, ex Alfa Milano)

Posted by Dr. Pianale su 23 Mag 2009

(I miei Client Test)

(Clinic Test) Alfa Giulietta (ex Alfa 149, ex Alfa Milano)

(una piccola premessa alla lettura: quando ho fatto questo CT la macchina aveva ancora il nome provvisorio di Alfa Milano)

Ciao a tutti

Sono passati più di 3 anni e sono cambiate tante cose in Fiat e nel mondo dell’automobile da quando nel febbraio 2006 venni chiamato per testare in anteprima la futura segmento C dell’Alfa Romeo che all’epoca si chiamava 149 ed era basata sul pianale dell’Alfa 159.

Quindi, per una maggiore comprensione di questo Clinic Test e per le considerazioni tecniche, ciclistiche ed economiche che hanno portato nel tempo alla rinuncia del raffinato, ma pesante, pianale della 159 in favore del più semplice ed economico pianale Bravo (ex Stilo) consiglio di leggere prima il resoconto del CT che feci all’epoca: [Clinic Test] Nuova Fiat Bravo e Alfa Giulietta (ex Alfa 149, ex Alfa Milano)

Sempre riguardo la "vecchia" Alfa 149 consiglio la lettura di questo articolo: Progetto 940 story – l’auto mai nata

La cosa principale da dire è che l’Alfa Giulietta che ho visto e che entro qualche mese arriverà nei concessionari, è sostanzialmente una evoluzione della Bravo “travestita” da Alfa Mito (che a sua volta riprende gli stilemi dell’Alfa 8C)

fiat_Bravo_MSN_1_G_header1280x640

Quindi, anche se i gusti sono soggettivi, non si può definire una macchina brutta, ne banale…..  ma IMHO la Giulietta perde del tutto la carica innovativa che aveva la 147 di Da Silva al momento del lancio (e che le ha permesso di rimanere 10 anni sul mercato, immutata, e senza sembrare un anacronistico dinosauro).

E questa sensazione di dejà vu è acuita dal fatto che oltre che il pianale, probabilmente, la Giulietta condivide anche buona parte della scocca con la nuova Bravo …quindi, soprattutto lateralmente, la forma delle due auto, le 5 porte e la linea di cintura ascendente è molto, ma molto simile… molto di di più di quanto si somiglino oggi la Fiat Punto e l’Alfa Mito o, 10 anni fa, di quanto si assomigliassero la Fiat Bravo ‘96 e l’Alfa 147 (che pure condividevano il pianale).

Che piaccia o no è ovvio che più si differenziano le auto che condividono il pianale, più salgono i costi e in questo momento Fiat non ha potuto e non se l’è sentita di “scialare” e quindi le differenze le fanno i particolari. D’altronde lo stesso nome che Fiat da alla nuova piattaforma non lascia dubbi sulla "genesi" tecnica dell’Alfa Giulietta: "C-EVO". Cioè la piattaforma della Bravo segmento C, ma EVOluta.

Già i “particolari”…. sarò vecchietto io, ma come per la nuova Lancia Delta, sei i “particolari” che attirano l’attenzione sono i led un po’ dappertutto, e altri richiami al passato urlati, caricaturali e chiassosi più che suggeriti e ben integrati… a me sembra che più che una reinterpretazione moderna degli stilemi e della filosofia del marchio, si stia scimmiottando la moda delle lucine un po’ tamarre (“io c’ho il led e sono figo e tu no”) e delle grandi bocche aggressive importata soprattutto dalla Germania.

Scendendo nel dettaglio il frontale, con il suo scudetto Alfa surdimensionato, quasi a perdere la sua valenza puramente estetica, ma a diventare vera e propria mascherina di raffreddamento, è il particolare che cattura di più lo sguardo. Apparentemente sospeso in questa grande “bocca” il triangolo cromato dello Scudetto Alfa, fatto di linee rette, rende l’insieme particolarmente aggressivo. Contrastano un po’ con questo particolare così visibile i fari anteriori. Classicamente poliellissoidali trasparenti particolarmente complessi e ben disegnati all’interno e dotati degli ormai irrinunciabili led, secondo le ultime mode importate dalla Germania. Led che in numero di 4 per lato interno verticale del faro, renderanno l’auto riconoscibile e faranno la felicità di un certo tipo di clientela. Ma questi fari, per quanto belli, sono però troppo piccoli e sviluppati in verticale per armonizzarsi perfettamente con una vettura larga come la Giulietta e dotata di una mascherina così grande che li fa sembrare ancora più sproporzionati. Viene da pensare che questo scompenso stilistico non sia un errore, ma una scelta voluta per ben figurare nella prova obbligatoria di investimento pedone.

La fiancata è la parte più simile alla Bravo come distribuzioni dei volumi e andamento a salire della finestratura. Ovviamente l’Alfa Giulietta ha una linea di cintura con delle pieghe all’altezza dei passaruota particolarmente visibili e la freccia laterale disegna una lunga striscia (sempre a led) che la Fiat non ha. La porta posteriore senza maniglia, che è annegata nel montante è una piacevole citazione della 147 che rende la fiancata più snella e quasi da coupé a 2 porte. Anche posteriormente l’abbandono della piattaforma 159 ha reso la macchina più semplice e lineare.

Ecco un piccolo disegno dell’anteriore abbastanza fedele, preso dal sito Progetto 940.it

alfa-romeo-149-preview_1

Anche posteriormente l’abbandono della piattaforma 159 ha reso la macchina più semplice e lineare. L’accenno di terzo volume che si ipotizzava per la 149 è scomparso ed è stato sostituito nella Giulietta da una piega del portellone che simula uno spoiler. I fari tondi, molto sportivi e classici, sono stati sostituiti da dei gruppi ottici a virgola sicuramente più moderni, ma forse un po’ banali e già visti.

Sempre dallo stesso sito Progetto940.it il disegno assolutamente realistico del posteriore

alfa-romeo-149-preview_2

Qui, invece, il posteriore quasi a due volumi e mezzo della ex 149 su base 159

Anche gli interni sono una chiara modifica stilistica della base formale della Fiat Bravo e Lancia Delta. A un cruscotto completo e sportivo chiaramente Alfa, si contrappone una plancia importante, ma un po’ alta e piatta e non rivolta al guidatore. Nella parte centrale la parte multimediale, più sotto le tre manopole tonde del clima e ancora più giù il manettino dell’Alfa DNA identico a quella della Mito.

Abitabilità e bagagliaio sono ovviamente nella norma e confrontabili con la concorrenza, anche se ovviamente l’auto è più simile a una BMW Serie 1 che a una A3 SportBack. Per concludere queste informazioni, che non hanno riguardato la base tecnica e ciclistica, ma solo estetica e interni bisogna parlare dei prezzi. Pare che l’Alfa Giulietta costerà circa 1.800 Euro più della corrispondente Fiat Bravo. A questo punto, per vederla “sotto la gonna” e scoprire cosa è rimasto delle peculiarità tecniche che aveva l’Alfa 147 (McPherson posteriore e quadrilateri anteriori) non ci resta che attenderla nei concessionari a partire dall’anno prossimo.

P.S. Queste anticipazioni sono citate anche su AutoBlog a questo indirizzo:

http://www.autoblog.it/post/19822/alfa-romeo-milano-mostrata-in-segreto-la-versione-definitiva

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Client Test | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | 14 Comments »

[Clinic Test] Nuova Fiat Bravo e Alfa Giulietta (ex Alfa 149, ex Alfa Milano)

Posted by Dr. Pianale su 1 febbraio 2006

(I miei Client Test)

[Clinic Test] Fiat Bravo II e Alfa Giulietta (ex Alfa 149, ex Alfa Milano)

(Clinic Test effettuato a febbraio 2006 – La discussione originale (127 repliche a gennaio 2009) si trovava su MSN Gruppi: http://groups.msn.com/IlmondodelDrPianale/general.msnw?action=get_message&mview=0&ID_Message=89&all_topics=0 )

Ciao a tutti

Questo post parte da molto lontano, esattamente da fine novembre quando, come possessore di una BMW Serie 1 (segmento di mercato C) della fascia d’età fra i 35 e i 45, vengo invitato a una sessione di test che si svolgerà il 27-11

Tutto bene e tutto “normale”, non è mica la prima volta…se non che il giorno prima vengo contattato dalla società che si occupa dell’organizzazione e mi dicono che IL prototipo non è arrivato e tutto è rimandato a data da destinarsi.

Passano quasi 3 mesi…nel frattempo mi interrogo su come sia potuta accadere una cosa simile (mai successo in 20 anni… ho iniziato nel 1987 con la Dedra!)…

Settimana scorsa mi richiamo e RIfissano un appuntamento per questa domenica 12 febbraio per un “intervista” di 4 ore.

Evidentemente è successo “qualcosa” in questi 3 mesi e per tanti motivi mi autoconvinco che si tratti delle nuove medie del Gruppo Fiat che sulla stampa sono state recentemente oggetto di alcune rivelazioni più o meno “velinate” sul fatto che Marchionne non fosse stato particolarmente contento della loro “prima stesura” e che tutto sia stato rivisto in fretta perché non sono assolutamente permessi gli errori e le leggerezze del recente passato.

Insomma… non si può sbagliare, e , come ho potuto vedere NON hanno sbagliato.  ;.-)

Partiamo dall’inizio: che sia una cosa più seria del Clinic Test “farsa” della Nuova Croma fatto a 2 settimane dalla presentazione, me ne accorgo subito.

Siamo in 7 e siamo accolti in modo ben diverso facendoci prima presentare fra di noi e facendoci elencare le nostre vetture.

Ci sono 3 Serie 1, due A3 e due Golf….il resto? Non conta evidentemente…. 😉

Particolarmente curiosa la mancanza di proprietari dell’attuale 147…ma più avanti tutto sarà più chiaro

Fatta conoscenza fra di noi e la “moderatrice/intervistatrice” veniamo introdotti nel classico salone dove, in rigoroso ordine da sinistra verso destra, ci sono:

Audi A3 SportBack

Alfa 147

Fiat Stilo 2 (chiamata Fiat S)

Golf V

BMW Serie 1

(auto sotto un telone… al momento non si sa)

OK…

Dire che avevo ragione è riduttivo  😛

Allora…. Veniamo subito alla GGP …. Grandissima Punto, cioè la Nuova Fiat Stilo  🙂

La macchina, al di là della riconoscibilissima “progenie” della nuova Punto che può far storcere il naso a qualche purista del concetto Un modello Un design (mentre io preferisco il Family Feeling complessivo della Casa) devo dire che è ben riuscita.

La freschezza stilistica rispetto alle auto presenti in sala era ben avvertibile e gli interventi di differenziazione dalla Sorellina sono andati a buon fine togliendo buona parte di quel “effetto pantografo” in cui è facile cadere in questi casi.

Qui apro una parentesi “formale” sulla volumetria della Nuova Stilo.

Lo dico con tutta la soddisfazione personale di questo mondo, ma vedere che, dopo un quinquennio le medie “cassone” sopra il metro e 50 che dovevano conquistare il mondo, si sono estinte con tanto di marchio d’infamia e senza rimpianti è una cosa positiva… 🙂

Prima la Civic… ora la Stilo sono due auto che fanno di TUTTO per far dimenticare le loro progenitrici “a frigorifero”….sicuramente si perderà qualche cm di aria sopra la testa, ma diventano guardabili… persino sportiveggianti nella nuova silhouette… e per chi a “REALI” problema di spazio ci sono sempre i MV classici.

Già… la Nuova Stilo…vediamo di analizzarla nel dettaglio:

Praticamente la macchina è così…frontale “Giugiaro – Maserati Coupè Style”, marchio Fiat bello grosso e in bella vista…fari che lateralmente non sono tondeggianti ma più tesi fino a dare un accenno di “angel eyes” (tipo Serie 5 e Citroen C4) con le frecce laterali “stirare”

Questa foto è già molto plausibile, anche se la macchina è un pochino meno tondeggiante a la linea inferiore dei fari più tesa

Dal motivo stilistico dei fari “lineari” nei lati, con bell’effetto complessivo, parte la scalfittura che segna la fiancata e che è parallela alla linea di cintura della superficie vetrata che parte ampia per poi rastremarsi nel posteriore….

A me la linea di cintura e l’andamento della finestratura ha ricordato moltissimo (per non dire che era “uguale” :-P) la fiancata della Mercedes Classe B che qui ho riportato volutamente un po’ schiacciata per rispettare l’altezza della Stilo che mi è sembrata di circa 145cm

Nella normalità la coda…senza infamia ne lode, estremamente pulita e con il piccolo tocco di originalità nell’andamento del lunotto che non è del tutto avvolgente al portellone, ma che tende a restringersi in alto dove aumenta la lamiera laterale.

I fari, tondeggianti lievemente ellissoidi, sono rossi.

Ottima… per essere una media generalista non avrà nessun timore reverenziale rispetto alle concorrenti…è sicuramente una macchina piacevole senza eccessi.

Concreta e moderna..come deve essere una Fiat…. IMHO un ottimo lavoro

FORSE, ma è troppo presto per dirlo, immaginandomela a 3 porte….qualcosina della originalità dell’attuale Stilo 3p che è stilisticamente figlia della indimenticata Bravo, potrebbe andare persa.

Probabilmente è l’unico piccolo neo che ha tutte le carte in regola per piacere

Ho detto FORSE perché non mi è dato di sapere se la 3p sarà identica come forma alla 5p che ho visto.

Annotazione personale… premesso che la Nuova Stilo è, chiaramente, un’altra generazione rispetto alle altre auto in esame…. Vedere la Serie 1 nel suo contesto di concorrenza, mi ha stupito… io sono il primo a criticare alcune forme (la coda da berlinotto).. però A ME, fra Golf, A3 e 147 non avrei dubbi ORA sulla macchina che mi piace di più… La creatura di Bangle è l’unica che comunica qualcosa al di là di un semplice oggetto per muovere cose e persone (le 2 VAG), mentre la 147 appare decisamente invecchiata pur se formalmente ancora perfetta…

Insomma.. me la ricomprerei.. senza dubbio.  😉

Veloce briefing fra noi….i commenti sono del tutto positivi.

Curioso il metodo usato per raccogliere le nostre opinioni: ad ogni modello andava abbinato un personaggio famoso, un vestito, un paio di scarpe e, nel caso si immaginasse un condomino, gli eventuali proprietari.

Ragionamento particolare, ma molto efficace…. Diciamo che il 99% commenti, non tutti positivi, che funzionano in quell’ambiente ristretto non sarebbero riportabili in un NG pubblico… glissiamo… 😉

Bene…. E il pezzo forte?

Come ho detto nella sala, nel punto più visibile e “casualmente” affiancata alla Serie 1, c’era una grossa auto coperta da un telone.

Mentre eravamo fuori per i commenti il telone viene tolto.. e rientriamo…

Maestosa campeggia la nuova Alfa 149 (Alfa Y)…

Maestosa non è un semplice aggettivo…la macchina è larghissima e lunghissima rispetto alle altre…

Facciamo un piccolo passo indietro.

Solo un minimo di conoscenza dei retroscena può spiegare la differenza con le concorrenti… lì “sotto” c’è il GROSSO pianale della 159…. Più piccola e corta , mantenendo un abitabilità sufficiente, non era possibile farla…

Più stretta, data la carreggiata importante della “mamma”,  non era possibile farla.

Più compatta e leggera usando il pianale della Stilo (MP anteriore + ponte rigido posteriore) sarebbero andate perse le peculiarità di piacevolezza e sportività di guida che DEVONO essere presenti un Alfa Romeno, non era possibile farla…

Di fatto, con tutti questi paletti,  si può dire che con la 149 finisce l’epoca delle “Segmento C” ed entriamo un’altra categoria (un po’ come le Segmento B sopra i 4 metri….).

Categoria che dovrà fare i conti con una fruibilità condizionata dalle dimensioni e pesi (e tutto quello che ne consegue) differenti.

Evidentemente io sono un po’ più allenato a giudicare le dimensioni (chi vive in città e ha problemi di parcheggio e box DEVE stare attento anche ai mm), ma curiosamente mi sono ritrovato da solo a dire che secondo me la macchina è MOLTO più lunga delle concorrenti e a “sparare” un: “Ma è almeno MOLTO più lunga delle altre, almeno 20cm più della 1!”  :-OOOO… ma i dati reali non me li hanno detti subito

Se “formalmente” la macchina è ineccepibile (pur nelle sue dimensioni oversize)…più complesso il discorso stilistico.

Appunto… lo stile…..ma COM’E’ la 149 (si chiamerà così poi? Boh!…forse no)

In rete, basta fare una ricerca per “Alfa 149 nelle immagini di Google, si trova di tutto e di più….. anche qui si IDA sono stati postati diverse ricostruzioni alcune delle quali un po’ troppo “Serie 1 oriented” per essere plausibili…

Ma veniamo al sodo…. Come un faro, la ricerca che ho fatto anche io quando sono tornato a casa mi ha restituito QUESTA…

Bene… non è una semplice ricostruzione…. E’ LEI..chi ha fatto questo Photoshop ha visto bene la macchina dal vivo

La 149, quindi è decisamente appariscente, ma vediamo nel dettaglio.

Premesso che è quella nella foto, l’unico particolare differente è che la macchina che ho visto aveva il cofano motore (notare che nella foto NON ci sono aperture laterali e ovviamente non può essere saldato ai parafanghi) che seguiva ai bordi il taglio a V del frontale, e quindi aveva un apertura molto piccola…quasi da auto “storica”.

E’ anche più prominente la piccola “cometa”, che nella foto non c’è, ma nel prototipo ben sottolineava lo scudetto Alfa.

A parte questo….   È una macchina difficilissima da giudicare al volo..

Le dimensioni sono imponenti… credo che la larghezza da “parafango a parafango” sia come minimo di 180cm… è la prima cosa che si nota….

Probabilmente è alle dimensioni oversize che è demandato il compito di rendere "arrogante" questa Alfa Romeo per chi la vede nello specchietto…perché, invece, dal punto di vista stilistico le citazioni sono tutte improntate alla più raffinata sportività (IMHO troppo “raffinata” per un Alfa… ma ne parlo poi).

Ovviamente è chiaro che la 149 è figlia legittima NON dell’ultimo Giugiaro Style, ma della 8C

Però alcuni particolari mi hanno lasciato perplesso…. La citazione dei parafanghi sporgenti e bombati che finiscono nelle luci anteriori che sono verticali e non riempiono con il trasparente tutto il loro incavo (come invece succede nella 8C) è troppo smaccatamente Porsche per stare veramente bene su un Alfa.

E questa non è una mia impressione ma tutti noi 7 abbiamo confermato la stessa sensazione di déjà-vu…

Altra cosa che invece ho detto io… la macchina è troppo imponente anteriormente per qui fari relativamente piccoli e un pochino di forma ellissoidale…. IMHO l’effetto Thesis è in agguato, c’è a chi piace, a chi no…. A me ni

Non so… come ho detto poi in sede di discussione la macchina nella sua visione frontale è troppo elegante per essere veramente sportiva come si converrebbe a una Vera Alfa…

Questo non significa che sia brutta, anzi…è che io con un frontale così ci vedo meglio una Lancia (l’ho detto poi)

IMHO è più autenticamente Alfa questa che ho trovato in rete (FOTO 1)

O la Visconti….. che sono feline… sfuggenti… aggressive e sinuose…

Come ci è stato chiesto, invece, a me la 149 ricorda un cane Boxer…bello, anche grintoso ma che non sprizza agilità e potenza da tutti i peli…  😐

Però sono punti di vista (anche se poi un frontale del genere apre un altro problema che vediamo poi)

Ineccepibili, invece, LE fiancate….. quelle della FOTO 1 in parte la ricorda ma in rete non c’è molto…. Quello che si avvicina di più è questa

FOTO 2

Prima dicevo LE fiancate… si perché la macchina era asimmetrica

Una parte era simile a questa (FOTO 2) con la linea di cintura molto marcata lunga tutta la macchina (qui si nota solo nella  parte anteriore) e con un andamento ad ascendere nella porta posteriore.

Maniglia della 159 nell’anteriore mentre nel posteriore c’era la classica maniglia alla “De Silva” annegata nel montante.

Soluzione ottimale e IMHO molto elegante che, curiosamente, i miei “soci” hanno bocciato perché “ricorda troppo la Seat…”.

Il Pianale che è in me avrebbe voluto “ricordare” che al limite è Seat che ora copia Alfa… ma non avevo voglia di polemizzare

La seconda fiancata NON aveva la scalfittura lungo tutta la linea di cintura e aveva l’andamento dei vetri molto più lineare e la superficie vetrata decisamente più ridotta (FOTO 1).

Non è piaciuto….. ed è stata scelta quella della seconda foto…

Io avrei fatto un mix…. Lamiera ben scalfita della seconda e linea di cintura alta e vetratura lineare della prima, ma…..

Veniamo alla coda…. Tronca, compatta larga…. Tanto il frontale mi ha messo dei dubbi…tanto a me la cosa mi piace…è kattiva…coupettosa e la citazione dei 4 fari circolari non estranea al DNA Alfa….

Ricorda la foto qui sopra (FOTO 2), ma in realtà è MOLTO più bella e particolare e non ha il bordo pronunciato come si vede…in rete ho trovato questa foto… ecco, la macchina vista da un paio di metri di altezza è così… è veramente il bozzetto di stile da cui sono partiti per disegnare nella lamiera la cosa della.

Premesso che effettivamente in 443cm di macchina è (relativamente) facile disegnare una coda filante … devo dire che il lunotto a V, come si vede nel bozzetto, è un particolare “da urlo”.

Altro particolare che IMHO sulle versioni con lo SkyHook renderanno la macchina bellissima è che è dotata di uno spoiler (non c’è nel disegno) che NON parte dal tetto in lamiera, ma avvolge il vetro da un livello più basso e lo stacco nero della superficie vetrata fra il tetto e l’alettone è molto bello e particolare.

Un doppio scarico completa l’opera d’arte…. Mentre i 4 fari sono rossi.

IMHO la parte migliore dell’auto, a pianeti di distanza da tutti gli altri berlinotti 5 porte del segmento che hanno la coda tronca con il lunotto verticale da utilitaristica SW.

Eppure… eppure non è piaciuta a tutti…. Io spero la mantengano così

Bene, finito lo studio esterno ci hanno rimesso tutti intorno al tavolo per i commenti sullo stile…

Come ho detto la macchina è piaciuta a tutti pur con i dovuti distinguo…

Io, come ho accennato prima, quando è stato il mio turno ho testualmente detto: “Secondo me quella macchina, con una mascherina diversa con lo Scudetto sarebbe stata un ottima Lancia Delta III, le Alfa devono essere solo sportive e non troppo eleganti..basta pensare a cos’era Alfa negli anni ‘70”

Momento di imbarazzo da parte dell’intervistatrice e, dopo quanto detto, le altre persone mi hanno dato ragione..

“Purtroppo” i motivi che della trasversalità di Alfa Romeo che in seno al Gruppo deve svolgere SIA il compito sportivo nel suo DNA, SIA la parte più “raffinata” più nella tradizione della (comatosa) Lancia IMHO li conosciamo tutti…

Sintetizzando molto la macchina è una Lancia davanti e un’Alfa dietro….IMHO

Un altro effetto negativo dello stile che è venuto fuori in sede di discussione riguarda la dimensione dei cerchi…

La maquette montava dei 18”… eppure, soprattutto nel posteriore sembravano ancora piccoli a causa della notevole superficie di lamiera che li circondava.

Ora….O quella macchina parte dai 18" base e si va a salire ai 19”… oppure con dei normali 16" la situazione stilistica si farebbe imbarazzante…

Ovvio che sia un problema che riguarda tutti i costruttori … però sarebbe ora che ci si dia un limite… altrimenti entro 5 anni arriveremo che per dare un aspetto decente e proporzionato alle macchine ci vorranno i 20”… (e intanto il consumatore paga, come diceva Totò)

Successivamente ci hanno comunicato prezzi e motorizzazioni rispetto alle concorrenti

In particolare la 149 avrà questa gamma e questi motori

BENZINA
1.4 turbo 8v 120cv
1.4 turbo 16v 160cv
2.2 JTS 185cv
3.2 V6 260cv (solo in abbinamento con la trazione integrale)

DIESEL
1.9 JTD  120cv
1,9 mJTD 165cv
2.4 mJTD 210cv (solo in abbinamento con la trazione integrale)

La forbice dei prezzi era fra i 20.800 Euro del 1.4 Turbo di ingresso e i 40.000 Euro della 3.2 V6 Q4

Per quanto riguardai i diesel si partiva da 22.000 Euro per la 1.9 JTD e si finiva ai 37.000 euro del 2.4

TUTTI cambi a 6 marce…

Prima ancora di commentare i prezzi che sono più in relazione al posizionamento commerciale… c’è da dire un paio di cose sulle motorizzazioni..

I diesel sono le evoluzioni degli attuali, con il golosissimo (IMHO) pentacilindrico da 210cv che IMHO porterà una piccola rivoluzione nel segmento perché costringerà le sue competitor a salire oltre i 4 cilindri… (leggi: mi aspetto una 130d e una A3 3.0 TDI….)

Più curiosa la scelta dei benzina…

Già un 1.4 è “strano” su una macchina del genere, ma come entry level per contenere i costi può andare bene…ma perché usare il 1.4 Turbo con uno step di potenza più elevato al posto del 1.9 JTS della 159?

Costa troppo?

Non lo so…io gli ho detto che fosse per me ricalcherei in toto la gamma motori della 159 togliendo il 1.4 (o almeno quello più potente).

Da notare, ma ne parlo dopo, l’ENORME divario che la separa dalla 147…..

Ma veniamo alle dimensioni…. Avevo visto giusto al millimetro… avevo detto PRIMA (testimoni i miei compagni) che il “nanetto” Serie 1 sembrava 20cm più corta….

Giusto…. Esatto al millimetro…. La 149 (vedi ragionamento inziale sul pianale 159) è lunga la bellezza (è il caso di dirlo) di 443cm …. Cioè è lunga esattamente come una 156!

Pur con tutte le attenuanti del caso (sono già stati bravi a farla così corta data la base di partenza) …le dimensioni sono fuori scala per il segmento C…anche se, temo, alla fine la 149 sarà solo la prima di una nuova stirpe di auto del segmento medio … esattamente come la Grande Punto che oggi ha sfondato la soglia dei 4 metri per un segmento B, sarà solo la prima….

Qui si aprirebbe un lunghissimo discorso che riguarda il corrispondente aumento di peso, dei motori sempre più grandi necessari per muoverle macchine e dei consumi…. ecc, ecc.. ma non è la sede giusta…

Però io credo che già ora chi ha investito “in leggerezza” si nota sul mercato e si godrà i frutti nel prossimo decennio.

Purtroppo..Alfa non è fra queste… 😦

L’abitabilità…… qui è un problema..inutile girarci intorno..

Ci è stato fatto vedere un disegno comparativo nero con la forma della 149 e rosso con quella della 147…

Chi è seduto davanti ha più spazio… la posizione è più bassa e  (molto) più distesa…OTTIMO, ma per chi siede dietro c’è lievissimamente meno spazio (sarà un cm…ma è significativo) rispetto alla 147 che è più corta di 30cm.

Difficile da commentare…è sempre il solito discorso della base…i miracoli non si fanno…

Di contro il bagagliaio passa da 290dm3 a 250dm3.

Al che ci sono stati MOLTI commenti negativi con anche proposte di fare qualcosa per modificare la situazione…. ma siccome io credo sia un "delitto" contro l’umanità privarci di tale bellezza per un paio di cm in più…ho testualmente detto, quando è toccato a me:

"Salire su un Alfa Romeo è un onore e invece di lamentarsi
bisognerebbe ringraziare il guidatore che è venuto a prenderti con un auto così bella e sportiva invece che con il solito monovolume o SUV…per chi si lamenta ci sono gli Scenic…i Touran, ecc, ecc".

…………… silenzio in sala………………..

Ok…… ultimo giro

Ci portano fuori tutti e al nostro rientro la situazione è ancora modificata…

La 149 alle sue spalle ha la 159 alla sua destra e la GT alla sua sinistra….

Aiahhh  :-/////

Non va bene….non va bene per nulla…. Spiego

Che non ci sia uno stile TROPPO unico nell’ambito della casa può andare bene….. ma veramente la 159, prodotto nuovissimo….fra DUE anni si troverà spiazzatissima e drammaticamente invecchiata. IMHO

Io gliel’ho detto….secondo me questa assoluta mancanza di continuità stilistica non fa bene al Marchio che sta faticosamente cercando un suo mercato….

Sono operazioni che se fatte, Bangle in BMW l’ha fatto, vanno portate fino in fondo senza tentennamenti e nel lasso di tempo più breve possibile e poi rese “stabili” sul nuovo design.

Non si può e non si deve cambiare TUTTO ogni mezza generazione di macchine. (De Silva vs Giugiaro vs 149)

Ci è stato chiesto di posizionare la 149 sia nell’ambito delle due auto presenti che nell’intera gamma Alfa…

E qui è successa una cosa curiosa…. Su 6 persone (oltre me) presenti… ben due pensavano che la 159 fosse la sostituta della 166 e NON, più correttamente, della 156… tanto che la stessa 149 (nome che ho sempre fatto io…in realtà Alfa Y quindi non si sa veramente come si chiamerà) era stata “erroneamente” considerata da loro la “nuova 156".

Curiosità, ma indice di una certa confusione o mancanza di informazione nel pubblico sui prodotti Alfa.

Cominciamo dall’inizio e con calma…. NESSUNO riesce a considerare la 149 come la “sostituta” della 147…… sono due mondi completamenti diversi.

Bon, essendo impossibile fare diversamente, Alfa ha deciso di fare tesoro di questa cosa e andare fino in fondo prendendo la fascia “bassa” (di prezzo) del segmento C.

Insomma, come è stato detto.. e detto anche da me…. È chiaro che con quella macchina lì non puoi permetterti di venderla sotto costo…. Di fare le km 0 a 15.000 Euro come ora o le offerte televisive da 17.000

Come minimo la DEVI, imperativo, vendere al prezzo che ti costa e i prezzi che ho detto prima mi paiono più che corretti dati i contenuti.

Quindi il cliente che OGGI va in Concessionaria a “elemosinare un Alfa Romeo” (che non stiamo parlando di una Lada…) ai prezzi da hard discount  che ci sono ora… DEVE scomparire.

Scomparire….. l’obiettivo non è che se ne vada da un’altra parte ma che tale fascia di utenza sia assorbita dalla Stilo…

Il discorso è ineccepibile…. ma fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare… vedremo..io glielo auguro.

E altrettanto chiaro che “quel” prodotto a “quei” prezzi ti devi scordare che faccia i numeri da “generalista” (tappabuchi della Stilo I dovrei dire) dell’attuale 147…se la dovrà giocare ALLA PARI con la Serie 1 e la A3.

Se così non sarà vuol dire che qualcosa è sbagliato… se vendi meno E’ un dramma…se significatamene di più (il doppio o il triplo come succede ora) significa che hai calato le braghe sul prezzo e sul pubblico e  SARÀ POI un dramma.

Questo è ovviamente un po’ un riassunto…in realtà il discorso prezzi e posizionamento è stato molto più articolato fra noi… talmente articolato che avrei altre 1000 cose da dire… ma è meglio di no… 😛

Ultimo punto…. Poi ho finito, promesso…:-)

La 147 “muore” (e mi pare con pochissimi rimpianti e tanta voglia di Premium) ….. la 149 sarà SOLO a 5 porte e…udite udite, come ho detto prima, è molto più direttamente simile stilisticamente alla GT che alla berlina 159…

“IO” a loro ho detto questo:

Dato che GT e 149 sono simili, si vede che hanno un impostazione stilistica simile tanto da sembrare "Mamma & Figlia", farei diventare la GT, ovviamente ristilizzata, l’entry level della futura Gamma Alfa… la “userei” come versione 3p della 149 e la venderei con gli stessi allestimenti/motori almeno a 2000 euro meno della 5p…

Quindi…. Se la 149 1.4 partirà da 20.800 euro….io farei partire la GT da 18.800…”

Secondo me è ancora troppa poca la differenza  e il rischio di fare della GT una “neo Serie 3 Compact” è reale….

Però è anche vero che BMW è riuscita a tenere in listino per 4 anni la Compact I mentre era già disponibile la Serie 3 E46 (1998 -2001) con significativi riscontri di vendita…ANZI, proporzionalmente ha venduto di più in quel periodo che quando era presente al sua alternativa a 4 porte.

Insomma, non è impossibile farle convivere….. devono rendersi conto, però, che la GT, nell’era della 149,  deve fare la 147 3p…. inutile fare tanti giri di parole…

Io l’ho detto…e su questo punto sono stato molto preciso e loro particolarmente attenti, vedremo….

In tutto questo la Brera era assente (volutamente) e credo che sarà soprattutto quella a sentire maggiormente la concorrenza della 149…:-(

Certo che vedere che devono ancora finire di presentarla nella sua gamma e sentire che si devono “trattenere” dal fare la 149 3p per non “spazzarla via” dal mercato è un po’ triste…..  😦

Io ho finito e credo di essere stato fin troppo breve per la mole di cose da dire….

Se ci sono domande…  basta fare.. 🙂

Ciao

P.S. Nel maggio del 2009 ho partecipato a un secondo CT specifico sull’Alfa 149/Giulietta con notevoli variazioni rispetto a quanto visto nel 2006. Il resoconto è qui: (Clinic Test) Alfa Giulietta (ex Alfa 149, ex Alfa Milano)

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Client Test | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | 16 Comments »

Alfa Romeo Giulietta Spider

Posted by Dr. Pianale su 5 agosto 2004

Alfa Romeo Giulietta Spider

http://it.wikipedia.org/wiki/Alfa_Romeo_Giulietta_Spider

DSCF0216

DSCF0214

Fotografata: Nurburgring 2004 – 08 – 06 07 08 09 (1 di 3)


MitoMacchina0330MitoMacchina0331

Fotografata: Mitomacchina (4 di 13)

Posted in Auto storiche, AUTOMOBILI e VEICOLI | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Alfa Romeo Giulietta

Posted by Dr. Pianale su 5 agosto 2004

Alfa Romeo Giulietta (1977)

http://it.wikipedia.org/wiki/Alfa_Romeo_Giulietta_(1977)

Alfa Romeo Giulietta Prima Serie

http://it.wikipedia.org/wiki/Alfa_Romeo_Giulietta_(1977)#Prima_serie_.281977-1981.29

DSCF0211

Alfa Romeo Giulietta Terza Serie

http://it.wikipedia.org/wiki/Alfa_Romeo_Giulietta_(1977)#Terza_serie_.281983-1985.29

Foto0952

Foto0951Foto0953

Posted in Auto storiche, AUTOMOBILI e VEICOLI | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: