Il Mondo del Dr. Pianale

Il Mondo per chi ama Viaggiare, Guidare, Pensare

Museo Egizio – Torino

Posted by Dr. Pianale su 30 marzo 2013

Museo Egizio – Torino

https://it.wikipedia.org/wiki/Museo_egizio_(Torino)

DSCF1512_stitch

TORINO – 30/03/2013

Piano terra – Ingresso Museo Egizio

2013-03-30-224DSCF1515

1° piano – Arte Funeraria

La conservazione dei corpi era essenziale per la vita eterna. Dopo la mummificazione, i corpi erano deposti in sarcofagi. I più antichi sono di forma rettangolare, in un secondo tempo sono antropomorfi (a forma umana). Il percorso del defunto nell’aldilà era accompagnato dalla recitazione di formule funerarie scritte su sarcofagi o su papiri.
Tra i corredi delle tombe si trovano statuette funerarie, chiamate Ushabti, che sostituivano il defunto quando era chiamato ad eseguire i lavori nei campi di Osiride.

DSCF1516DSCN0215DSCF1517DSCF1518DSCF1519DSCF1520DSCF1523DSCF1525DSCF1526

1° piano – Deir el-Medina

Nome del villaggio degli artigiani che, nel Nuovo Regno, erano impegnati nella costruzione delle tombe della Valle dei Re e della Valle delle Regine. La regina Ahmose Nefertari, moglie del fondatore del Nuovo Regno, il re Ahmose, fu venerata per secoli specialmente dagli artigiani di Deir el-Medina. Questa regina non deve essere confusa con Nefertari, moglie di Ramesse II, dalla cui tomba, saccheggiata in tempi remoti, provengono alcuni dei reperti qui esposti.

DSCF1527_stitchDSCF1530DSCF1531DSCF1536DSCF1538

1° Piano – Tomba di ignoti.

In questa sala è esposto un eccezionale corredo tombale rinvenuto intatto da Ernesto Schiaparelli durante le sue campagne di scavo a Gebelein. È un interessante corredo funerario che risale alla V dinastia dell’Antico Regno, l’epoca delle Piramidi. I cadaveri imbalsamati più antichi presenti nel Museo Egizio provengono da questa tomba. La mummia meglio conservata (alta 158 cm.) era custodita con un sarcofago di pietra, nella camera più grande della tomba: aveva gli arti fasciati separatamente e sulle bende che coprono il viso erano dipinti con pigmento nero i tratti del viso e dei capelli.

DSCF1532DSCF1533DSCF1535DSCN0218

1° piano – Gli scavi di Gebelein e Assiut. (allestimento temporaneo)

Gli scavi di Gebelein e Assiut. Lungo il Nilo erano dislocati siti periferici che agivano da centri amministrativi; due di questi (Gebelein e Assiut) furono portati alla luce da campagne di scavo effettuate dal 1900 al 1940 dal direttore del Museo, Ernesto Schiaparelli e dal suo collaboratore Giulio Farina e testimoniano l’epoca dal Primo Periodo Intermedio al Medio Regno (2190-1646 a.C.)

DSCF1539DSCF1540DSCF1541DSCF1542DSCF1544DSCF1545

1° piano- L’epoca tarda e l’epoca tolemaica

La conquista dell’Egitto da parte di Alessandro il Grande (332 a.C.) diede inizio ad una dominazione di sovrani di lingua greca, chiamata Tolemaica dal fondatore Tolomeo I, generale di Alessandro. Questa monarchia durò fino alla sconfitta di Cleopatra ad Azio, nel 31 a.C. La lingua ufficiale della dinastia era il greco ma i nuovi sovrani continuarono a seguire la tradizione egizia facendosi ritrarre come faraoni. In ambito religioso, l’incontro delle due culture – Greca ed Egizia – determinò la fusione di divinità Greche ed Egizie.

DSCF1546DSCF1547

1° piano – Gli dei e la magia

Statue e amuleti delle diverse divinità egizie, tra cui il dio della necropoli e dell’imbalsamazione Anubi, a testa di cane; Iside, Osiride e il figlio Horus; Bastet, la dea gatta. Mummie di pesci, gatti, coccodrilli, babbuini, testimonianze dei culti che si diffusero in epoca tarda. Statue guaritrici, bastoni magici e stele protettive usate nelle pratiche magiche.

DSCF1548DSCF1549DSCF1550DSCF1551DSCN0225

Piano terra – Lo statuario

Vi sono esposte sfingi, sarcofagi (destinati a conservare i corpi dei defunti), tavole d’offerta (con offerte di cibo scolpite), elementi architettonici, ma soprattutto statue monumentali, che mostrano alcuni dei più importanti e famosi faraoni e divinità. Sono presenti infatti i re Thutmosi III, Amenofi II, Tutankhamon, Horemheb, Ramesse II, Sethi II, insieme a sculture di principi e funzionari del re; gli dei Ptah, Amon, Hathor e Sekhmet (della quale si contano 21 statue).
Queste statue sono storicamente ospitate nelle due sale del piano terra che, dal mese di febbraio 2006, si presentano in un nuovo allestimento denominato Riflessi di pietra, realizzato dal famoso scenografo Dante Ferretti, vincitore del premio Oscar 2005 per la scenografia del film The Aviator di Martin Scorsese.

DSCF1552_stitchDSCF1555DSCF1556DSCF1557DSCF1559_stitchDSCF1562DSCF1567DSCF1569DSCF1570DSCF1572

Piano terra – Nuovo allestimento della Tomba di Kha.

Uno dei maggiori capolavori del Museo Egizio di Torino fu scoperto durante una campagna di scavo nel 1906: la tomba inviolata di Kha custodiva 506 oggetti che per la loro peculiarità potrebbero costituire un Museo a sé. Una testimonianza straordinaria che rivela moltissimi particolari sulla vita quotidiana di Kha e Merit, una coppia di sposi vissuti intorno al 1400 a.C. Questo ricco corredo funebre permette di conoscere abitudini alimentari, moda e costume, passatempi e usi funerari di una famiglia benestante dell’Antico Egitto. Il nuovo allestimento è accolto in una delle sale più prestigiose del Museo per valorizzare appieno i numerosissimi reperti e regalare al pubblico una storia esclusiva e di grande fascino.

DSCF1575_stitch2DSCF1573

Piano terra – Epoca predinastica e antico regno

DSCN0232DSCF1584DSCF1586DSCF1588DSCF1589

Annunci

2 Risposte to “Museo Egizio – Torino”

  1. Bruno said

    Una splendida anteprima di quanto mi gusterò ad ottobre, complimenti.
    Bruno (Sciguetto)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: