Il Mondo del Dr. Pianale

Il Mondo per chi ama Viaggiare, Guidare, Pensare

Posts Tagged ‘Cina’

[CINA – Pechino] Incanti automobilistici d’Oriente

Posted by Dr. Pianale su 4 luglio 2009

(I miei Viaggi Automobilistici)

PECHINO (Cina)

2009

Ed eccoci in Cina, per due giorni al porto di Tianjin che sarà la nostra base per visitare Pechino e la Grande muraglia

La Dogana e la VW Santana della polizia, tuttora prodotta e derivata direttamente dalla Passat degli anni ‘80 venduta anche da noi

Qualcuno si è dimenticato di dire ai cinesi che vivono nelle baracche intorno al porto che sono una potenza economica mondiale e non un paese povero

La città è fatta di larghi vialoni e centri commerciali e i taxi sono bicolori

La VW Sagitar, la versione locale della Jetta

I mezzi pubblici sono rimasti un pò all’antica

La sicurezza dei lavorati trasportati non è un obiettivo…

Il casello dell’autostrada (a pagamento) per Pechino
 
 
Posto di blocco, subito dopo il casello, con poliziotto “ombreggiato”
 
 

In un area di servizio sono esposti i rottami delle auto coinvolte in incidenti nella tratta…con il cartello con il numero dei morti

Fa riflettere…

 
La Citroen C4 a due volumi come quella Europea, ma dietro di lei, bianca, si vede la “mitica” ZX a tre volumi: Citroën Elysée
 
Lungo l’autostrada una pubblicità Audi (A6 e A8)
 
 
 
Un tratto degli 8 anelli tangenziali di Pechino
 
 
Un clone cinese della Matiz
 
 
la VW Gol, identica a quella venduta in Sudamerica
 
 
La periferia di Pechino vista dalla tangenziale
 
 
Concessionarie Honda
 
 
Concessionaria Toyota
 
 
Concessionaria Roewe, erede cinese del marchio Rover
 
 
 
Concessionaria Subaru
 
 
 
I “mezzi di trasporto” per visitare la Grande Muraglia Cinese
 
 
Di notte capisco perché durante il giorno avevo trovato relativamente poco traffico in strada, probabilmente c’è una norma stradale che obbliga i veicoli pesanti a circolare solo nelle ore notturne e le tangenziali e le autostrade diventano una interminabile coda di camion di tutti i tipi e non sempre guidati con prudenza. Non ci sono più auto private, solo traffico commerciale.
 
 

Il giorno successivo riprendiamo il pullman

E riattraversiamo Tianjin per andare a Pechino

Ci sono lavori e cantieri per nuove strade e ponti dappertutto

Toyota Vios, la versione a 3 volumi della nostra Yaris
 
 
Toh, un cinese col Cayenne….i SUV sono relativamente poco diffusi perché si preferiscono le berline di alta gamma
 
 
La BMW Serie 5 L, la loro versione a passo lungo
 

L’Audi A6 L, anche l’Audi vende sul mercato cinese la versione a passo lungo

Dieto della Jetta la nuova Ford Fiesta venduta in cine nell’allestimento Sport che noi in Italia non abbiamo (2009)

Il Beijin Motor Tower e il traffico per le vie della capitale, di iconografiche biciclette non ce ne sono più, solo vialoni e sovrappassi

Poco traffico lungo i vialoni "da parata" che delimitano l’immensa Piazza Tienanmen

Il servizio di sorveglianza nella piazza è svolto da una Hyundai Sonata (esterofili!!!)

Che fatica fotografare UNA bicicletta davanti all’ingresso della Città Proibita, il traffico è solo motorizzato

Tutto è monumentale e  il traffico è scarsissimo, forse perché è domenica?

Il Q7 cinese

Ci sono zone della città, che non non visitiamo, decisamente meno monumentali

Di nuovo la Citroën Elysée , nel caratteristico bicolore dei taxi di Pechino e privata

La sera riattraversiamo la città per andare verso l’aeroporto, l’impressione è modernissima, ma estraniante

Un aereo da caccia a mo’ di monumento…

La Mercedes S65 AMG ha sempre il suo perché…

Ed ecco l’Aeroporto Internazionale di Pechino, che al momento è il più grande del mondo

Foto turistiche:

Annunci

Posted in AUTOMOBILI e VEICOLI, Viaggi & Auto | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Crociera 2009 – "Incanti del Sol Levante" con Costa Classica – itinerario

Posted by Dr. Pianale su 19 giugno 2009

(le mie Crociere) 

Incanti del Sol Levante

(Cina, Giappone, Corea, Taiwan)

 

 
 
(Costa Classica – 2009)
 
 
Giorno 0
19 giu 2009
Giorno 1
20 giu 2009
Hong Kong (Hong Kong)
Giorno 2
21 giu 2009
Hong Kong (Hong Kong)
22.00
Giorno 3
22 giu 2009
Giorno 4
23 giu 2009
Keelung (Taiwan)
7.00
14.00
Giorno 5
24 giu 2009
Naha (Giappone)
13.00
19.00
Giorno 6
25 giu 2009
Giorno 7
26 giu 2009
Kobe (Giappone)
8.00
Giorno 8
27 giu 2009
Kobe (Giappone)
13.00
Giorno 9
28 giu 2009
Tokyo (Giappone)
12.00
Giorno 10
29 giu 2009
Tokyo (Giappone)
18.00
Giorno 11
30 giu 2009
Giorno 12
1 lug 2009
Nagasaki (Giappone)
13.00
19.00
Giorno 13
2 lug 2009
Cheju (Sud Corea)
8.00
18.00
Giorno 14
3 lug 2009
Giorno 15
4 lug 2009
Tianjin (Cina)
8.00
Giorno 16
5 lug 2009
Tianjin (Cina)
Giorno 17
6 lug 2009
Pechino>Dubai>Malpensa
 

Posted in 2009 Incanti del Sol Levante, CROCIERE, VIAGGI e LUOGHI | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Crociera 2009 – “Incanti del Sol Levante” con Costa Classica – Tianjin (30 di 32)

Posted by Dr. Pianale su 19 giugno 2009

(itinerario)

TIANJIN (Cina) – Sabato 4 luglio

La nostra meravigliosa crociera si conclude a Tianjin in Cina.

Purtroppo l”impatto” con la Cina non è uno di quelli che lasciano i migliori ricordi. La nostra nave, pur essendo lo sbarco programmato da mesi (si può dire anni) viene lasciata in rada per i consueti controlli minuziosissimi sia sanitari che sui documenti dei passeggeri. Controlli che, visto la loro durata, e il fatto che tutte le volte che Costa è attraccata a Tianjin è successa la stessa cosa, forse andrebbero svolti prima o con un migliore accordo fra il governo Cinese e Costa Crociere

Avremmo dovuto attraccare alle 8 del mattino e passare la giornata intera in escursione, ma veniamo “abbandonati” in giro per la nave con una successione di comunicati che vanno dal terroristico “le autorità cinesi non daranno il permesso di attracco fino a che tutti i visti di tutti i passeggeri risulteranno in ordine” (traduzione: occhio che se anche un solo passeggero non ha il visto per la Cina in ordine non scende nessuno perché i Cinesi penseranno che tutti la nave e composta da passeggeri che vogliono immigrare illegalmente) a qualcosa di meno categorico ma più indefinito: “si scende alle 12”….”si scende alle 13”…..”si scende alla 14”

Insomma…alla 14,30 faticosamente si scende per andare a fare la seguente escursione, che sarà stravolta perché si rimarrà fuori per cena e non per pranzo e visto la mancanza di tempo salterà del tutto la Via Sacra



LA GRANDE MURAGLIA CINESE

Questo indimenticabile tour vi darà la possibilità di scoprire una delle meraviglie del mondo, la Grande Muraglia.Lasciando il porto, si arriverà all’unica opera d’arte creata dall’uomo visibile dalla luna. La sua costruzione iniziò nel VII secolo a.C e fu prolungata durante diverse dinastie. Dal Mare Giallo, attraverso cinque province e due regioni autonome, la Muraglia marcia instancabilmente verso la conquista del vasto e isolato Deserto del Gobi. Il pranzo sarà servito in un ristorante locale vicino alla Muraglia Cinese. Di seguito si raggiungerà in pullman la Via Sacra, a circa 50 chilometri nord-ovest di Beijing. Qui si trovano 13 tombe imperiali della dinastia Ming, sparse su di un’area di 40 chilometri quadrati. Qui si potrà camminare a lato della Via Sacra, delimitata dalle pietre zoomorfiche che si crede proteggano le tombe e i tesori nascosti al di sotto.


Come ho scritto prima, tutta la mattina viene passata fuori dal porto…questo è tutto quello che ci è concesso di vedere della Cina

Arrivati alla stazione marittima i controlli non sono finiti, prima di poter uscire c’è un ulteriore controllo personale dei documenti (che erano già stati controllati a bordo)

L’impatto con la periferia portuale di Tianjin non è dei migliori, sembrano le favelas sudamericane

Nella zona centrale, moderna, ci sono molti centri commerciali e aree più ben tenute

Prendiamo l’autostrada per dirigerci verso la Grande Muraglia, passiamo per la periferia di Tianjin

Arriviamo alla periferia di Pechino che vedremo scorrere mentre percorriamo una delle sue tangenziali

L’autostrada comincia ad addentrarsi in una zona montuosa ed ecco le prime avvisaglie delle costruzioni della Grande Muraglia

Il pullman, mentre sta per iniziare a diluviare, ci scarica nel sito di Juyong Pass

La pioggia sarà sia un bene che un male.

Ovviamente non è agevole muoversi e visitare un luogo all’aperto mentre piove forte, ma in compenso la gente, visto anche l’ora tarda del pomeriggio, se n’era andata quasi tutta lasciandoci scorci quasi solitari in un luogo di solito affollato da migliaia di persone

Finita la visita alla Grande Muraglia veniamo portati in un immenso negozio alla periferia di Pechino dove ci viene servita la cena (che avrebbe dovuto essere il pranzo).

I classici due piccioni con una fava: si mangia e si fa compere nello stesso posto

Torniamo a Tianjin, ci sono circa 3 ore di viaggio, passate sull’autostrada trafficatissima di camion

E’ quasi mezzanotte….bisognava preparare le valigie per lo sbarco di domani entro le 23, ma è saltato tutto..

Il cartello a bordo segna ancora le 18,30 come orario di imbarco….

Posted in 2009 Incanti del Sol Levante, VIAGGI e LUOGHI | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Crociera 2009 – “Incanti del Sol Levante” con Costa Classica – Tianjin (32 di 32)

Posted by Dr. Pianale su 19 giugno 2009

(itinerario)

TIANJIN (Cina) – Domenica 5 luglio

L’ultimo pomeriggio di crociera lo passiamo praticamente “segregati” dalle 15 alle 23 in Aeroporto a Pechino.

Il transfer, comprensivo della visita (di corsa) della Città Proibita, era indifferente all’orario di partenza dell’aereo e quindi abbiamo corso anche per chi era sul nostro pullman e partiva alle 16.

 


LA CITTA’ PROIBITA DI BEIJING E LA PIAZZA TIANANMEN

Nella città proibita sono esposte la classica architettura cinese e la straordinaria profondità e ricchezza culturale. Dal molo si raggiungerà Xingang e successivamente, andando in direzione ovest, la città di Beijing ed i cancelli della città proibita. La città proibita è una mostra di palazzi imperiali costruiti tra il 1417 e il 1420. A causa dell’impossibilità di avvicinarcisi durante un periodo di 500 anni si tratta ora di un insieme di palazzi antichi più grande e meglio conservati della Cina. Il Palazzo è così grande (720.000 metri quadrati, 800 palazzi e 9.000 stanze) che esiste una squadra di restauro permanente che è al lavoro in continuazione per ridipingere e riparare. Il complesso imperiale fu aperto al pubblico solo nel 1949. Dopo il pranzo al ristorante si farà una sosta alla Piazza di Tian’anmen, il vero centro di Beijing. Localizzata nel cuore della capitale è introdotta dal Cancello della Pace del Paradiso che predomina l’entrata del Palazzo Imperiale. La piazza principale è formata da diversi importanti monumenti e palazzi, compreso il " Grande Atrio delle Persone", l’Atrio "della Memoria" di Mao Zedong, il Museo della Rivoluzione e il Museo di Storia Naturale. Dopo la visita si farà rientro al (aero)porto.


Lasciamo la Città Proibita e per recarci a quello che ci viene definito come “Museo della Seta” attraversiamo i quartieri moderni dell’immensa Pechino

Arriviamo al “Museo della Seta” dove ci fanno vedere una dimostrazione completa del processo produttivo dal baco al filo da tessere

Ovviamente la dimostrazione si tiene in un immenso negozio… chissà perché  🙂

Riprendiamo il pullman per recarci al luogo del pranzo, servito da cameriere in costume tradizionale che cantano e ballano per noi

Riprendiamo il pullman per dirigersi (di corsa) verso l’aeroporto

Ed ecco l’Aeroporto Internazionale di Pechino, che al momento è il più grande del mondo

Il tempo peggiora, un forte temporale blocca i voli e dobbiamo attendere ancora di più il nostro volo che, via Dubai, ci riporterà alla Malpensa

FINE

Posted in 2009 Incanti del Sol Levante, VIAGGI e LUOGHI | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Crociera 2009 – “Incanti del Sol Levante” con Costa Classica – Riassunto

Posted by Dr. Pianale su 19 giugno 2009

(Cina, Giappone, Corea, Taiwan)
 
 
 
(Costa Classica – 2009)
 


20 giugno – Arrivo a Hong Kong

 

Imbarco all’Ocean Terminal e panorama notturno della baia di Hong Kong
 

Sorvoliamo la Tailandia

Comincia la discesa sopra la baia Hong Kong, si vedono i primi caratteristici grattacieli

Dopo più di 24 ore di viaggio ci appare come un miraggio la Costa Classica, ormeggiata all’Ocean Terminal, che sarà la nostra casa per 17 giorni

Lo spettacolare-spettacolo di luci e colori che tutte le sere va in scena sullo skyline di Hong Kong

La Costa Classica è ormeggiata nel punto più panoramico e centrale che abbia mai visto, probabilmente uno dei punti più belli al mondo

Scendiamo a fare due passi nel caldo afoso e umido, del passato coloniale di Hong Kong rimane poco…

La baia di Hong Kong

La nostra "casa" ormeggiata all’Ocean Terminal

La nostra "casa" ormeggiata all’Ocean Terminal



21 giugno – Hong Kong, escursioni organizzate a Hong Kong e visita libera all’Ocean Park

1: Escursione: "Giornata intera a Hong Kong"

2: Escursione: "Giornata intera a Hong Kong"

3: Escursione: "Visita di Hong Kong"

4: Visita libera all’Ocean Park e partenza Costa Classica

Repulse Bay

Stanley Market

Aberdeen

Hong Kong

Victoria Peek

Panda Maggiore

Panda Minore (grande come una volpe)

La sera partiamo…. Hong Kong si allontana



Lunedì 22 giugno – navigazione nel Mar Cinese meridionale da Hong Kong a Taiwan
 

navigazione 

Giornata tranquilla, ma non bella, di navigazione…. mi dedico alla Costa Classica di nome e di fatto

 


Martedì 23 giugno – Keelung (Taiwan)

I miei genitori visitano Keelung e il parco naturale di Yehliu, mentre io vado a visitare la capitale Taipei

Yehliu Park

Keelung: tempio buddista di Chung Cheng Park (Kang Park).

Cambio della guardia al Santuario dei Martiri a Taipei

Memoriale della Democrazia Nazionale di Taiwan a Taipei, che funge da memoriale di Chiang Kai-shek.

Il cenotafio di Chiang Kai-Shek.

Il grattacielo Taipei 101 (508 metri) che in attesa del completamento e inaugurazione del Burji Dubai è il più alto del mondo finito



Mercoledì 24 giugno – Naha, Isola di Okinawa (Giappone)
 

 
Finalmente siamo veramente nel paese del Sol Levante e, dopo i rigorosissimi controlli a bordo per l’influenza H1N1, scendiamo in Giappone
Scegliamo l’escursione dedicata alla visita del Memoriale della Battaglia di Okinawa e al parco delle grotte di Gyokusendo
L’ingresso del Castello di Shuri

Fuori dal castello, due ragazze nel costume locale per una foto ricordo

La nostra accompagnatrice locale e ci guida all’interno del Memoriale della Pace

Sono passati tanti anni dal 1945, ma i 260.000 morti, 1/3 dell’intera popolazione dell’isola non si dimenticano

Una "caratteristica" scolaresca locale, in gita al museo

All’interno del memoriale fotografie, diorami e ricostruzioni servono per ricordare quanto è brutta la guerra e l’atrocità di quanto è stato commesso

In una sala appositamente dedicata, e nel più assoluto silenzio, alcuni isolani leggono poesie e ricordi delle persone morte

L’atmosfera di alleggerisce, così veniamo accolti all’ingresso del parco delle grotte di Gyokusendo

L’ingresso delle ENORMI grotte carsiche di Gyokusendo



Giovedì 25 giugno – navigazione verso il Giappone

Tranquillissima giornata di navigazione nel Pacifico verso nord…



Venerdì 26 giugno – Kobe e Kyoto (Giappone)

Sbarchiamo a Kobe e ci dedichiamo all’escursione di 36 ore, con pernottamento esterno, che ci porterà alla scoperta dei meravigliosi templi di Kyoto
Il meraviglioso Kinkaku-ji o Tempio del padiglione d’oro, circondato da un parco curatissimo

Altre costruzioni all’interno del parco

Il mercato di Nishiki

Il Tempio Heian (Shimogamo_Shrine) e il suo meraviglioso parco

L’ingresso del complesso di templi buddisti di Kiyomizu-dera

La cena giapponese viene servita in un caratteristico locale

La cena giapponese viene servita in un caratteristico locale,  mentre ceniamo una Geisha danza e canta per noi, accompagnata dallo strumento della sua maestra



Sabato 27 giugno – Nara – Kobe(Giappone)

Il mattino ci svegliamo (presto) in Hotel a Kyoto per andare a vedere i templi nella città di Nara… giornata indimenticabile, poi rientriamo in nave
Il viale di ingresso al Tempio di Todaiji, nel parco vivono liberi i daini sacri

Il tempio Todaiji

la grande statua del Buddha, simbolo di Nara

Una delle costruzioni del complesso del tempio

Il tempio shintoista di Kasuga Shrine, immerso nelle foresta, e caratteristico per essere nominato il tempio delle mille lanterne



Domenica 27 giugno – TOKYO (Giappone)
 

Arriviamo a Tokyo in una giornata purtroppo piovosa. Spettacolare l’ingresso nella baia di Tokyo.
Il pomeriggio e la sera lo dedichiamo a una visita libera nel quartiere commerciale di Shibuya.
Entriamo nella baia di Tokyo passando sotto il Ponte dell’Arcobaleno

Così veniamo accolti al nostro arrivo, sullo sfondo la Torre di Tokyo

Alla stazione marittima ci attende un banda di tamburi locali, curiosi e molti giovani cosplay

Per muoverci usiamo la metropolitana (la linea non sotterranea JR) e la ragazza la guida in guanti bianchi e cronometrica efficienza

Veloce visita al Santuario Meiji (che rivedrò il giorno dopo durante l’escursione Costa) mentre è in corso un matrimonio shintoista, sposa bagnata…

Shopping sfrenato in Omotesando Street, nel quartiere di Shibuya, buona parte del pomeriggio viene passato all’interno di KiddyLand, dove tutti diventiamo bambini

Ma è quando calano le luci della sera che Tokyo raggiunge il suo splendore… l’incrocio di Shibuya, diventato famoso in tantissimi film, è qualcosa che va oltre l’immaginazione

E anche il quartiere intorno è tutto un brulicare di gente, negozi e luci

Lo skyline notturno di Tokyo, visto dalla nave



Lunedi 28 giugno – TOKYO (Giappone)

 
Dato il periodo atmosferico non particolarmente favorevole ne io ne i miei genitori "spendiamo" la nostra seconda giornata per la classica escursione intorno al Fujiyama
I miei preferisco l’itinerario lungo la costa che li porterà a YOKOHAMA e KAMAKURA. Escursione poco pubblicizzata, ma molto, molto bella e caratteristica per vedere un Giappone relativamente meno conosciuto e turistico
Dopo il diluvio del giorno precedente la giornata è splendida, così appare la baia di Tokyo dal Ponte dell’Arcobaleno, con l’elegante Classica che impreziosisce lo skyline della città

In questa foto si può notare l’enorme differenza di cultura fra noi occidentali gli orientali, qualsiasi spiaggia dell’emisfero occidentale (caldo) sarebbe affollata di bagnati e turisti il 28 di giugno…per loro il mare è una risorsa per la pesca, non una vacanza o un luogo dove prendere il sole (cosa che loro evitano il più possibile)

a Kamakura l’ingresso del tempio buddista di Hase-dera con i suoi giardini e le sue migliaia statue votive

Il Tempio di Kotokuin e la grande statua di Amida Buddha, sempre a Kamakura

Arrivo a Yokohama e visita dei giardini Sankeien con la caratteristica pagoda



Lunedi 28 giugno – TOKYO (Giappone)

Giornata (bellissima) interamente dedicata alla visita di Tokio con l’escursione TOKIO ANTICA E MODERNA
Il Santuario Meiji , nel centro di Tokyo

Il Giardino degli Iris, nel parco del santuario

Il complesso dei templi buddisti di Asakusa Kannon ( Sensō-ji )

shopping nella via Nakamise che conduce al tempio

Pranzo all’ultimo piano di un Hotel del centro

Palazzo Imperiale di Tokyo che si può vedere solo in una piccola parte esterna

Il pomeriggio passa a fare shopping a Ginza, è il momento di fermarsi a bere un tè

Dentro il negozio di Hello Kitty, questo piccolo "presente" da 682.500 Yen (5.200 euro)

La sera, ripassando sotto il Ponte dell’Arcobaleno salutiamo Tokyo


Martedì 30 giugno – navigazione (Giappone)

 

Partiti da Tokyo ci dirigiamo verso sud, navigando verso Nagasaki



Mercoledì 1 luglio – Nagasaki (Giappone)

 

Concludiamo la parte Giapponese della nostra crociera nella città martire per il lancio della seconda bomba atomica sul Giappone.
Scegliamo l’escursione: "Nagasaki storica e culturale" e purtroppo dal punto di vista climatico non siamo fortunati, pioggia…pioggia…pioggia

Scendiamo dalla nave e mentre il pullman ci porta al Museo Memoriale della Bomba Atomica la guida ci spiega, con una lunga e dettagliatissima serie di cartelloni in italiano, tutto quello che è successo e gli effetti

Non è possibile fare foto all’interno del museo (divieto maleducatamente disatteso dalla grande maggioranza dei ospiti italici presenti), non ho fotografato nulla dei particolari più toccanti o impressionati ma per questo orologio, fermo sull’ora dell’esplosione ho fatto un’eccezione

Chi ha letto "Il Gran Sole di Hiroshima" sa il significato di questi origami, di cui è letteralmente tappezzato di ogni forma e colore, l’atrio del Memoriale

Il monumento sull’ipocentro dell’esplosione

Il parco del Memoriale con la statua della Pace

La presenza nel corso dei secoli di una forte comunità commerciale occidentale da al centro storico di Nagasaki un sapore vagamente nord-europeo, più che giapponese

Visitiamo il Glover Garden al cui interno è presente la residenza in cui è ambientata l’opera di Madama Butterfly

All’uscita del Glover Garden sono presenti i carri allegorici che vengono usati per le manifestazioni locali (una specie di carnevale)… ricordano nella forma le navi degli occidentali

La Costa Classica ci attente, praticamente parcheggiata NEL centro della città e del parco



Giovedì 2 luglio – Jeju (Corea del Sud)

Unica tappa Coreana della crociera nell’isola di Jeju, polo turistico locale praticamente sconosciuto da noi in occidente.
Bellissima la giornata e bellissima l’escursione al JUNGMUN RESORT AREA
Il giardino botanico Yeomiji e in fondo la torre della serra

l’interno della serra del giardino botanico

il ponte ad arco Seonimkyo visto dalla torre panoramica

Uno dei palazzi antichi all’interno dei giardini

le cascate di Cheonjeyeon

Le scogliere laviche di Daepo…

il Tempio buddista Yakcheonsa

e l’interno del tempio



Venerdì 3 luglio – Navigazione nel Mar Giallo

L’ultimo giorni di navigazione è anche l’unico di navigazione di tutta la crociera con tempo splendido e caldo per tutto il giorno…



Sabato 4 luglio – Tianjin (Cina)

 

Ultima tappa e penultimo giorno di crociera… Escursione “La Grande Muraglia Cinese”

Il tempo di scendere dal pullman…e si mette a diluviare

Poi il tempo migliora… almeno non piove più forte e ci arrampichiamo



Domenica 5 luglio – Pechino (Cina)

Ultimo giorno della meravigliosa crociera.
Purtroppo, come per il giorno prima, ci sono stati dei problemi e tutto si è svolto di corsa, in modo quasi disorganizzato e superficiale.
Il problema sta nel fatto che Costa, a bordo, non aveva selezionato i passeggeri in base alla partenza del volo…ma l’escursione "CITTA’ PROIBITA DI BEIJING E LA PIAZZA TIANANMEN" è stata fatta in comune da tutti…

Più di 1km umana di fila in piazza Tienanmen per entrare nel mausoleo di Mao e vedere la sua mummia

Là dove c’erano i carri armati…

Porta Tiananmen

Porta della Armonia Suprema

Palazzo della Suprema Armonia

Il palazzo della Perfetta Armonia (in primo piano) e il Palazzo dell’Armonia Protettrice

La Porta della Purezza Celeste

Palazzo della Purezza Celeste

I Giardini Imperiali

Posted in 2009 Incanti del Sol Levante, VIAGGI e LUOGHI | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: