Il Mondo del Dr. Pianale

Il Mondo per chi ama Viaggiare, Guidare, Pensare

Honda CR-Z 1.5 i-VTEC Sport (12/2011 -> )

Posted by Dr. Pianale su 1 dicembre 2011

(Le mie Auto)

Honda CR-Z 1.5 i-VTEC Sport Premium White Pearl

Auto precedente: BMW 120d 3p E81

Optional:

  • Vernice perlata Premium White Pearl
  • Decorazione posteriore nera

2012_0616_Nurburgring_0226

DSCF1042DSCF1043DSCF1041

DSCF1018DSCF0970DSCF0991DSCF0994DSCF0939DSCF0946DSCF0947DSCF0949DSCF0953

Esterni

DSCF0932DSCF0933DSCF0934DSCF0935DSCF0936DSCF0937DSCF0938DSCF0940DSCF0941DSCF0942 creazione panoramaDSCF0944DSCF0945DSCF0946DSCF0948DSCF0950DSCF0951DSCF0954DSCF0955DSCF0956 creazione panoramaDSCF0958DSCF0983DSCF0984DSCF0985DSCF0986DSCF0987DSCF0988DSCF0990DSCF0992DSCF0993

DSCF0944DSCF0945DSCF0949DSCF0952DSCF0953DSCF0954

Interni

DSCF0914DSCF0911DSCF0902DSCF0907DSCF0904 creazione panoramaDSCF0909DSCF0910DSCF0900DSCF0896DSCF0897 creazione panorama2015-06-20-0202015-06-20-0212015-06-20-022DSCF0917DSCF0920DSCF0915DSCF0995DSCF0996DSCF0997DSCF0998DSCF0999DSCF1000DSCF1001DSCF1002DSCF1003

Il Ritiro

DSCF0884DSCF0885DSCF0887DSCF0889DSCF0891DSCF0892DSCF0893DSCF0894DSCF0895DSCF0928DSCF0931

La prova su strada

051120112890711201129207112011293

0511201129005112011291

L’attesa

DSCF0868DSCF0869DSCF0870DSCF0871DSCF0872DSCF0874DSCF0875DSCF0876DSCF0877DSCF0878DSCF0879DSCF0880DSCF0881DSCF0882

Annunci

53 Risposte to “Honda CR-Z 1.5 i-VTEC Sport (12/2011 -> )”

  1. @ndre said

    Eccola! Complimenti, davvero stupenda 😉
    Ma la decorazione nera quale sarebbe?

    Mi piace

  2. Ciao e grazie!

    Le foto le ho fatte prima del montaggio della fascia nera posteriore quando era ancora “originale”.
    Ieri sera l’ho ritirata e oggi ho fatto un po’ di foto che aggiungerò nei prossimi giorni.

    Mi piace

  3. El Nino said

    Complimenti Cristiano, anche se a dirti la sincera verità io avrei optato per la Veloster DCT 😉
    Ma dato che l’auto è tua, hai fatto benissimo! Come mai bianca?

    Mi piace

    • Ciao Elny e grazie

      Io ero andato a provare la Veloster, che mi piace anche molto, ma l’avevo trovata troppo lenta e “compassata” per i miei gusti…era tarata troppo da “berlina”.

      Il 1.5 ibrido della CR-Z non è ovviamente un fulmine, ma è comunque più reattivo del 1.6 della Hyundai.

      Per il colore avevo due scelte, o il bianco perla (che ho preso) o quel particolare blu metallizzato che è il colore di lancio…mi piaceva di più bianca, è molto “giapponese” 🙂

      Ciao

      Mi piace

      • El Nino said

        A me la CR-Z piace moltissimo rossa! 🙂
        Comunque goditela ora. Come consumi come sei messo? La Veloster forse entra nel mio garage…siamo in trattativa per sostituire la 147. L’altra opzione è la i30 nuova, ma bisogna aspettare marzo

        Mi piace

        • Anche a me piace Milano Red (unica vernice pastello non con supplemento di 450 euro), ma comunque credo l’avrei presa bianca…viceversa l’avrei presa rossa invece che blu.

          Nera, per chi ha il fisico di avere quel colore così delicato, è stupenda… mentre IMHO il grigio metallizzato la svilisce un pò.

          Fra Veloster e i30, meglio la Veloster…speriamo solo che diano un impostazione diversa alla futura 1.6 Turbo perchè già adesso c’è una forte distonia fra la forma esterna “coupettosa” e la guida che è parecchio “berlinosa”

          Mi piace

  4. Jack said

    è sempre un piacere leggere dei tuoi acquisti….
    ben tornato nel mondo Honda!

    Mi piace

  5. Takumi_Fujiwara said

    Molto bella! Io avrei preso una Lancer X (macchina sconosciuta e sottovalutata in Italia),ma si sa sono di parte.

    Devo ammettere che la preferisco alla bianca che avevi prima (un pò eccessiva visivamente,per i miei gusti :))
    Il cruscotto è veramente avveneristico e rispetto alla Veloster (che ho provato a Monza) e stilisticamente direi che è un compromesso più spostato verso la sportività senza sfociare nello “strano” della coreana.

    Poi dicci dei consumi! 😉

    Ciao!(lurker di lunga data di ida)

    Mi piace

    • Ciao e benvenuto “in chiaro” qui!

      Bhe, la Lancer piace anche a me, ma era un pò troppo fuori target 🙂

      Però io forse sono uno dei pochi a cui la Lancer 5 porte piace…avessero messo sotto un motore che mi stuzzicava di più del tristissimo 1.5 che ci rifilano qui in Italia, sarei anche andato a provarla e farmi fare un preventivo.

      Tu che hai provato la Veloster a Monza come l’hai trovata?

      Io in cttà e un pò di tangenziale ho fatto MOLTA fatica a credere che ero a bordo di una Coupè media con 140cv, la 118d con la stessa cavalleria vola al confronto, ma anche una “semplice” Scirocco con il 1.4 TSFI da 122cv se ne sta su un altro pianeta come taratura e piacere di guida… peccato 😦

      Sui consumi, appena la uso un pò di più scriverò qualcosa..

      Grazie ancora e sono contento che non hai solo lurkato

      Mi piace

      • Takumi_Fujiwara said

        Bhè ti dirò, io avevo un budget più ridotto del tuo,ma ho preso una Lancer sedan 1.5 a 12500 euro (km.0) l’anno scorso.La danno via ad una miseria perchè in Italia non si vende…(infatti la ritireranno).E’ una macchina onesta,sicura e ben accessoriata.Il motore da 1.5 non è troppo sottodimensionato anche se chiaramente non ha l’accellerazione che promette nell’aspetto (gli ho fatto mettere gli accessori estetici della casa(minigonne,spoiler anteriore e posteriore).Mi accontento del telaio visti anche il traffico e i velox delle nostre strade(sono della Lombardia).Se capiterà l’occasione te la farò vedere.Chiaramente dovrai fare la “tara” con il prezzo per dare i giusti giudizi :D. In Italia l’hanno posizionata male purtroppo.
        Sulla Veloster l’ho provata in occasione dei Hyundai day (praticamente dall’uscita box alla parabolica,da solo,controlli elettronici inseriti).Era il 1.6.(copio incollo la breve recensione che ho fatto nel sito delle Lancer Italia).

        “Il telaio è buono,reggerebbe più cavalli.La famosa “terza portiera” è un bel pò sacrificata, uscire dall’auto senza toccare la lamiera richiede un pò di pratica.
        Interni ben fatti e comandi con console centrale moderna.Alla guida sei leggermente infossato tra porta e tunnel centrale ma va bene in una coupè sportiva (forse dovevo regolare meglio il sedile :D).
        I freni sono adeguati per quelle 3 frenate che ho fatto (l’attacco al pedale è tipicamente “orientale” con una prima parte meno robusta e poi il pedale diventa più consistente). Pedale del gas lungo e comodo per il punta-tacco. La tenuta laterale è decente (forse le gomme non sono all’altezza del telaio,fischiano molto)(da una macchina di aspetto così sportivo mi aspettavo qualcosa a livello della scirocco per intendersi), il motore è un pò povero nell’erogare la spinta a bassi giri ma è un 1.6 dopotutto (lo vedrei meglio del nostro 1.5 sotto al cofano della Lancer,tanto per dirne una)(c’è da dire che la macchina appare molto leggera e reattiva al “tatto” sul volante..Forse sta anche lì la differenza con la nostra lancer)..
        Il sound era un pò senza carattere però..
        La macchina sembra più reattiva al retrotreno della Lancer,ma per questo anche meno stabile. Monza è una tavola e purtroppo dal punta di vista delle buche non ho potuto valutare se tenesse bene anche su fondo sconnesso.

        E’ una macchina divertente,equilibrata,ma senza esagerare,tagliata per uso giovanile appunto.Da confidenza perchè ti accorgi subito quando arrivi nei pressi del limite.

        Il giro purtroppo è volato via in un baleno e non so darti informazioni più precise…Lo sterzo per esempio fa il suo dovere,ma non mi ha lasciato ricordi nella memoria significativi.Anche per il cambio non mi ricordo molto,mi sembrava che facesse onestamente (e con precisione) il suo lavoro.

        Opinioni e impressioni (magari sbagliate) personali 😉

        Aggiungo che probabilmente provandola in strada,dove puoi sfruttare meno il telaio,i suoi difetti (motore non impressionante in erogazione) emergono più facilmente rispetto alle rivali sul mercato (paga in termini di coppia rispetto agli esempi che hai portato).
        Secondo me è un buon compromesso in tutte le aree tra l’aspetto sportivo, l’assetto e le prestazioni di una berlina C coniugate ad un prezzo “accessibile” (relativamente parlando) per chi vuole incominciare ad entrare nel “mondo delle coupè sportive”. Chiaramente delude un pò se ti basi sull’aspetto grintoso 🙂

        Scusa per il post chilometrico ma non mi andava di riscrivere il tutto ;D

        Ciao !

        Mi piace

        • Ciao Luca (e scusa per il ritardo di replica)

          Ottimo test, veramente ottimo test perchè tu hai provato la Veloster avendo un’auto più grande e meno cavallata, mentre io venivo da una più piccola e potente.

          Grazie…ma di dove sei? mi piacerebbe vedere qualcosa di più della tua (rarissima) Lancer 🙂

          Ciao

          Mi piace

          • Takumi_Fujiwara said

            Ciao sono di zona Como. Se ti interessa contattarmi per ulteriori informazioni più personali puoi scrivermi alla mia mail. (lucaluca1980@virgilio.it).
            A presto e scusami per il ritardo di risposta.

            Mi piace

  6. maurizio said

    ciao,

    scusa se ti disturbo qui ma avrei bisogno di una informazione sulla cr-z. Lasciando da parte il discorso è meglio manuale/è meglio cvt (i gusti son gusti) sono stato in honda perché ho intenzione di prendermi una cr-z gt-plus ipilot solo ed esclusivamente se disponibile col cambio a variazione continua perché avevo letto che sarebbe stato disponibile a partire dal my2012. Bene il conce ha telefonato in mia presenza ad Honda Italia (sede di Verona e sede di Roma) ed entrambi le sedi hanno detto di non saperne nulla. tu, cortesemente, hai maggiori info a riguardo? grazie comunque e in anticipo. maurizio

    Mi piace

    • Ciao Maurizio (ma sei Ayrtonoc di IDA?)

      Le fonti che avevo letto sulla MY’12sono queste:

      http://www.hondateam.it/forum/showthread.php?11335-Honda-CR-Z-2012

      http://www.motoeauto.eu/honda-cr-z-2012-la-coupe-ibrida-giapponese-si-aggiorna/

      Avendo letto questo quando ho ordinato la mia (inizio novembre) ho chiesto al venditore se era già possibile averla…e la risposta è stata che ci volevano 5 mesi per avere l’auto nuova di fabbrica come da MY’12.

      Ho chiesto anche se sarebbero arrivate quelle automatiche, come c’è scritto, e lui mi aveva risposto che non lo sapeva ma che effettivamente Honda aveva intenzione di spingere un pò di più la CR-Z e quindi sarebbero arrivate più varianti possibili.

      Detto questo, ragionando da Bimmer, cioè da Casa che ha sempre avuto l’interesse a dare tutto, pur di vendere anche solo un’auto in più…io ho dato per scontato che dopo aprile, all’arrivo delle prime MY12 ci fosse la disponiblità del CVT.

      Visto quello che mi dici mi sa che non è cambiato nulla e in Honda Italia vige il vecchio pressapochismo e mancanza di voglia di impegnarsi seriamente per vendere più auto possibile che era già un “marchio” alla fine delgi anni ’90 quando avevo la Civic 😦

      Io però non darei nulla per scontato.. fai vedere i link al venditore

      Ciao

      Mi piace

      • maurizio said

        grazie per la celerità della risposta,

        invierò questi link via mail al mio concessionario e magari se ti interessa ti aggiorno.

        e no, non sono Ayrtonoc di IDA.

        grazie ancora.

        Mi piace

        • Ciao Maurizio

          Sono contento di essere stato utile, pensavo fossi un altra persona che anche lei la vuole con il CVT

          Bene, questo vuol dire che c’è interesse per la CR-Z automatica e sarebbe un peccato che Honda Italia non si adeguasse a queste richieste mettendo in commercio un prodotto che comunque è a investimento zero.

          Domanda: che auto hai ora, e come mai sei interessato proprio all’estremo top di gamma che la rende concorrente di auto di (apparente) altro livello?….sai che non ne ho mai vista una dal vivo di GT Plus iPilot 🙂

          Tienimi informato!

          Ciao

          Mi piace

  7. maurizio said

    ciao, attualmente possiedo una x-type 3.0 sport, l’interesse per la top di gamma è legato a diversi fattori quali ad esempio passione per la tecnologia, per la comodità, (vedi cvt!) mi piace inoltre anche il tettino in vetro e via dicendo… tu dici che il top di gamma la renderebbe concorrente di auto di altro (anche se apparente) livello? forse si ma nessuna di queste ibrida! la mia riflessione di base è questa: patente a punti, costo del carburante, superbollo sulle auto di lusso e sopra una certa cilindrata, spesometro e redditometro, inquinamento e quant’altro = l’era delle prestazioni è finita. Chi lo capisce e si adegua per primo avrà da spendere un vantaggio tanto nel presente quanto negli anni a venire. In campo automobilistico le jap sono sempre e comunque avanti (ho avuto sia nissan che subaru) sfornando ibride quando la triade tedesca insiste ancora coi naftoni puzzolenti. Se mi dessero la cr-z mugen da 200 cavalli allo stesso prezzo di quella da 120 non esiterei neanche un secondo… solo una batte la strada che va verso il futuro… e il futuro comincia proprio con la vendita del mio 3.000 v6 24 valvole da 231 cavalli.

    Mi piace

    • Ciao Maurizio

      Prima di tutto complimenti per quello che hai scritto, non posso che quotare ogni singolo pensiero, sopratutto per quanto riguarda la lungimiranza sul futuro e sul fatto che le europee stanno rimanendo troppo indietro sul tema dell’ibrido e che non si può andare avanti in eterno a sposare una soluzione inquinante a prescindere come il diesel.

      Adesso ho anche capito la tua esigenza di allestirla come fosse un auto superiore…e da questo punto di vista, se hai letto i link, una delle (poche) modifiche è una miglioria nella qualità dei rivestimenti per cui sono sicure che sarei soddisfattismo.

      Se riesci a prenderla come piace a te, però scrivilo e mette qualche foto!

      Ciao
      P.S. Di dove sei? Sei arrivato al mio blog tramite IDA o in altro modo?

      Mi piace

      • maurizio said

        ciao ti devo un aggiornamento: comprata!

        gt plus i-pilot + specchietto con retrocamera e ovviamente i 17″ (ho sfondato i 30k!!!)

        sul contratto ho scritto nera perché c’era disponibile a verona ma mi stanno guardando quali altri colori sono disponibili.

        consegna prevista fine febbraio (forse prima) ti aggiornerò.

        maurizio

        Mi piace

  8. Luca Deriu said

    ottimo Acquisto e bellissime foto 😉

    io l ho identica ma il modello Gt dove o sostituito degli alleggerita OZ da 17″ blu

    bella anche la fascia posteriore nera 😉

    Mi piace

    • Ciao Luca e ottimo acquisto anche il tuo! 😉

      E’ possibile vedere qualche foto della tua?

      Oltre i cerchi hai cambiato altro o hai intenzione di cambiare altro?

      Una domanda, mi pare che in Italia non ci sia un forum dedicato alla CR-Z e tutte le informazioni sono “sparse” su Honda Club Italia e altri siti…tu come fai, dove scrivi e dove cerchi informazioni?

      Ciao
      P.S. Come hai trovato il mio blog?

      Mi piace

      • Luca Deriu said

        grazie

        no apparte i cerchi per ora nn ho fatto molte mod vorrei ribassarla un pochino xche risulta sempre alta anche con i 17″
        ma anche perche e gia stupenda di suo esteticamente

        cmq si dovro postare delle foto 😉

        Mi piace

        • Vero che è stupenda eh!! 🙂

          Io l’assetto non lo tocco, anche se mi piacerebbe, perchè vengo da una BMW Serie 1 con assetto sportivo e pneumatici Run Flat che era “morbida” come una panchina di marmo :-/… e l’assetto “fermo”, ma non eccessivamente rigido della mia con i 16″ va benissimo così.

          Ci vorrebbe il controllo elettronico delle sospensioni…ma se mettessero anche quello sulla nostra CR-Z le altre Case potrebbero chiudere per manifesta inferiorità tecnologica :-DDD

          Mi piace

          • maurizio said

            una domanda se puoi: la tua i ganci per fissare i tappetini li ha? io ho i tappetini col logo cr-z e con gli appositi fori per essere fissati ma a terra non ci sono i ganci che invece sul manuale sono disegnati. grazie

            Mi piace

            • Ciao!

              Si la mia ha due ganci in plastica, non sembrano particolarmente robusti, ma ci sono.
              Appena posso li fotografo e ti faccio vedere come sono.
              Ma tu hai il buco nella mouquette originale o non hai neppure la predisposizione ai ganci?

              Mi piace

              • maurizio said

                ciao!

                prima di tutto sempre gentilissimo!!! io alla base della macchina nella moquette non ho neanche i buchi. ci sono due punti che coincidono con i buchi nei tappetini che sono come perforati ma sotto al tatto non c’è niente… forse che siano le ghiere dove vanno avvitati i ganci chissà??? ganci che comunque non ho!!! (e va la che ho preso la gt plus i-pilot!!!)
                aspetto le tue foto per capire…
                grazie ancora

                Mi piace

                • Ciao

                  Ecco le foto ai miei “ganci”, come vedi ci sono (anche se non sono poi gran fattura)

                   

                  2402201249724022012499

                  Mi piace

                  • maurizio said

                    e grazie ancora! gentilissimo. ti aggiorno: dopo un mese (e dopo aver visionato le tue foto!) mi hanno montato i ganci anche a me! grazie ancora! nella speranza di non !romperti” più (ma di possessori -pochissimi- di cr-z “conosco” solo te!) volevo porti un quesito relativamente al “rumore” dei freni. i tuoi sono un po rumorosetti alla partenza? ti spiego. parto da un box privato, interrato che dunque sicuramente amplifica (rimbomba) un po i rumori ma ho notato che alla partenza (ho fatto 1500km da quando l’ho acquistata) i freni fanno un rumore (ovviamente se li aziono) come se strisciassero un po una specie di rumorio ferroso non so se mi spiego…. poi andando a venati la macchina si “scalda” e quel rumore (tipo ai semafori) non lo sento più. è normale? la tu afa così o la devo far vedere? forse sono un po fissato io ma per me era determinate sentire un altro proprietario. per quando mi vorrai rispondere…. grazie!

                    Mi piace

                    • Ciao Maurizio

                      Nessuna rottura, anzi sono felice di esserti stato utile perchè siamo in pochi ad avere questa bellissima macchina e se non ci aiutaimo fra di noi…. 🙂

                      In teoria (e mi piacerebbe anche in pratica) io ho creato questo blog http://www.crzblog.wordpress.com percercare di “concentrare” le esperienze degli utenti italiani, ma per ora non è che c’è stato molto successo di pubblico…

                      Riguardo ai freni anche io ho notato una “ruvidità” rumorosa anomala (tipo quando le pastiglie stanno per finire e si arriva alla rudividrà del ferro) quando li uso a bassissima velocità nella discesa della rampa del box interrato (quindi anche a caldo), ma ho dato la colpa al recupero di energia in frenata.

                      Un’altra cosa che ho notato (io sono a quota 5.000 km) è che la risposta dei freni cambia molto in base a quale delle tre modalità si usa…io che la uso sempre in ECON devo dire che sono veramente poco modulabili, mentre in sport diventano quasi perfetti. Puoi provare a muoverti a freddo nel box con le tre modalità differenti e vedere se cambia qualcosa nel rumore.

                      Ciao
                      P.S. Non ricordo più di dove sei…

                      Mi piace

  9. Caricare una CR-Z

    Questo documentazione fotografica la dedico a tutti quelli che “mi serve la macchina grande per farci stare i bagagli (e magari sono un due…)”, “ho un bambino, mi serve il SUV/SW/macchina grande” …ne siete ancora convinti che oggettivamente serva veramente e non sia solo una scelta soggettiva?

    Noi siamo 2 adulti più 1 bambino di 11 anni e mezzo, quindi non piccolissimo, e un criceto (con relativa gabbietta e sabbietta) e per una vacanza di 9 giorni (in appartamento) e ci sono bastati i 233dm3 dichiarati della nostra CR-Z.

    Unico piccolo accorgimento il fatto che, non andando in vacanza nel deserto (e chi lo fa?), non abbiamo portato nulla da mangiare da casa all’appartamento (e poco viceversa) e abbiamo comprato tutto quello che ci serviva in loco (Liguria); quindi quello che si vede è tutto vestiario, cambio di biancheria, la cartella (piena) di mio figlio che gli è servita per i compiti delle vacanza e un pò di roba comprata là e portata a casa a Milano.

    La prima foto è il bagagliaio vuoto con la cappelliera ancora al suo posto (in alto).

    DSCF1299

    La Honda CR-Z ha degli alloggiamenti per la cappelliera per poterla togliere e sistemare in basso senza occupare spazio

    DSCF1300

    Si carica, ecco i vari passaggi…

    DSCF1301DSCF1304DSCF1305DSCF1306DSCF1307DSCF1308DSCF1309DSCF1310DSCF1311

    Finito…

    DSCF1312

    Questa è la situazione dallo specchietto retrovisore che manteneva una buona visibilità, arrivando a filo del vetro ci sarebbe sta molta più roba

    DSCF1314

    Questa è la sistemazione del criceto che rimane “seduto” e legato di fianco al posto di mio figlio

    DSCF1302DSCF1303DSCF1325DSCF1329

    Mi piace

  10. Consumi Honda CR-Z 1.5 i-VTEC

    Ciao carissimi

    E’ tempo di parlare un pò dei “mitici” consumi del motore ibrido visto che ormai le prime esperienze le ho fatte (anche se non ho ancora superato i 1000km percorsi e sono in rodaggio).

    Una premessa è importante: consumare poco è una questione di testa (che comanda il piede) che deve (voler) capire cosa è meglio per la propria auto: nel mio caso la mia attuale CR-Z è un curioso miscuglio evoluto fra la Civic con il VTEC-E e la Serie 1 con l’EfficientDynamics. Avendo l’imprinting di tutti i due sistemi mi è relativamente capire e agire di conseguenza perchè le macchine benzina o diesel o ibride se si fa lo 0/100 sono tutte uguali, se si vuole guidare in modo efficiente, sfruttando quanto le Case mettono a disposizione, no.

    Consumi Cittadini

    Il mio primo calcolo (sempre da CB, più avanti comincerò a prendere i consumi pieno su pieno) sono consumi cittadini su un percorso piuttosto lungo (si leggono sotto 45,7km) fatti tutti la medesima sera dovendo andare due volte consecutive da Milano sud (dove abito) all’estremo Milano nord (Bicocca Village).

    Il primo viaggio fatto in modalità ECON fra le 19 e le 20, è stato quello più impegnativo perchè a causa dell’enorme traffico ho impiegato un ora per fare i 12km scarsi di distanza e in quell’occasione il consumo si era fermato su 7,7l/100km (12,98 km/litro).  Il viaggio di ritorno verso casa alle 23.00 in condizioni di traffico scorrevole ho tolto l’ECON e ho messo l’auto in SPORT per provare la macchina in una configurazione più agile e reattiva (troppo, comunque sostanzialmente inutile in città). Arrivato a casa alle 23.30 con i consumi a 8,1l/100km (12,34 km/litro) mi accorgo che la busta delle chiavi e dei documenti era rimasta sulla sedia del Wild Wild West del centro commerciale… torna indietro in NORMAL cercando di non andare comunque piano perchè alle 24 il Bicocca Village chiude. Ho poco tempo per fare esperimenti, ma comunque alla fine concludo che piuttosto che avere maggiore spinta anche quando non serve (cioè comunque consuma di più) sia meglio continuare a viaggiare in ECON e, quando serve, fare un bel Kick Down sull’acceleratore agendo sul cambio. Al ritorno rimango in ECON e visto il poco traffico (ma i semafori accesi) mi dedico a imparare meglio i trucchi per consumare meno. Il principale è che sulla CR-Z si spegne in frenata già a partire dai 30km/orari (sulla BMW lo Start&Stop era tarato a 5km/orari) e questo è molto utile perchè si può sfruttare molto di più l’abbrivio. Se si vede un semaforo rosso basta frenare un pò di più prima e quando si arriva ai 30 lasciarsi andare “veleggiando” tenendo il piede morbidamente sul freno (che se si toglie completamente il piede dal freno il motore si riaccende e si spegne solo a vettura ferma. BMW era differente: sotto i 5Km/ora in folle si spegneva a prescindere dall’agire sul freno o no). La Honda non ha il recupero di energia in frenata e questa operazione alla lunga può scaricare la batteria che viene caricata dal modulo IMA che sta di fianco al motore (quindi solo in marcia o in rilascio). E’ molto utile usare il freno motore più che il freno a pedale e staccare la frizione solo nel momento dell’arresto.  Facendo così i consumi calano ancora di più perchè la batteria non deve più venire caricata dal motore alimentato, ma l’IMA fa da dinamo.

    Comunque, dopo mezzanotte, quando ho finalmente messo la macchina in box dopo questo mix fra Economy Run e Sport Car (più esperimenti vari), questo era il risultato del consumo cittadino.:

    • 7,3 l/100km (13,69km/litro) alla velocità media di 22km/ora per fare 45,7km (vuol dire che ci sono voluti più di due ore….)

    1512201134315122011344

     

    Consumi autostradali

    I consumi autostradali sono il tallone d'Achille delle a benzina…dicono, ma sarà vero?

    In questo caso ho i dati una andata e ritorno sulla tratta Milano – Andora (SV) via A7-A26-A10 per un totale di poco più di 200km non pianeggianti e non rettilinei. La macchina era carica di 3 persone e relativi bagagli (vedi: https://drpianale.wordpress.com/2011/12/01/honda-cr-z-1-5-ivtec-sport/#comment-1774 ) quindi non sicuramente nella migliore configurazione possibile.

    All’andata ha guidato mia moglie in NORMAL e in una situazione di traffico assente (erano le 23 del 30 dicembre) e senza nessuna attenzione particolare ai consumi i risultati sono stati

    • 5,7l/100km (17,54km/litro) alla velocità media di 100Km/ora esatti

    Al ritorno, domenica 8 gennaio, in una situazione di traffico decisamente più impegnativa ho guidato io (macchina sempre carica) e ho fatto tutto il tragitto in ECON. Ho imparato alcune cose che rendono molto differente l’IMA da quanto ero abituato prima. Ovviamente la cosa più scontata è che sulla 120d EfficientDynamics precedente l’indicazione di cambio marcia IN SCALATA era un consiglio, sulla CR-Z IMA è un ordine. In salita in VI se non si vuole scalare il motore elettrico viene in soccorso del termico al massimo delle sue possibile, ma non va oltre e non molla neppure: semplicemente la macchina “plafona” le sue prestazioni su un valore prestabilito che è, da quanto ho intuito, quello inziale nel momento in cui l’auto ti ha chiesto di cambiare scalando. Mi è capitato di fare una lunga salita (per intenderci quella dopo Finale o quella verso il Turchino) a tavoletta in VI a tachimetro fermo (in uno dei due casi ricordo 101) a prescindere dalle differenze di inclinazione della strada (sempre in salita comunque) che notavo non dall’aumento o diminuzione della velocità, ma dalla diversa linea di richiesta di energia di assistenza (in teoria usando sempre il massimo avrei potuto accelerare). Insomma, meglio scalare in V e fare quello che chiede. Va aggiunto che data l’assoluta silenziosità del motore e la totale mancanza di qualsiasi riferimento sonoro o di vibrazione c’è una reale indicazione percettiva che non ce la faccia più.

    Altra cosa che ho sempre fatto da sempre è quello di lasciarmi andare in folle (non a motore spento, eh!) nelle discese più ripide sfruttando la scorrevolezza aerodinamica dell’auto e frenando se necessario. Con l’IMA questo non serve ed è addirittura controproducente perchè in breve tempo mi sono ritrovato con la batteria quasi scarica perchè mi aiutava in salita e non si caricava in discesa e a un certo punto ho visto che anche in piano era in modalità CHRG. Non va bene e non dovevo più guidare così, quindi marcia alta innestata in discesa e massima ricarica delle batterie. In queste situazioni sono riuscito a farla “veleggiare” (quasi) in pura modalità elettrica perchè ho visto che la batteria è andata in ASST, il motore ha cambiato suono (quindi suppongo si sia attivata la chiusura di una delle due valvole di aspirazione e la diversa fasatura di quella rimasta aperta… una delle funzioni dell’i-VTEC che derivando del VTEC-E). Sul 1.5 della Civic era più visibile e meno automatico quando il VTEC riusciva a far funzionare il motore in Lean Burn. Qui sul 1.5 della CR-Z l”Higt Turbolence” è meno facile da ottenere e lo si nota solo dalla diversa rumorosità.

    Insomma….alla fine di tutti questi esperimenti la situazione al casello di Milano era:

    • 5,5l/100km (18,18km/litro) alla velocità media di 110km/ora

    DSCF1332DSCF1330

    Mi piace

  11. LUCI HONDA CR-Z

    Luci Diurne (solo anteriori)

    18022012473

    Luci di Posizione

    18022012474

    Luci Anabbaglianti

    18022012475

    Luci Abbaglianti

    18022012476

    Luci di Posizione con antinebbia

    18022012477

    Luci Posteriori

    DSCF0895

    Mi piace

  12. HO FATTO UN DANNO

    Ho legato la gabbietta del criceto, posizionata sui sedili posteriori, con la cintura anteriore!

    Dopo un pò di tentativi di far fare clak alla cintura andati a vuoto (che avrebbero dovuto farmi “intuire” che stavo facendo qualcosa di sbagliato, ma io pensavo che non funzionasse già più il meccanismo) ci sono riuscito a chiuderla.

    Mi sono seduto al posto di guida, ho fatto per prendere la cintura e…. ho realizzato che ho fatto il danno!

    Ho provato a sganciarla ma non si sbloccava più  Triste

    Alla fine ho chiamato la concessionaria Honda perchè dovevo partire e non potevo andare in giro senza cintura…e cosa gli dicevo se mi fermavano le FdO? che sono un idiota?

    Portata subito in officina (il bello di non avere un auto di una Casa con le officine non pienissime e un rapporto diretto con il cliente, non ancora massificato…) anche il CapoOfficina non ci voleva credere che fossi riuscito a fare un danno del genere perchè non sapeva neppure lui che i ganci di ferro delle cinture anteriori e posteriori non sono lunghi uguali e non hanno il medesimo “buco” …ma non veniva neppure a lui.

    Allora ha provato con lo Svitol…non veniva lo stesso e ha cominciato a spargere terrorismo che bisognava smontare tutto e cambiare tutto il pezzo perchè il “guscio” della blocca cintura posteriore è un pezzo unico che non si può aprire (cioè andava rotto).

    Tira, tira tira….è venuto!

    E’ andata bene  Sorriso

    P.S. Dovevate vedere la faccia che hanno fatto in officina quando hanno visto arrivare una CR-Z carica di 3 persone, un criceto e bagagli che neppure una CR-V…  Occhiolino

    23022012494

    Mi piace

  13. Una Honda CR-Z al Nurburgring

    Il fotoracconto completo dei miei 4 giorni al Ring si trova qui: https://drpianale.wordpress.com/category/nurburgring/20120614-15-16-17/

    Ciao carissimi

    Dopo due anni di buco (ci sono stato ininterrottamente, più volte dal 2003 al 2009) eccomi di nuovo a raccontare il mio viaggio al Nurburgring.

    Un occasione importante, quasi una nuova prima volta, visto che ci ero sempre andato con le mie macchine quando erano TP (la Compact e le due Serie 1) e adesso mi ritrovavo ad affrontare il viaggio, anche turistico, con la mia piccola Honda CR-Z che per la maggior parte dei “benpensanti” è un’auto troppo piccola per muoversi in 3 con relativi bagagli per 4 giorni fra Francia e Germania e troppo poco potente per dire la sua in pista. Di fatto non è stato così…la “piccolina” ibrida è stata splendida, sia per il turismo che per il divertimento.

    Azzero il conta km parziale e dati di consumo e parto in un assolato e caldo giovedì mattina di Giugno da Milano verso Nurburg… nel bagagliaio l’unica cosa “strana” è il casco, per il resto sembriamo una famiglia carica che parte per le vacanze. La Svizzera passa senza problemi e senza lavori. La CR-Z sempre settata in ECON lavora bene e solo sulle lunghe salite prima del San Gottardo e del Giura verso Basilea chiede (visivamente sul cruscotto) di scalare dalla VI alla V perchè l’ausilio del motore elettrico viene a mancare per scaricamento dello stesso. E’ normale, siamo in 3, bagagli e condizionatore acceso… non posso chiedere i miracoli. Apro una parentesi sul condizionatore: è settato “all’americana” e abituato alla “morbidezza” dell’impianto automatico delle BMW, è una vera ghiacciaia tanto che normalmente si viaggia a 22° per avere il clima che sulla BMW si otteneva mettendo a 18°. Abitacolo piccolo e una gestione dei flussi molto aggressiva e continuamente in movimento (spesso è attaccato il ricircolo per far consumare meno potenza al compressore e il display continuava a far vedere come il clima automatico cambiava velocemente flussi e direzione sulle bocchette) fanno miracoli…per chi non soffre l’aria condizionata troppo alta.

    Passiamo Basilea e ci fermiamo in Germania vicino a Friburgo, fin qui viaggio perfetto: 105km/ora di media, con 5,4 litri per 100km. Ma da qui in poi il dramma…per fare i 300km che separano Friburgo a Nurburg ci vogliono 5 ore e quando arrivo sono sfinito dai continui lavori, cambi di corsia, e corsia unica delle autostrade tedesche.

    In uno dei rari momenti di “libertà” mi ingarello con una Opel Ampera che, confermo, fino a 160km/ora arriva (anche se la foto l’ho fatta mentre andava un pò più piano)…abbiamo fatto circa un 100aio di Km insieme, incuriositi dalle nostre rispettive vetture (io in Germania ho visto DUE Ampera e ZERO CR-Z in 4 giorni…). Confermo quanto avevo già scritto nella prova: l’Ampera è più pronta della mia e in accelerazione pura mi staccava un pò (ma io ero carico e sempre in VI), ma è chiaro che se in autostrada non ci sono limiti prenderla a 160 era facilissimo.

    DSCF0013

    La sera, dopo essermi sistemato a Müllenbach e aver fatto le foto di rito…

    DSCF0027DSCF0030

    …questi sono i consumi della giornata: 5,4 litri x 100km a 90km/ora di media

    DSCF0033DSCF0034

    Il giorno dopo, venerdì 15, la circolazione turistica sarebbe aperta dalla 13 alle 19,30 ma piove e anche ad Adenau è tutto piuttosto deserto

    DSCF0058

    Mi presento alla partenza alle 14 che la pista è ancora umida a tratti, faccio il biglietto (95 euro 4 giri!) e dopo che si è alzata la sbarra la CR-Z calca per la prima volta il Sacro Asfalto del Nordschleife e adesso è ora di spiegare come va!

    ingresso 1page_47296-9f26dd6ec85e32953014912875dd29ab

    Parto cauto, non sono abituato a tirare in pista con una Trazione Anteriore e non sono ben sicuro che il sistema ibrido IMA mi possa essere di auto in una situazione che non è la ricerca del basso consumo.

    Invece, proprio riguardo al motore ibrido settato in SPORT avrò la sorpresa positiva migliore. Perchè la potenza combinata termico+elettrico di 124 CV con una coppia di 174 Nm sembrerebbero pochi per divertirsi in pista (pur pesando la CR-Z “solo” 1147kg, cioè 200kg meno delle mie ex 120d), ma di fatto i 14cv e i 78 Nm di coppia (il 40% in più!) che fornisce il motore elettrico già ai regimi medio-bassi danno una spinta forte e immediata. E’ come avere una turbina a bassa pressione, senza i ritardi del turbo, ma con la prontezza di risposta all’acceleratore che solo l’elettrico può dare. Uno spettacolo che si aggiunge al fatto che grazie alla tortuosità del Nurburgring e alle continue “staccate” con i freni la batteria è sempre carica ad ogni successiva uscita di curva in piena accelerazione. Unico punto di tutto il circuito in cui arrivavo a perdere l’ausilio elettrico in è il lungo rettilineo in salita prima di Klostertal dove arrivavo in cima “solo” con il termico, ma bastava frenare nella stretta curva a destra prima del Karoussel per ricominciare il “gioco” di nuovo. Adesso che l’ho provato capisco tante cose, tante sportive che corrono e vincono (l’Audi a Le Mans…) con l’ibrido, che apparentemente è solo un aggravio di peso e complessità e il senso “originale” del Kers in F1.

    Queste doti magiche e gratuite fanno passare quasi in secondo piano le doti del motore, che non è un 1.5 mostro di potenza ne di rabbiosità acuta come alcune fra le sue antenate, ma che gira regolare e con un bel rumore “da VTEC” fino ai 7000 giri senza fare una piega. Unico difetto, veniale perchè oltre i 6.500 giri è meglio cambiare comunque, è il limitatore che non è di quelli “plafonati” a un certo numero di giri fisso come avevo sulle BMW (anche benzina), ma di quelli a “stacco brutale” dell’alimentazione con conseguente buco di 1.000 giri immediato…

    Mi perdonino i naftari, ma in pista avere a disposizione un range di almeno 6.000 giri completi come permette il Nobile Carburante è tutta un altra soddisfazione, sia quando si guida bene (e la colonna sonora sopra i 6.000 non ha equali), sia quando si guida male o ci si trova in quelle situazioni per cui la velocità aumenta, ma la prossima scalata è comunque troppo vicina per dare un senso a salire di marcia.

    Cambio e frizione leggeri, con un lievissimo clock meccanico ad ogni cambio di marcia. Perfetto… è un piacere cambiare così, sulle BMW (diesel) c’è sempre un pò di rimpianto di non aver scelto l’automatico che rende tutto più facile e leggero anche per la pista, qui no. Ottimo anche lo sterzo elettrico che in SPORT raggiunge la giusta compattezza e sensibilità (tanto che poi girando in strada normale con il leggerissimo ECON ho avuto qualche problema a capire cosa stavo facendo. Sembrando due auto completamente differenti in base ai settaggi)

    Se la CR-Z nel comparto meccanico e ciclistico si merita un bel 10, dal punto di vista del comportamento stradale è più difficile da comprendere. I ho fatto 4 giri: 1 sull’umido con la pista bagnata a “macchia di leopardo”, 1 sull’asciutto e 2 sulla pista allagata. Partiamo dal presupposto che con i 243cm di passo, è persino più corta dei 246cm della “kartistica” Mini e questo sul comportamento stradale si sente tantissimo. La macchina è agile e pronta, e sull’asciutto è persino impossibile capirne i limiti con i “soli” 124cv a disposizione che la rendono totalmente neutra. Alzando il ritmo (sempre sull’asciutto) si sente che l’assetto, molto meno rigido delle due BMW con i 16” come lei, ma con le RF, è un pò troppo morbido, ma solo in un paio di punti, con scollinamenti brutali in appoggio esterno, ho sentito un pò l’effetto “tappeto volante”. In tutte le altre situazioni lei fa e va dove vuoi tu che la guidi quasi immediatamente (è più immediata della 120d), e quando esageri allarga con tutte e 4 ruote traslando verso l’esterno. L’assetto un pò più morbido delle BMW e l’assenza di Run Flat permettono una guida più aggressiva e redditizia sui cordoli e sui tratti in cui la pista non è un biliardo senza troppi saltellamenti. Questo la rende divertente da guidare nel misto e nelle curve, ma ovviamente i miei vecchi “panzer” erano più veloci e se con le due 120d alla staccata di Swedenkreuz toccavo i 200, con questa ci si arriva a 175. Due filosofie differenti: è più divertente al Ring una Mini Cooper Coupè ben assettata o una nuova Z4 liscia?

    Ai “postumi” l’ardua sentenza  Con la lingua fuori

    Freni ottimi, non con del grandissimo mordente, ma molto progressivi tanto che pur pestando, anche sull’umido o bagnato, ho sempre sentito l’ABS entrare in modo morbido senza arrivare al caratteristico “tremore” dell’ABS dei BMW. Nelle staccate più dure il posteriore rimane “pesante” e non da quella sensazione di alleggerimento e lievissimo serpeggiamento che rendeva piuttosto “tecnica” la guida della mia prima 120d pre-restyling Molto differente anche la soglia e l’intervento dell’ESP: sulla BMW la spia del DSC o DTC era sempre accesa ad ogni scollinamento, dosso, cordolo, ecc, ecc e spesso si vedeva la spia ma non si capiva il suo intervento. Sulla Honda non l’ho mai vista accendersi, ma ho sentito distintamente la “pizzicata” al posteriore (sinistro, credo) la prima volta che sono entrato al Karoussel umido (e non si è mai più verificato dopo, neppure sul bagnato…sistema autoadattivo?)

    Sul bagnato la musica cambia… il primo giro da allagato sono arrivato (volutamente) lungo alla prima curva a destra del T13 (all’intersezione con il nuovo circuito) e mi ha morbidamente sottesterzato quasi fino al prato senza nessuna possibilità di appello…via il piede, con delicatezza per evitare pendoli, e vai più piano… mi stavo già deludendo perchè mi ricordavo che nelle medesime condizioni di pista allagata la 1er era più neutra (cioè compensava il maggior sottosterzo con il sovrasterzo naturale), ma poi ho capito che non tutto il male viene per nuocere. Prima di tutto mi sono accorto che riuscivo a tenere un passo che solo apparentemente era lento (fra i pochi che mi hanno superato, uno con la M3 E92 s’è schiantato poco dopo…e pista chiusa) e che alla fine il sottosterzo classico delle TA è esattamente speculare al sovrasterzo della TP, quindi bisognava ragionare al contrario. Con la BMW, entro certi limiti (mica sono Loeb o un Drift King!) approfittavo del sovrasterzo in uscita per trovarmi più dritto in uscita pelando l’acceleratore sempre un pochino più del necessario mentre sterzavo di meno. Con la Honda TA dovevo fare esattamente lo stesso, pestone sul freno in ingresso, punto di corda e tenendo ferme le mani su volante per una traiettoria più stretta, accelerazione controllata, ma vigorosa, che traslava tutta la vettura verso il cordolo di uscita. Interessante e divertente  Sorriso

    Insomma… la piccola Honda si è dimostrata all’altezza…certo manca qualche cavallo (sull’asciutto) e l’assetto non è adattissimo alla pista perchè relativamente morbido (però su strada è decisamente più confortevole tanto che la Limi non ha mai sofferto di mal di testa nei lunghi viaggi), ma per come avevo provato la nuova 118d senza assetto a Monza sinceramente non è che ci sia molto da rimpiangere per quanto riguarda specificatamente la pista. Alla fine la nuova 1er fa molto la berlina (ovviamente dalla 120d in su, con le sospensioni adattive sportive, è un altra storia), mentre la CR-Z è molto “Mini”…per adesso va bene così senza rimpianti, più in là si vedrà…magari quando BMW farà una piccola ibrida anche lei, o nella famiglia 1 o in quella Mini.

    Ok…ho spiegato tutto (?) della macchina, ma mica ho finito il viaggio…tanto per cominciare, ecco cosa si è meritata la mia Perla dopo il primo giro Sorriso

    DSCF0074DSCF0075

    Questo è il mio secondo giro sull’asciutto, alle 18

    ingresso 2IMG_3804

    E questi i consumi dopo il giro, a occhio sono i 13,5l x 100km (cioè i 7,4km con 1 litro)

    DSCF0089

    Nel piazzale, quasi semivuoto, c’era una Aventador in test drive per chissà quali fortunatissimi eletti….e dietro una 1M

    DSCF0093 creazione panoramaDSCF0084DSCF0022 - CopiaDSCF0087DSCF0016 - Copia

    Purtroppo sabato diluviava e al mattino la pista era affittata per la circolazione di un gruppo privato e sono andato a fare un pò di foto al Ponte di Adenau

    DSCF0055 - Copia creazione panoramaDSCF0054 - Copia

    Oplà un bel pendolo…

    DSCF0012 (2)DSCF0013 (2)DSCF0014 (2)

    In teoria la pista il pomeriggio doveva aprire dalle 17 alle 19 ma di fatto è rimasta chiusa fino alle 18 per sistemare i danni di chi aveva circolato prima e portare fuori i cadaveri

     

    DSCF0003 (5)

    In questo video si vede la condizione della pista (in alcuni punti si correva sull’asfalto reso marrone dalla terra) e quello che era successo prima che entrassimo

    Parcheggio già pieno e chiuso alle 16.45, ma capisco subito che è meglio se non lascio la macchina nel prato dietro l’ingresso…

    DSCF0004 (6)DSCF0005 (6)

    …ma mi accodo nella rotonda per essere fra i primi SE aprono

    DSCF0007 (4)

    un’ora abbondante in macchina così e alle 18.15 aprono al parco buoi…la tensione è alta

    ingresso 3

    Questa la situazione dentro, occhio alla M3 E92 nera appena davanti a me a Hocheichen dopo avermi superato… è l’ultima volta che la vedrò intera perchè la ripasserò a Wipperman mentre lei è ferma a bordo pista senza la fiancata sinistra…

    DSCF0009 (3)

    Il Karoussel

    page_47707-9f280fe72c774382f4bb5fef1d2aca00

    Arrivo velocemente alla fine del primo giro e non esco ripartendo subito per il secondo… poche macchine dietro di me la notizia dell’incidente farà chiudere definitivamente la pista che alla fine è rimasta aperta 20 minuti scarsi…

    DSCF0010 (3)

    Foto di rito…

    DSCF0013 (3)

    La domenica, bellissima, rientro in Italia e per evitare i lavori dell’andata passo dalla Francia….a Seltz prendo il traghetto sul Reno per tornare verso Friburgo

    DSCF0077 (2)DSCF0079 (2) creazione panorama

    DSCF0103 (2)

    Arrivato a casa, questi sono i consumi complessivi nei 1787km percorsi dalla CR-Z: 5,7 litri x 100km (17,54km/litro) alla velocità media di 82Km/h

    DSCF0129DSCF0131

    Conclusioni? Come ho detto all’inizio sono tornato a casa ancora più innamorato della mia Hondina che è stata perfettamente in grado di fare l’auto da famiglia e la coupettina da pista senza complessi di inferiorità per nessuno.

    Mi piace

  14. Luca D said

    Ciao volevo chiederti un informazione 🙂 come detto anche io ho una CR-Z White con degli alleggerita BLU

    la mia domanda e quanti Km fai con un pieno di benzina totale xche io nel ultimo periodo penso di avere dei problemi e ora la honda provvederà a controllare \\

    Mi piace

    • Ciao, scusa per la lentezza della risposta, ma ero in ferie…

      Allora… se hai letto questo articolo di sei fatto un idea di massima dei miei consumi (al 90% in ECON).

      Io non ho mai preso con precisione i consumi pieno->pieno, ma proprio andando al Ring posso dirti che ho fatto il pieno all’area di Servizio di Stalvedro (poco prima del tunnel del San Gottardo) e sono arrivato a Nurburg e ho girato ancora un pò perchè ho rifatto il pieno pomeriggio dopo prima di entrare in pista.

      Quindi, secondo Google Maps sono 636km di autostrada (con parecchia coda) e almeno altri 50 o 50 km di statale e non era del tutto vuoto quando ho rifatto benzina.

      Quindi sicuramente 700km un pieno (in ECON)

      La tua quanto fa?

      Ciao

      Mi piace

  15. Roberto D.S. said

    Ciao, complimenti per la tua Honda, visto che mi sembri un esperto su questo modello ti chiedo cortesemente un’informazione:
    sto valutando l’acquisto di una Cr-z usata (il mio budget è limitato) e dalle mie parti ho trovato un paio di modelli
    interessanti. Un modello è una GT del settembre 2011 colore grigio metallizzato e circa 16000km percorsi, l’altro modello è
    una GT plus colore blu metallizzato del giugno 2010 e circa 18000km percorsi. Le macchine le ho visionate e provate e sono entrambe
    in ottimo stato, a me personalmente piace più il colore blu (che naturalmente costa meno avendo un anno in più).
    Quello che voglio chiederti è se sei a conoscenza di eventuali modifiche/upgrade/sistemazioni che potrebbero differire tra le
    due auto (questa Honda è relativamente ‘giovane’ e magari qualcosa è stato migliorato). Ho già provato a spedire una simile domanda
    ad Honda Italia ma non mi hanno dato nessuna risposta, quindi provo a vedere se tu sai qualcosa di utile ala mia causa.

    Mi piace

    • Ciao Roberto

      Grazie dei complimenti che giro direttamente a lei 🙂

      Se l’acquisti non te ne pentirai (ovviamente dipende da che auo hai ora, posso saperlo?) e anche io prenderei la GT Plus blu che piace di più anche a me.

      Le CR-Z sono tutte uguali tranne quelle MY2012 che cambiano alcuni materiali all’interno (ma in Italia praticamente non c’è n’è e sono tutte quelle ordinate nuove nel 2012).

      C’è però stato un richiamo della Casa per un aggiornamento del software del sistema IMA che in alcuni casi poteva funzionare il contrario e puoi leggere qui il dettaglio: http://crzblog.wordpress.com/2012/01/01/honda-richiamo-per-751-esemplari-della-cr-z/

      Quindi dovresti chiedere al proprietario se è stato fatto l’aggiornamento (la mia si, è stata aggiornata prima di consegnarmela)

      Se hai altre domande sono qui e spero tanto che tu possa comprarla.

      P.S. Sto cercando di creare un blog italiano specificatamente dedicato alla CR-Z (è quello che ti ho linkato) per cercare di unirci e trovarci il più possibile per risolvere i problemi insieme, ti spiacerebbe scrivere la tua richiesta anche qui http://crzblog.wordpress.com/2010/04/01/forum/#comments in modo che poi ti risponderò

      Mi piace

      • Roberto D.S. said

        Grazie mille per la risposta e per il link, mi è stato molto utile.

        A questo punto non ho più dubbi e vado per quella blu, sentirò il proprietario per sapere se ha già effettuato la modifica e se non è così ci penserò io quando sarà nelle mie mani.

        Per quanto riguarda la macchina attualmente in mio possesso, è una nuovissima Ford Mondeo del 1994 (l’ho sfruttata fino all’osso).
        Infatti negli ultimi tempi sta un pò crollando (a breve dovrei cambiare: batteria, sospensioni, cinghia, frizione e tra un paio di mesi la revisione); a questo punto ho pensato di cambiarla ma con un’auto scelta da me (la Ford mi è stata passata da mio zio).
        Dopo aver dato un’occhiata a cosa proponeva il mercato ho deciso che la macchina che più mi aggrada sia di estetica che di tecnologia motoristica è senza ombra di dubbio la CR-Z.

        Non appena avrò concluso l’affare mi iscriverò come new entry sul blog HondaTeam

        Mi piace

        • Ciao Roberto

          Passare dalla Mondeo alla CR-Z potrebbe essere uno shock dal punto di vista delle dimensioni…tu sei sicuro che non serve tutto lo spazio che avevi prima?

          Anche io sono iscritto al forum Honda Team…è che siamo proprio pochi in italia ed è difficile interagire fra di noi.

          Ciao e tienimi informato!

          Mi piace

          • Roberto D.S. said

            Ciao, scusa se ti rispondo solo adesso ma sono stato occupato nelle trattative.

            Comunque adesso l’ho presa e dovrei andare a ritirarla venerdì (blu versione GT plus con i-pilot).

            Per quanto riguarda lo spazio del Mondeo non penso che mi mancherà, (tra l’altro era la versione berlina con un bombolone di metano che riduceva il vano portabagagli alla grandezza di quello di una panda) la utilizzo più che altro per il viaggio casa-lavoro (in solitario) e poi nei week-end.
            La Mondeo l’ho ricevuta da mio zio quando ha cambiato macchina quindi praticamente la CR-Z è la prima macchina che “compro”.

            Grazie ancora e ci risentiamo nel forum non appena l’avrò portata a casa.

            Mi piace

            • Ciao

              Sono contentissimo che l’hai presa!

              Effettivamente se la Mondeo era a metano non dovresti avere problemi con il bagagliaio della CR-Z che se la usi al massimo in due, con i sedili posteriori abbassati, è veramente ampio.

              Mi piace

  16. Un anno di Honda CR-Z

    DSCF0949

    Ciao carissimi

    E’ passato un anno e 6.484km da quella sera che ho portato a casa la mia CR-Z dopo 9 anni complessivi di BMW Compact o Serie 1 e un anno senz’auto piuttosto che cedere all’offerte e lusinghe del concessionario che la mia quarta BMW potesse essere un’X1.

    Un anno senza auto, volutamente e non per problemi economici o di salute, ti cambia la visione delle cose e, complice la cagionevole salute della 17enne Peugeot 306 della Limi di cui non ci siamo mai fidati per viaggi lunghi o usi gravosi, impari veramente a vivere in modo diverso…IMHO migliore e soprattutto sempre più slegato da qualsiasi preoccupazione prosaica e/o elettrodomestica.

    Perché questa questa premessa?

    Perché se non si parte dal presupposto che io (o noi come Famiglia Pianale di 3 componenti) con due auto chiuderemo l’anno 2013 con meno di 9.000km percorsi…diventa lampante il perché io mi sia innamorato perdutamente della mia “Macchina dei Nani” (come la chiama la moglie…).

    Quello con la mia CR-Z è stato un colpo di fulmine:

    0->50%) Mi piace esteticamente? SI, tanto e da SEMPRE che ero già amante della CRX e adoro le auto filologicamente corrette. (berlinotti, furgoni o cassonetti li lascio volentieri agli altri) 

    50->98%) Mi piace meccanicamente? SI il suo essere l’unica ibrida al mondo con cambio manuale attizza il mio ego un pò da early adopter. (io intanto guido quello che il 95% guiderà fra 10 anni)

    99%) Ci stiamo: SI, per ora con mio figlio 12 enne non ci sono problemi (POI quando non ci staremo più ci penserò ma intento me la godo per qualche anno. Carpe Diem)

    100%) Me la posso permettere: SI (fatti due conti ora mi costerebbe meno aver comprato una 116i Unique dalle prestazioni equivalenti, ma va bene così perché l’Honda è molto più bella della BMW)

    Firma sul contratto. Punto.

    E’ una macchina che mi emozionava da vedere e guidare prima di averla, è una macchina che mi emoziona vedere e guidare oggi ancora di più. E’, come piace a me, la macchina che tutti ammirano con gli occhi, ma solo io ho… e sul nuovo non c’è NESSUNA auto da 20.000 euro che attira lo sguardo e i consensi come la mia (appostarsi, non visti, di fianco a lei quando è parcheggiata per credere).

    Questa è la premessa ludica e irrazionale: è il migliore giocattolo che mi possa permettere e, al momento, l’unica auto con cui farei cambio costa 50.000 euro ed è la Serie 1 M.

    Detto questo io non ci ho fatto un uso ludico e la uso regolarmente con la famiglia, per i viaggi, carica di bagagli e della gabbia con il criceto familiare e una volta che guidava mia moglie (e io non c’ero), persino in 4 (donne).

    carico

    La uso come un auto *normale* e il fatto che un auto così particolare e unica (di fatto è l’unica ibrida al mondo con il cambio manuale) possa essere normale è quello che trasforma il colpo di fulmine in Amore Vero…. è come scoprire, dopo, che donna che ti fa impazzire da tanto ti piace è anche brava a cucinare, lavare, stirare, ecc, ecc…

    Certo, non è un fulmine perché ha “solo” 124cv (ma una gran coppia elettrica) …devi giocare un pò a Tetris quando la carichi… ha un impianto di climatizzazione all”americana” con una gestione dei flussi e delle bocchette “aggressiva” che il piccolo abitacolo amplifica e la fa assomigliare a un frigorifero (soprattutto in ECON con il ricircolo quasi sempre attivo)  … e mio figlio ci sta perché ha 12 anni, ma la perfezione non esiste e al futuro ci penserò poi***.

    Tutto il resto è fonte di soddisfazione: l’agilità di un auto che pesa 1175kg e ha un passo più corto di quella di una Mini, con una carreggiata più larga e una dote che nessuna Segmento C può portare in dono a prescindere dalla cavallatura. Si finisce per abituarsi a questo Kart (non rigido come la Mini, comunque) e a trovare grasso e pacioso tutto il resto.

    Però la sua parte Coupé non è la sua anima principale e alla fine in SPORT l’ho usata un paio di volte all’inizio per vedere l’effetto che fa e per divertirmi al Nürburgring dove la piccolina s’è comportata egregiamente e con un feeling di guida veramente sportiveggiante (per un foto-racconto dettagliato della “Ringata” guarda qui: https://drpianale.wordpress.com/2012/06/17/una-honda-cr-z-al-nurburgring/ )

    2012_0616_Nurburgring_0226

    Tolti i 100km e 4 giri al Ring in SPORT, i circa 1.000km percorsi da mia moglie in NORMAL, io l’ho tenuta sempre in ECON assecondando di più la sua parte Ibrida che ho trovato fin da subito quella più in sintonia con il mio stile di guida e quello che avevo già imparato sulle mie auto precedenti (dotate di Start & Stop, ecc, ecc).

    E qui entriamo nel discorso consumi

    La CR-Z non va considera un’ibrida in senso stretto…se si bada solo ai consumi è chiaro che la "sorella" Insight o la Prius mi stracciano, ma la mia è manuale è fa lo 0/100 in 2 secondi meno di loro.

    Qui avevo scritto dei miei primi consumi: https://drpianale.wordpress.com/2011/12/01/honda-cr-z-1-5-ivtec-sport/#comment-1777

    E in particolare quelli cittadini che erano di 7,3 l/100km (13,69km/litro) alla velocità media di 22km/ora

    1512201134315122011344

    Ma trascorso un anno e imparato a usare meglio l’IMA, esattamente un anno dopo e sempre sul medesimo percorso serale cittadino Nord-Sud la media è diventata uno strepitoso 6,8 l/100km (14,70km/litro) alla velocità media di 19km/ora (ancora più lento per il maggiore traffico)

    101220121110101220121111

    Più interessante il consumo autostradale, il punto debole delle ibride, che si è mantenuto stabile con persino qualche miglioramento.

    L’anno scorso, sul mio "circuito" di riferimento che è il percorso Milano -> Andora (220km sulla A7, A26 e A10) avevo chiuso con un 5,5l/100km (18,18km/litro) alla velocità media di 110km/ora, replicato quest’estate (con condizionatore acceso) con 5.2l/100km alla media di 107Km/ora.

    Quando sono stato al Ring lo scorso giungo, dopo 1787km complessivi fra Autostrade tedesche all’andata e statali francesi al ritorno (+ 4 giri sulla Nordschleife che sono 100km) avevo fatto 5,7 litri x 100km (17,54km/litro) alla velocità media di 82Km/h.

    Questi qui sotto sono le medie complessive di un anno di uso e 6435km fatti (non ho mai azzerato il secondo CB dal giorno che l’ho ritirata dal conce)
    IPB ImageIPB Image
    5,8l/100km (17,24km/litro) alla velocità media di 43km/ora

    Valore molto basso di velocità media, ma la uso molto in città e facendo pochi km, la media oraria s’è abbassata di molto quando un mese fa, durante il ponte del 1 novembre, sono andato a Bormio e ho impiegato 4 ore all’andata e 5 ore a tornare a casa… 9 ore per fare meno di 400… 😦

    Insomma…. mi piace tanto, consuma poco, va bene…cosa potrei volere di più per giurarle amore eterno?

    A prescindere da mio figlio che cresce e potrebbe diventare l’unico motivo oggettivo per cambiarla ci sono alcune cose sull’assistenza di Honda Italia che mi lasciano poco tranquillo per il futuro.

    Io che sono abituato a “bazzicare” i concessionari per fare domande sul nuovo, sulle modifiche di gamma e sul presente e futuro in generale (in prospettiva di cambiare auto) mi sono ritrovato (come era già negli ‘90) a parlare con una struttura che sta in piedi più per il cortese interessamento personale dei venditori che per una precisa pianificazione e programmazione della Casa Madre (italiana). Esempio oggettivo: lo sbocco naturale per la sostituzione della mia CR-Z è l’Insight con il medesimo motore presentata al salone di Francoforte di ottobre 2011 (si avete letto bene, 14 mesi fa…). In questi 14 mesi non sono riuscito ad avere un preventivo, un’idea di quanto mi sarebbe costato questo cambio (sicuro in prospettiva, *SOLDI*)..ma neppure un’idea precisa se la Insight (e pure la CR-Z) esistano ancora. Dal marzo 2011, il terremoto in Giappone, *NON* sono più arrivate in Italia ne nuove Insight ne CR-Z che “di fatto” non sono più importate e fuori listino.

    Qualcuno potrà obiettare che sapere la programmazione in anticipo, farsi fare dei preventivi, ecc, ecc sono “seghe mentali” e che per i 360 proprietari di CR-Z in Italia cosa cambia se Honda Italia non si interessa più del modello?

    Cambia, quelle cose sono le “spie” che qualcosa di più oggettivo e “grave” viene a mancare.

    Sulla mia auto, perfettissima sotto ogni punto di vista (Grazie Honda Giappone!) lo scorso novembre mi sono accorto di un difetto strano e apparentemente insignificante, ma che alla lunga potrebbe portare alla totale inusabilità della cappelliera/pianale: si sta scucendo

    DSCF0961DSCF0962

    La mia CR-Z ha 3 anni di garanzia (estendibili a 5)… ma secondo voi, pur fatto l’ordine con solerzia e gentilezza da parte della mia Conce, mi è arrivato qualcosa nelle ultime 3 settimane…il pezzo esiste presso Honda Italia? No

    Io non so e quindi non posso entrare nel merito e nelle colpe (anche se io un’idea ce l’ho da quando avevo ancora la Civic e non è cambiato niente), però chi mi da la certezza che se si fosse rotto un pezzo “strano”, ma meccanicamente indispensabile all’uso dell’auto, sarebbe stato subito disponibile? oppure avrei l’auto ferma in attesa che qualcosa arrivi dal Giappone?

    Nessuno…e in questo caso, SE LA TENESSI, perché dovrei spendere 400 euro per estendere la garanzia a 5 anni ?

    Last but not least, l’inc….fregatura che mi sono preso al primo tagliando (fisso annuale, non biennale come per BMW)

    Considerato il kilometraggio basso e la mia cura maniacale dell’auto credo sia necessario guardare il dettaglio dei 319,37 euro che ho speso

    Primo Tagliando CR-Z (725x1024)

    Non c’è più concorrenza (le Honda superstiti sono poche e a Milano le due rimaste sono dello stesso “padrone”), la rete è al collasso e in qualche modo devono trovare il pollo ingenuo per spillare i soldi per sopravvivere.

    Certo sono stato ingenuo io a non chiedere PRIMA un preventivo o specificare prima cosa NON volevo facessero, ma ero abituato da sei anni di BMW Milano dove portavo l’auto per il tagliando, mi chiamavano per eventuali spese aggiuntive (NO…) e spendevo 300 euro complessive per 3 anni di uso delle 120d. Con la CR-Z in 3 anni spenderò 1.000 Euro e non per particolarità legate al sistema ibrido, ma per sanificazioni e prove su strada…

    Insomma…per concludere: tutto quello che di bello, piacevole e passionale merita la mia Perla (fosse solo per Lei non mi porrei dei dubbi sulla sostituitone fra 2 anni, al termine del finanziamento) potrebbe andare vanificato dall’essere “immersa” in un’ambiente commerciale che era già fonte di perplessità e frustrazione 15 anni quando avevo la Civic 1.5 LSi VTEC-E.

    Mi piace

  17. Consumi in modalità SPORT, NORMAL e ECO e velocità costante

    Ho fatto una prova a velocità costante e in piano (115km/ora sulla A4 MI-BG e condizionatore spento) per vedere l’impatto delle tre modalità SPORT/NORMAL/ECO sul consumo.

    In teoria NON dovrebbero variare a motore e giri costanti, e sarebbe così se non fosse che l’IMA e le sue logiche di ricarica e spinta ci mettono lo zampino rendendo impossibile fare un confronto “alla pari” in quanto, come spiegherò nelle foto, nella modalità più aggressiva, la SPORT, la batteria è sempre in CHRG quando si va a velocità costante, essere il più carica possibile se ci fosse bisogno del suo aiuto. In ECO e NORMAL si nota meno, probabilmente perché la batteria era carica più del 50%, mentre le logiche cambiano se si scende sotto.

    Andiamo nel dettaglio

    SPORT

    Premesso che è difficile mantenerla costante, soprattutto per la pressione sull’acceleratore che diventa sensibilissimo, si può vedere che la batteria è più del 50%, ma c’è una lieve, ma presente, azione di CHRG (sulla sinistra). Sulla destra si può notare la barra del consumo istantaneo che è di 6,0 litri/100km e l’indicatore “eco assist” dello “sforzo” è verso destra (acceleratore premuto X) di circa 1/3

    DSCF4428

    NORMAL

    In questa foto il colore verde fa notare bene che con carichi parziali di acceleratore il NORMAL che dovrebbe essere blu come il resto della strumentazione di comporta quasi come l’ECO. Probabilmente l’insieme dei settaggi del motore/IMA è molto simile fra le due funzioni se non si chiedono prestazioni i due sistemi di equivalgono. I Consumi scendono a 5,5 litri/100km. La batteria non viene ricaricata, e viene usata/scaricata di meno in accelerazione rispetto a SPORT

    DSCF4429

    ECO

    ECO e NORMAL consuma uguali, il fatto che si noti 5,0 al posto di 5,5 ho verificato che è casuale della foto specifica (il valore sbagliato è quello NORMAL). Non si ricarica la batteria e l’indicatore “eco assist” di “sforzo” è simile, e molto più basso che in SPORT

    DSCF4432

    CONCLUSIONI

    Molto probabilmente il motore 1.5 i-VTEC CONSUMEREBBE uguale, a parità di giri/carico, il problema è che le logiche di funzionamento dell’IMA, così differenti, rendono impossibile qualsiasi confronto e nella realtà i consumi sono differenti. Forse si potrebbe consumare uguale nelle 3 modalità nel rarissimo evento che la batteria arrivi al 100% e non chiedendo nulla al motore termico, se non il mantenimento della velocità, non la si va a scaricare in nessun modo. Praticamente impossibile se non in lunghe discese.

    Un dettaglio che avevo notato poco, ma che è poi il segreto del basso consumo della modalità ECO è il fatto che in SPORT l’”eco assist” schizza subito verso destra anche al minimo variare della pressione dell’acceleratore. Nel caso della foto qui sotto si può notare che accelerando  da 115 a 120 è solo i-VTEC che ha velocemente precipito gli input del piede, non c’è neppure l’ausilio dell’IMA…è tutto “motore che la barra dell’indicatore oltre il limite destro (che è quello del consumo ottimale)

    DSCF4433

    La stessa “pressione del piede” in modalità ECON non muove la barra dell”eco assist” che rimane sempre entro i limiti. Va un pochino oltre quello che si vede nella foto, ma solo facendo kickDown con l’acceleratore si riesce a far “sfondare” il muro

    DSCF4434

    Mi piace

Rispondi a Takumi_Fujiwara Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: