Il Mondo del Dr. Pianale

Il Mondo per chi ama Viaggiare, Guidare, Pensare

Citroën DS4

Posted by Dr. Pianale su 2 agosto 2011

Prova: Citroën DS4 1.6 e-HDi 110cv FAP Airdream CMP-6 So Chic

citroenDS4_3

Ciao a tutti

lo scorso 16 luglio ho avuto modo di poter provare per una mattinata in anteprima una Citroën DS4 1.6 e-HDi 110cv FAP Airdream CMP-6 So Chic (nome un po’ lungo!) dato il mio interesse per l’acquisto di una 2.0 HDi 163cv o 1.6 THP 200cv e quindi di tornare al mio vecchio primo amore Citroënista.

Ovviamente le versioni di mio interesse non c’erano e mi sono dovuto accontentare di quella che prevede essere la versione più venduta con il cambio robotizzato 6 marce (CMP-6), ma ora andiamo a iniziare la prova “stile Quattroruote”.

ESTETICA: 9

L’estetica, in quanto tale, è soggettiva e non andrebbe valutata. Ovviamente dato il mio interesse per la vettura è chiaro che mi piace, ma non è questo il punto. La DS4 con la sua particolare fusione di stili un po’ berlina, un po’ coupé, un pizzico di imponenza da SUV è il prototipo di quello che ci aspetta nel prossimo decennio che sarà dominato dalle CrossOver. Dimentichiamoci pure nel segmento C e D le SUV che scimmiottano i fuoristrada e le berline che sembrano sempre troppo classiche, la DS4 farà da apripista a prodotti analoghi della concorrenza, e persino più estremi, come la futura Classe A CrossOver, la GLC e altre che arriveranno poi. A me nera non fa impazzire e infatti in apertura del test ne ho messo una bianca (io la prenderei bianca), colore che sottolinea meglio il particolare taglio dei fianchi posteriori e del lunotto che è il “lato coupé” della vettura (io gli darei 10). Fiancata altrettanto dinamica e frontale chiaramente pantografato dalla sorellina DS3… gli avrei dato un voto migliore e mi piacerebbe molto di più se non l’avessero fatta così alta sulle ruote, nulla che non si possa rimediare con un bell’assetto ribassato aftermarket, ma è un peccato. Triste

16072011069

16072011070160720110721607201107116072011073

POSTO GUIDA: 8

E’ dura essere abituati bene a sedersi su BMW… l’esemplare in prova era un So Chic con l’optional dei sedili in pelle nera. Saranno anche belli da vedere e impreziosiscono l’ambiente ma sono duri (macchina 0km), caldi al sole e un po’ gonfi. Ho avuto modo di provare la versione di serie in pelle (fianchetti) e tessuto (seduta e schienale) e sono stato meglio. Chi era salito prima di me, capita sempre, l’aveva regolata “alla SUV”… tirando giù il sedile mi sono accomodato meglio e tutto è diventato visibile e perfettamente posizionato. L’allestimento “importante” ha il rovescio della medagli di affollare la plancia e il volante di tasti e tastini, ma è un problema personale. Ovviamente è impossibile mantenere una posizione “sdraiata” come su BMW, non è ne nel DNA della Casa, ne nelle intenzioni e nei gusti di chi sceglie quest’auto.

16072011065 creazione panorama

PLANCIA E COMANDI: 8

Lineare e ben fatta, ha un design pulito e elegante senza particolari note di colore o stravaganze (che però sarebbero filologicamente corrette su una Citroën) tali da ricordare che esternamente la macchina è decisamente fuori dal comune. I materiali sono di buona qualità e si nota un certo sforzo di impreziosire l’insieme, senza arrivare ovviamente alle finiture delle tedesche che Audi e VW sono comunque un altra cosa. Al tatto non si notato rumorosità parassite, in movimento l’unica microvibrazione (ci voleva un orecchio allenato per sentirla) arrivava proprio dalla parte superiore destra della plancia. (faceva più rumore la bocchetta di areazione sulla mia prima Serie 1 rossa, quindi peccato venialissimo).

Sotto il cruscotto, nel tunnel centrale alto, ma finto (la DS4, per ora, è solo a trazione anteriore) è presente una capientissima vasca refrigerata in grado di contenere due lattine o due bottiglie da mezzo litro. Più nella norma il cassettino portaoggetti.

16072011082

16072011074160720110751607201107716072011078

STRUMENTAZIONE: 9

Lucine blu “fighetto VW style”, ma lo schermo LCD su cui compaiono le indicazioni (a luci spente non si vede nulla) è veramente bello e ben fatto e, io non ho avuto il tempo di smanettarci bene, si possono modificare le informazioni visibili. Scenografico e quasi tridimensione, contrasta un po’ con la parte centrale che è più tradizionale con lo schermo del navigatore che non è neppure touch screen (10 cruscotto + 7 plancia = 8 complessivo)

16072011065

1607201106416072011076

CLIMATIZZAZIONE: 9

Climatizzatore automatico bizona, potente e silenzioso e con tutte le regolazioni possibili. Da 10, ma mancano le bocchette posteriori e tolgo un voto (avevo fatto lo stesso provando la 123d). Attenzione a un particolare: i vetri posteriori sono fissi (spiegherò poi meglio perché) e il vetro anteriore è molto ampio. La DS4 è sicuramente un auto su cui non si può fare affidamento alla ventilazione dinamica perché credo diventi una serra.

VISIBILITA’: 7

Anteriormente il parabrezza è amplissimo e panoramico e comprende parte del tetto (la DS4 ha di serie il VisioSpace già presente su alcune versioni della C3 e delle C4 Picasso). Di fianco i montanti sono sottili e gli specchietti ben dimensionati. Dietro, molto semplicemente, non si vede nulla. Riesce a fare persino peggio del lunotto della Serie 1 berlina e coupé. Per fortuna Citroën da di serie i sensori di parcheggio posteriori (che su BMW si pagano). Gli avrei anche dato un 9 se, vista la situazione anteriore veramente scenografica e utile (l’auto e la seduta è alta e effettivamente anteriormente in manovra si è facilitati), avessero montato una telecamera posteriore con visualizzazione sul navigatore (l’ho testata sulla Lexus CT e devo dire che E’ la soluzione definitiva a qualsiasi problema di manovra).

Riguardo alla visibilità notturna non posso ovviamente dire nulla, ma l’auto viene venduta con fari alogeni di serie, con led per le luci diurne e posteriori. Gli xeno bidirezionali si pagano 850 euro.

16072011082

FINITURA: 8

Come accennato prima lo sforzo di proporre un prodotto a livello della concorrenza “premium” è innegabile. Il risultato propone molte luci e qualche ombra perché a fronte di una generale sensazione di opulenza (data più dalla quantità dei particolari e dal pellame, che dai materiali plastici veri e propri) e qualità, se si scava un pochino più a fondo si notato le condivisioni con la più “plebea” (mi si passi il termine) C4 che costa decisamente di meno. Il risultato, visto quello che era il passato anche recente, della Casa va comunque lodato e merita fiducia perché rispetto alla C4 o 308 che sono “sorelle” della DS4, cambiano veramente tante cose e soprattutto rispetto alla Peugeot si fa veramente fatica a credere che sotto la plancia ci sia la stessa macchina. Non ci sono sbavature o imprecisioni di montaggio o rumorosità parassite evidenti (tranne quella minima che accennavo sulla plancia superiore destra) anche se ovviamente tutto andrebbe riverificato dopo un po’ di tempo e dopo un po’ di caldo, buche e sole.

Anche esternamente la macchina è ben fatta, le fughe e le luci sono sottili e lineari. Particolarmente ben fatto quello della portiera posteriore che per simulare correttamente di non “esistere” deve avere luci il più possibili ridotte. Un vero peccato che in questo contesto esterno di quasi perfezione basti alzare il cofano motore, che è grosso e pesante, per notare una pecca: non esiste ammortizzatore che aiuta a sollevare il peso e il cofano rimane in posizione con una “bacchetta” sottile, contorta e dall’apparenza un po’ posticcia che con una mano va faticosamente infilata nel suo piccolo foro di alloggiamento mentre con l’altra si tiene su sto “macigno” che incombe sul cranio. Sistema identico a quello che avevo sulla Citroen Visa…peccato che il cofano non pesi più 10kg e che, anche per immaginabili ragioni di sicurezza, l’operazione presenta delle criticità che la Concorrenza ha risolto con una bella molla ammortizzata o una bacchetta più rettilinea e più facile da sistemare (persino sulla 306 della Limi la bacchetta è più spessa, rettilinea e facile ma sistemare).

16072011087

ACCESSORI: 9,5

La macchina è indubbiamente bel allestita e ha praticamente tutto il desiderabile per una segmento C dell’ultima generazione, tranne due particolari per cui non ho dato 10. Non esiste, neppure a pagamento, un sistema elettronico che agisca sulla risposta di cambio, motore, sterzo e sospensioni e non esiste (sono sicuro al 99%) la telecamera posteriore che sarebbe utilissima.

Per il resto, data la quantità smodata (provenendo dalle tedesche e giapponesi non sono abituato a tale profusione) di accessori di serie per allestimento, vi rimando a questa lista scannerizzata che li comprende tutti, compreso il sedili anteriori con funzione massaggio…

002

DOTAZIONI DI SICUREZZA: 9

Provata dall’EUROncap con un ottimo risultato di 5 stelle, ma mancano gli airbag per le ginocchia per prendere 10.

http://www.euroncap.com/results/citroen/ds4/2011/427.aspx

ABITABILITA’: 7,5

Qui bisogna fare una premessa… vuoi un’auto molto spaziosa? Citroën ti da due versioni di C4 Picasso. Vuoi un’auto abitabile? Citroën ti da la C4. Vuoi un’auto diversa e particolare? Citroën ti da la DS4. Questa premessa serve perché è chiaramente inutile andare a cavillare sul perché la porta posteriore è piccola e con il vetro fisso ( il vetro è veramente come una 3 porte o coupé), sul perché c’è poco spazio per le corna di chi siede dietro (io che sono 1,75 però ci sto benissimo), sul perché ci sia qualche mm in meno per le ginocchia rispetto alla C4 (che ho provato e dietro si sta meglio). La macchina, questo tipo di macchina, si compra perché PIACE. Se si vuole comprare qualcosa che SERVE si prende la sorella scialba o la sorellona grassa. Detto questo una volta a bordo si sta bene e lo spazio è assolutamente adeguato a 4 adulti. Se la confrontassi con le berline del segmento dovrei dare meno di 7,5 come voto… ma in realtà, in attesa che arrivino le concorrenti dirette, va considerata una specie di Scirocco a 4 porte o una versione rialzata e “alla francese” della Mazda RX-8 che sono meno abitabili.

160720110801607201107516072011079

BAGAGLIAIO: 9,5

385 litri di capienza per una berlina coupettosa del segmento C sono tanti e molto regolari. Sotto la base del bagagliaio c’è lo spazio per il ruotino (nell’esemplare in prova c’era il kit di riparazione) che può essere sfruttato per il bombolone del gas o per mettere altra roba (se non c’è la ruota, ovviamente). Sistema passate di serie.

1607201108316072011084

CONFORT: 8

Qui vale lo stesso discorso dell’abitabilità. Per chi vuole una Citroën più “Citroën” c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il target è volutamente diverso e l’obiettivo è strappare clienti alle tedesche. Quindi la macchina è (piacevolmente) compatta senza essere rigida, frenata senza essere scomoda. Io credo che il punto di riferimento sia il confort di una Audi A3 perché BMW e Mercedes sono differenti. Anche i sedili un po’ rigidi “alla tedesca” contribuiscono a questa sensazione (acuita dalla pelle “da armadillo” dell’esemplare in prova…). Il motore e il cambio non esistono dal punto di vista del disturbo (e neppure da punto di vista meccanico, ma spiegherò meglio dopo). Il clima è silenzioso e perfetto. Insomma, un quadro positivo senza essere tipicamente Citroën.

MOTORE: 7

Il 1.6 HDi 110cv FAP EURO 5 è diffuso a macchia d’olio su una sterminata serie di auto sia di PSA, sia di Ford, sia di Mini, ma non l’avevo mai provato. Lo dico subito: è stata una forte delusione perché l’ho trovato particolarmente lento e addormentato, più di quanto mi aspettassi normale per 111cv spalmati su 1375kg di auto. Lo 0/100 dichiarato in 11,3 secondi mi aveva messo sull’avviso che non era un fulmine di guerra, ma secondo me eravamo ben sotto quella prestazione perché l’allungo (comunque ridotto) andava cercata insistendo molto con l’acceleratore. Complice un cambio robotizzato con una taratura da economy run ci si trova fra le mani un’auto con un motore adatto a un bel 130km/h sotto tutor o andarci a fare la spesa o accompagnare i nonni al mare piuttosto che a una statale trafficata, magari in salita, con qualche sorpasso in sicurezza. Ovviamente non tutto era negativo: non ricordo di aver provato un diesel così silenzioso e senza vibrazioni. Quasi indistinguibile da un benzina anche durante i riavvii dello Start&Stop il 1.6d PSA fa sembrare il 2.0d BMW, dal punto di vista morbilità di funzionamento e assenza di vibrazioni, uno dei prototipi per la fabbrica di birra chiesti a Rudolf Diesel, non di sicuro un motore automobilistico moderno.

1607201108516072011086

ACCELERAZIONE: 6 – –

A prescindere dalla sensazione di avere sotto il piede un citofono per chiamare il bradipo che dorme nel cofano… i dati dichiarati da Citroën sono:

0 – 400m = 17,8

0 – 1000m = 32,4

0 – 100km/ora = 11,3

Velocità massima: 190km/ora

La BMW 116d (che ho guidato) con 116cv, usa un 1 secondo in meno nello 0/100 e fa i 200km/ora e tutte le altre tempistiche sono velocizzate di conseguenza. La DS4 provata è oggettivamente un’auto lenta e la sufficienza risicata è veramente di fiducia nella speranza che la versione manuale sia un pochino più arzilla. Personalmente piuttosto che con quel motore/cambio…sto senza macchina.

RIPRESA: s.v.

Non esistono dati ufficiali e comunque anche in questo caso non è un fulmine, forse va un pelino meglio che in accelerazione perché in ripresa, magari un po’ su di giri, non è necessario fare velocemente (eufemismo) il I –> II che rendeva bradipica l’accelerazione.

CAMBIO: 5

In questo sarebbe meglio un Senza Voto perché il cambio manuale robotizzato molto semplicemente non esiste. Ed è proprio il suo bello e il suo brutto. Non esiste quando morbidamente e rilassatamente si circola in situazioni di traffico utopiche da pubblicità della Mulino Bianco (ma quando mai…), ma non esiste neppure quando si parte velocemente da un semaforo perché il pirla davanti ti sta per infilare la corsia e magari vorresti muoverti con un minimo di agilità. Come accennavo prima il I –> II è degno di un vecchio cambio automatico con il convertitore rotto a slittamento infinito. Non esistono neppure tastini “sport” o qualsiasi altro marchingegno tale da suggerirgli che intorno a lui il circolante non sempre ci permette di agire come se fossimo in un economy run per il ciclo di omologazione dei consumi o non si volesse svegliare la suocera che dorme sul sedile passeggero,  che poi sono le cose che  la sua intelligenza elettronica sa fare meglio. Salendo di giri migliora un pochino e diventa più veloce. Ho provato a giocare un po’ con i tastini sul volante: come ho detto altre volte, usando le dita sono finito a fare brum brum con la bocca e a chiedermi quale patente stavo facendo a GT5… Va un po’ meglio usato così, ma qual è il senso di prendersi un cambio AUTOMATICO se poi lo si usa in DIGITALE?

Altro difetto, l’esemplare in prova aveva il sistema Start&Stop…ma è possibile che sui cambi automatici dotati di S&S non c’è modo di farlo funzionare se non tenendo premuto costantemente il freno? Cioè, io mi fermo e il motore si spegne, ma se ho la macchina in piano e sto fermo e tolgo la pressione dal freno, il motore si riaccende anche se non tocco l’acceleratore e non mi devo muovere. Non capisco perché non era possibile mantenere il motore spento fino a che non schiacciavo l’acceleratore visto che in città poi finisce che per far funzionare lo S&S e risparmiare ti viene il polpaccio da ciclista e non puoi lasciare neppure per un secondo i pedali.

Altra cosa, il cambio “non esiste” anche dal punto di vista fisico…è quella specie di funghetto minusdotato che si muove con un dito sul tunnel. Roba da feticisti.

16072011076

STERZO: 6

Fino ad ora ho parlato di “difetti” che sono relativi al motore e al cambio provato. Lo sterzo, temo per tutte le DS4, l’ho trovato perfetto e leggerissimo in manovra e circolazione turistica, ma molto poco comunicativo e troppo leggero quando serve sapere esattamente si trovano le ruote. E’ chiaramente uno sterzo “turistico” che si sposa bene con motore e cambio dell’auto provata, ma dubito abbia una taratura adeguata sulla 2.0d 163cv e sulla 1.6 THP da 200cv e tale da dare un significativo piacere di guida e precisione. Raggio di sterzata veramente ridotto.

FRENI: 9

Dò un voto sulla fiducia: li ho trovati pronti e modulabili (ovviamente andrebbero misurati gli spazi di arresto e la resistenza).

SU STRADA: 8

Torniamo al discorso iniziale: cos’è una DS4? una Citroën C4? o una BMW Serie 1?… no, non lo è e non vuole esserlo quindi il “compito” è stato svolto in modo alternativo alle tradizioni della Casa (“alternativo” fino a un certo punto, le ZX e le Xsara prestazionali erano delle discrete tavole…). Quindi è stato cercato, volutamente, di far sembrare l’auto più “tedesca” che “francese”.

Questo è riuscito e l’auto è piacevole anche se purtroppo è difficile capire cosa è veramente in grado di fare la DS4 perché l’abbinata cambio/motore nulla centravano con l’assetto “sostanzioso” e i 215/45 R17 dell’esemplare provato. Facendo le debite proporzioni è assurdo come mettere l’assetto M-Sport e i 17” su una 116d in allestimento interno lussuoso. Probabilmente qualche stratega del marketing ha detto che è giusto così e che in nessun modo si doveva fare la DS4 simile a una C4 con lo stesso motore/cambio, però ne è venuta fuori una macchina strana e non perfettamente centrata sull’obiettivo di essere ben definita e sincera.

Viceversa, deve essere molto più piacevole e adeguata, sterzo a parte che mi sa che rimane un po’ “molle”, con i motori più cavallati.

CONSUMO: 8,5

La DS4 provata era nella versione Airdream per la presenza dello Start&Stop (e altro) per ridurre i consumi.

Urbano l/100 km 4,8  (5,3) [5,2]
Extraurbano l/100 km 4,1   (3,8) [3,9]
Combinato l/100 km 4,4   (4.4) [4,5]

Emissioni CO2 g/km 114 (115) [116]

Sono valori molto buoni se presi in senso assoluto, se però vengono confrontati con la (116d 116cv) e la [120d 184cv] perdono un po’ di smalto e non indicano un rapporto consumi/prestazioni particolarmente favorevole.

PREZZO: 8,5

Data la dotazione secondo me è difficile fare di meglio di questo listino (copio/incollo da 4R)

La Citroën DS4 ha un prezzo. Anzi, ne ha dodici, tante quante le versioni disponibili. Si parte dai 20.100 euro (I.P.T. esclusa) della DS4 1.6 VTi 120 Chic fino ai 29.200 euro della DS4 2.0 HDi 160 FAP CMP-6 Sport Chic.
Chic. Sono tre i livelli di allestimento, Chic, So Chic e Sport Chic. Oltre alla versione d’ingresso a benzina, ci sono anche le due DS4 equipaggiate con il 1.6 eHDi 110 Fap Airdream abbinato al cambio manuale oppure al robotizzato a sei marce, che costano rispettivamente 22.300 e 23.100 euro (I.P.T. esclusa).
So Chic. Con l’allestimento intermedio So Chic sono disponibili la 1.6 VTi 120 a 22.600 euro, la 1.6 THP 155 CMP-6 a 24.600 euro, la 1.6 eHDi 110 Fap Airdream a 24.800 euro, la 1.6 eHDi 110 Fap Airdream CMP-6 a 25.600 euro, la 2.0 HDi 160 Fap a 27.100 euro e la 2.0 HDi 160 Fap CMP-6 a 27.600 euro (tutti i prezzi Ipt esclusa).
Sport Chic. Tre, infine, le versioni di punta Sport Chic: la 1.6 THP 200 a 28.200 euro e le due 2.0 HDi 160 FAP manuale a 28.700 e automatica, come detto, a 29.200 euro (sempre Ipt esclusa).

Nello specifico io ho in mano un preventivo chiavi in mano, che andrebbe solo firmato per una consegna a gennaio 2012, per una 2.0 HDI FAP 160cv So Chic da 25.800 che è sostanzialmente il prezzo di una 116i base.

Non esistono al momento vere concorrenti dirette, arriveranno, e si vedrà meglio la bontà dell’offerta e del prodotto di Citroën.

GARANZIA: 9

Oltre i 2 anni legali, pagando si arriva fino a 5 anni completi. Non siamo a livelli dei 7 anni di Kia, ma non ci si può lamentare.


PREGI
– Linea e impostazione univoca e moderna (al momento persino “futuristica”)

– Dotazione.

– Buona qualità, quasi al livello delle tedesche.

DIFETTI
– Prestazioni troppo tranquille, in contrasto con l’impostazione sia estetica che di taratura della vettura

– Cambio

– Sterzo poco comunicativo

Annunci

76 Risposte to “Citroën DS4”

  1. El Nino said

    Bella recensione, un po’ meno l’auto! 😛
    Una precisazione: il 1.6 diesel €5 della Mini è un motore BMW e non più PSA-Ford

    Mi piace

    • Ciao Elny!

      Che ci fai qui?

      Grazie per la recensione, come avrai notato però a me l’auto piace, mentre piace un pò meno guidarla…BMW, anche una 116d, “putroppo” sta diverse spanne sopra la 1.6 HDI testata.

      Il motore delle Mini, fino a che erano EURO 4, non era PSA?

      Mi piace

  2. El Nino said

    Ti seguo sempre su IDA 🙂
    Le Cooper D/One D fino all’€4 erano PSA-Ford, con l’€5 sono 100% BMW: diversa cilindrata unitaria (ora 1598cc, prima 1560cc), interamente in alluminio e più silenzioso del HDi PSA-Ford

    Mi piace

  3. Scarver said

    Ciao e complimenti per la tua recensione…ottima! Io l’ho ordinata un mese fa, me ne sono innamorato a prima vista, cerca di provare il 2.0 hdi, praticamente un’altra macchina rispetto al 1.6…da tenere presente che la danno con cerchio 18 quindi anche quella sensazione di sterzo leggero che hai notato vedrai si attenuerá tantissimo…da prendere assolutamente con fari allo xeno ( parere personale)in modo da evitare il bruttissimo contrasto tra alogeni e led e per togliere le frecce colore giallo( sui fari allo xeno sono neri)…ciao e complimenti ancora per la recensione

    Mi piace

    • Ciao Scarver e grazie per i complimenti!

      Si, come ho scritto io se la prendo passo direttamente alla 2.0 HDi perchè io, proveniendo da una BMW 120d, ho trovato troppo lenta per i miei gusti la 1.6.

      Per quanto riguarda i cerchi io pensavo di tenermi i 17″ di serie sulla So Chic e non prendermi la Sport Chic perchè vorrei evitare di avere un’auto troppo rigida che la DS4 non ha le sospensioni elettroniche regolabili a piacimento.

      Una domanda, tu che l’hai ordinata sai se c’è già un forum dedicato alla DS4 dove scambiare opinioni ?

      Ciao

      P.S. Come hai fatto a trovare il mio test?

      Mi piace

    • vic said

      io ho una so chic 1.6 hdi con cambio manuale e non è così male e lenta… forse il cambio mp non fa del tutto il suo dovere…. sono completamente soddisfatto anche dell’eco microibrido, certo sulle autostrade tedesche di sicuro ci vuole il 2.0!

      ho commesso però un errore per la “fretta” di averla in pronta consegna…. ho il pack sensor ma non lo xeno e quello che dici è verissimo, da prendere assolutamente con lo xeno sia per l’effetto dei led sia per la freccia un po’ retrò!! la differenza con il pack sensor tra l’altro non è eccessiva…. ora non so come fare, dopo una settimana ho cercato di aggiungere l’optione xeno ma mi dicono che anche la centralina deve essere cambiata?!! poi di sicuro c’è il discorso dei lavafari….. proverò ad informari da varie concessionarie, forse se mi capita andrò anche in fabbrica se posso sostituirli!!

      p.s. ogni faro xeno della marelli comunque costa 800 euro l’uno…. devo verificare però il discorso della centralina ed eventualmente dei lavafari obbligatori.

      Mi piace

      • Ciao vic e benvenuto in questa discussione che spero ti sarà utile.

        Come “sospettavo” la mia manuale è meglio dell’automatica.

        Per il resto, mi spiace del tuo errore di allestimento…si può sempre rimediare tutto ma è tutto molto caro, e poi nel caso degli xeno, come dici bene tu, ci sono degli orbblighi normativi sui lavafari e non basta cambiare le lampade

        Mi piace

        • Vic said

          si, in effetti dai 500 euro di differenza per il pack xeno in post vendita verrebbe più del triplo ed troppo caro… poi non conosco tutti i vantaggi dello xeno ma la luce bianca non è che mi entusiasma troppo, preferisco anche a casa una più soffusa, diciamo romantica :))

          grazie doc!

          Mi piace

          • Concordo….io anche se avessi preso la DS4 non avrei pagato per avere gli xeno…. le Case europee fanno apposta a montare i “lumini da cimitero” sulle auto con i fari alogeni per “costringere” i clienti alla scelta degli xeno a pagamento.

            E’ una questione di principio e non mi va di dare i soldi su queste “bassezze commerciali”

            Ho appena preso una Honda CR-Z che ha i fare *IDENTICI*, compresi i led che sono uguali, sia nella versione alogena che in quella xeno.

            Mi pare un modo molto più corretto di proporre un optional al cliente…

            Mi piace

            • vic said

              si in effetti…. per un’auto da 26mila euro e passa di listino…. cmq sia per il resto che per le mie esigenze l’avrei comunque presa! 🙂

              Mi piace

              • Ciao Vic

                E con le tedesche è pure peggio!

                Sia BMW che VW, per esempio, se non paghi gli xeno non ti danno neppure le luci diurne a led…tutto il faro è completamente diverso.

                Idem posteriorimente dove se non hai gli xeno anteriori hai ancora le luci di posizione a lampadina :-/

                Mi piace

  4. @ndre said

    Complimenti per la recensione!
    L’auto mi piace molto, a parte il frontale che non mi fa impazzire. Credo che con questo modello abbiano voluto creare una via di mezzo tra il dinamismo e la sportività di una Serie 1 e l’esclusività e il confort di un’ipotetica Mercedes compatta (in attesa della Classe A). Alla fine quando si cercano questi compromessi non sempre la ciambella riesce col buco; in ogni caso credo che, se sostenuta da un buon marketing e con qualche sconto all’atto di vendita, la DS4 potrebbe raccogliere un discreto successo in quanto auto tendenzialmente modaiola e originale. A parte noi appassionati che magari stiamo più attenti a certi dettagli e sfumature credo che l’acquirente medio finisca per apprezzare il prodotto nel suo complesso, dato che costa molto meno delle tedesche pur offrendo parecchia qualità!
    Il tuo discorso sul cambio è l’ulteriore conferma che PSA dovrebbe decidersi a dismettere quel robotizzato a dir poco pessimo: pensare che lo usano anche su una berlina di un certo livello come la Peugeot 508 o la Citroen C5 fa venire un po’ i brividi considerando che la concorrenza va tutta verso ottimi doppia frizione o evoluti convertitore di marcia…
    Quanto al motore: io avevo provato l’HDi euro4 su 308 e devo dire che mi aveva fatto una buona impressione; certo, non un motore sportivo, ma l’avevo comunque trovato piuttosto brillante ed elastico. Poi il punto di forza dei diesel PSA sta nella linearità e omogeneità di funzionamento (come hai giustamente scritto anche tu), non sono certo motori “esplosivi” da botta di coppia, in stile TDI VW.
    Forse qui è penalizzato dal peso dell’auto (il valore effettivo secondo me è ben superiore ai 1375kg dichiarati) e quel pezzo da museo di robotizzato non fa che peggiorare il tutto!
    Comunque approvo in pieno il ritorno a Citroen 😀

    Mi piace

    • Ciao @andre

      Grazie!

      “L’auto mi piace molto, a parte il frontale che non mi fa impazzire. Credo che con questo modello abbiano voluto creare una via di mezzo tra il dinamismo e la sportività di una Serie 1 e l’esclusività e il confort di un’ipotetica Mercedes compatta (in attesa della Classe A). Alla fine quando si cercano questi compromessi non sempre la ciambella riesce col buco; in ogni caso credo che, se sostenuta da un buon marketing e con qualche sconto all’atto di vendita, la DS4 potrebbe raccogliere un discreto successo in quanto auto tendenzialmente modaiola e originale. A parte noi appassionati che magari stiamo più attenti a certi dettagli e sfumature credo che l’acquirente medio finisca per apprezzare il prodotto nel suo complesso, dato che costa molto meno delle tedesche pur offrendo parecchia qualità!”

      Sono TOTALMENTE daccordo con te!

      Anche sul resto nulla da dire, assolutamente giusto… sopratutto il CMP-6 è veramente imbarazzante su un auto che vuole sfidare i Mostri Sacri di VW con il suo DSG.

      Anche io approvo il mio ritorno a Citroen… vediamo se lo approverà anche il mio portafoglio perchè BMW ha sempre avuto delle possibilità di finanziamento imbattibili e se una nuova 120d o 118i mi dovessero costare molto meno…

      Ciao
      P.S. Come hai fatto a trovare il mio blog?

      Mi piace

      • @ndre said

        Come ti avevo scritto nel post del client test della Classe A (se non ricordo male) avevo visto il tuo blog anni fa su un’altra piattaforma poi recentemente avevo letto un tuo articolo sulla Serie 1 su Autoblog e ti ho ribeccato 😉

        Comunque… Finanziamento o non finanziamento, la nuova Serie 1 la trovo semplicemente ORRIDA. Quella vecchia ha il suo fascino, quella nuova oltre ad essersi MOLTO imborghesita è anche sgradevole sotto certi angoli di visuale. Poi per carità,i contenuti e la dinamica di guida saranno al top… Ma quel frontale e quella coda… Brrrr
        Vai di DS4! 😛

        Mi piace

        • Ciao Andrea… vero che ci eravamo già scritti 🙂

          Per quanto riguarda l’estetica..hai ragione, ma 100 euro in più al mese per una DS4 al posto di una 118i non sono un sacrificio enorme…ma comuque significativo.

          Vedremo…non ho deciso nulla 🙂

          Mi piace

      • @ndre said

        Facci sapere poi cosa decidi 😉

        Mi piace

  5. @ndre said

    *convertitore di COPPIA, errata corrige 😛

    Mi piace

  6. Scarver said

    il tuo blog l’ho trovando casualmente navigando su internet alla ricerca di particolari sulla ds4…per quanto riguarda il forum che mi chiedevi certo che c’é e ci sono tantissime opinioni riguarda questa automobile…il sito é citroen club ( ti do il link http://www.citroen-club.it/ – Opzioni) e c’é un area riservata esclusivamente alla gamma ds…ciao

    Mi piace

    • Ciao

      bene, sono contento che cercando in rete mi sia reso utile 🙂

      Grazie anche per il forum, lo conoscevo, ma credevo che ce ne fosse uno anche specifico per la DS4.

      Comunque mi iscriverò, e ti chiedo un piccolo favore se sei già iscritto: riporta tu sul Citroen Club quello che hai letto qui, se pensi che possa essere utile

      Ciao

      Mi piace

  7. Gabriel said

    Ho provato due giorni fa una DS4 1.6 e-HDI con cambio manuale. Provengo da un TDI 2.0 VW (Seat Altea), motore decisamente corposo (ma pure rumoroso… e facendo 3mila km al mese ti assicuro che ne avevo abbastanza…), piacevole, capace di divertire, però non ho avuto le tue sensazioni negative con la DS. Certo la coppia non è la stessa, soprattutto da I a II si sente la differenza, ma un certo sprint l’ho sentito comunque. Poi, avendo comunque a 1750 giri 270 di coppia, ho potuto constatare che quelle piccole accelerazioni, importanti nella guida quotidiana, si possono fare, almeno col manuale. L’ho testata solo 10 minuti, ma alla fine l’ho comprata! Fra 10 giorni (accidenti alle ferie!!) dovrebbero consegnarmela. Ho scelto interni standard, sono in effetti più morbidi. Poi, a parte quelli fighissimi in pelle marrone a cintolino di orologio, sono i più belli.
    Colore: bianco perla. E’ il più bello, poi secondo quello marrone scuro metallizzato.
    Se proprio vuoi sentire il feeling delle tedesche che citi, vai sul 2.0, non l’ho provato, ma il ragazzo della concessionaria me ne ha parlato molto bene (pur sapendo che non lo avrei preso. La mia scelta di downsizing è dovuta a motivi “ecologici”. La mia prossima auto potrebbe essere una ibrida…)
    Concordo: è una macchina che piace. L’ho scelta prima di tutto con la pancia. Come ho sempre fatto. Però, visti i 3000 euro di sconto (acquisto come ditta, forse per quello me lo hanno fatto) pure la testa è accontentata. I finanziamenti sono alti, per questo ho fatto un leasing.
    Ciao!

    Mi piace

    • Ciao Gabriel e grazie per il commento.

      Come ho scritto, e tu confermi, il “problema” del 1.6 HDi è il cambio automatico che ne mortifica le prestazioni medio-basse nei transitori lasciando praticamente al conducente solo la scelta TUTTO/NIENTE (ON/OFF).

      Mi sarebbe piaciuto provarne una manuale come la tua, ma non c’era.

      Anche io la prenderei bianca perchè secondo me è il miglior colore (non a caso è il colore di lancio) ma non penso di mettere nulla di più di quello che offre l’allestimento di So Chic che per chi come me viene dalle tedesche (BMW, Audi ,Mercedes) sembra già sontuoso di serie.

      Molto interessante lo sconto, io come privato ho avuto uno sconto netto di 1.700 euro che pare essere fisso per le vetture al lancio.

      Confermo che i finanziamenti sono parecchio alti come interesse e il Valore Minimo Garantito molto, ma molto basso… come accennavo già in un altra replica dopo 4 anni Citroen garantisce il 20% del valore per una DS4 mentre BMW garantisce la almeno il 40% per una Serie 1.

      A parità di anticipo (vorrei darei 10.000 euro) vuol dire una rata di 300 euro mensili per la DS4, mentre con le medesime condizioni, io ne pagavo 200 per la mia 120d.

      Purtroppo, anche se la mia “pancia” dice Citroen perchè mi piace di più della nuova Serie 1, devo fare bene i conti a settembre quando la F20 sarà in concessionaria e valuterò le due offerte commerciali DS4 2.0 HDi vs BMW 120d.

      Oggi, vistro la complessità e concorrenza del mercato non basta più fare belle macchine, ma bisogna saperle vendere e garantirne il valore dell”investimento” ai lori proprietari. Temo (e lo dico con dispiacere) che BMW Italia in questo sia ancora meglio di Citroen Italia.

      Ciao
      P.S. come hai trovato la mia prova?

      Mi piace

  8. Gabriel said

    Ho trovato tramite una ricerca su google il tuo blog. Devo ringraziarti per la recensione, davvero ben fatta, direi più illuminante di quelle lette sui mensili specializzati! Avevo infatti la tentazione di preferire il cambio automatico, che non ho provato. La tua recensione, così curata, ha innanzitutto sciolto il dubbio (nessun giornale avrebbe detto le cose nel modo chiaro in cui le hai dette tu).
    Altri me ne ha fatti venire :-). Hai esaminato ogni aspetto, non so come hai fatto. Quanto tempo l’hai avuta in prova? Sui dubbi che mi hai fatto venire, il primo riguarda lo sterzo. Nella mia breve prova non ho notato nulla, ma tu, che hai guidato di più, lo poni fra i limiti. Se ho capito bene è l’eccessiva leggerezza.
    Ho deciso, nonostante abbia due figli, di rischiare rispetto ai due finestrini chiusi. Un po’ perché spesso devo comunque bloccarli per evitare le loro eccessive libertà, un po’ perché spero nel climatizzatore. Se ho fatto un errore passerò 4 anni duri… Se mi va bene, ci divertiremo tutti. A loro l’auto piace da matti (sono già grandicelli e li ho coinvolti in alcuni giri fra le concessionarie).
    I voti che hai dato sono condivisibili. darei però un 8 pieno al motore, col cambio manuale si capisce che è davvero buono. Ha il pregio di inquinare poco (col manuale i valori di emissioni è 109), di avere uno start & stop ottimo (forse il migliore), e di godere di una buona rivendibilità. Infatti se sul 2.0 la svalutazione potrà essere alta (non so, dipende anche dal successo della macchina) sul 1.6 credo sia decisamente più bassa.
    Ho fatto questo ragionamento: ho deciso di rinunciare a un po’ di brio, di coppia, di potenza (insomma di divertimento) in cambio di 1. minor inquinamento 2. maggiore rivendibilità. Penso che il 1.6 manuale sia un ottimo compromesso. Certo il migliore, fra i diesel 1.6 e i 1.7, forse resta quello della Giulietta (se non avesse gli interni che ha, forse avrei preso quella…) con 320 di coppia a 1750 (se ricordo i dati) e non è male (ma questo non l’ho provato io, quindi sono parole riportate da chi l’ha provato) lo Sportage (macchina dalla linea molto accattivante, solo che ci vogliono 9 mesi per averla e inquina di più). Alla fine ho scelto DS 4 perché passando molto tempo in macchina (quando mi va bene sono quasi due ore al giorno) ho bisogno di un ambiente accogliente, piacevole. Anche questo fa parte, per me, del piacere di guida. Per altri non conta, amano solo il rapporto col motore e gli interni possono essere spartani. Per me non è così. Ho cercato, ad un prezzo abbordabile, il miglior compromesso. Chi ti parla però è ormai orientato (ne avessi le possibilità economica) ad auto ibride plug in (DS5 in testa.. ma anche Prius) perché rispondono meglio alle miei nuove idee sulla guida (ecosostenibilità). Quindi fai pure la tara alle mie affermazioni, che sarebbero state diverse solo due anni fa (come diversa la scelta del motore e forse dell’auto).
    Un ultima parola sull’allestimento: So Chic con aggiunta (perché così è quella in pronta consegna) del pack sensor e sport e del ruotino. Se avessi potuto scegliere, il pack sensor lo avrei comunque messo (angolo morto, sensori anteriori) per 500 euro. Non avrei messo lo sport, delle cromature scure, sull’anteriore e sulle fiancate, (400 €) me ne frega il giusto (=nulla). Questa auto alla fine mi costa 15mila euro. Infatti ai 3000 mila di sconto si aggiungono gli 8900 ca. di permuta usato. Contando i problemini di carrozzeria (quantificabili in 500 euro) e una valvola motore da sostituire (300) siamo quasi alla quotazione quattroruote.
    Concordo con te, lo sport chic è persino esagerato su quest’auto. Mi fanno gola solo i sedili in pelle Habana, con disegno a cintolino. Sul So chic sono 2mila euro in più!. Se ne può fare a meno.
    Insomma grazie di nuovo del tempo dedicato a condividere le informazioni che hai raccolto e le tue impressioni.
    Se prenderai una DS4 potremmo fare noi un blog e un fan club (quello dell’ALTEA è attivissimo da 7 anni e fanno raduni molto carini), che ne dici?
    Ciao
    G

    Mi piace

    • Ciao Gabriele (ti chiami così?)

      Ottima replica la tua, ti rispondo nel dettaglio (così vedo meglio come si fa che non è tanto che uso WP)

      Ho trovato tramite una ricerca su google il tuo blog. Devo ringraziarti per la recensione, davvero ben fatta, direi più illuminante di quelle lette sui mensili specializzati! Avevo infatti la tentazione di preferire il cambio automatico, che non ho provato. La tua recensione, così curata, ha innanzitutto sciolto il dubbio (nessun giornale avrebbe detto le cose nel modo chiaro in cui le hai dette tu).

      Grazie… è tutta farina del mio sacco proprio per la passiona personale di provare le auto… avevo anche inziato a farlo in modo semi-professionale per AutoBlog.it ma è difficile conciliare gusti personali, sensazioni e realtà con alcuni “aggiustamenti” richiesti dal fatto che bisogna stare sempre attenti a quello che si dice, che è bello parlare male dell’auto che sponsorizza il blog, ecc, ecc…
      Continuo a “divertirmi” e a imparare cose nuove e diverse da solo 🙂

      Altri me ne ha fatti venire . Hai esaminato ogni aspetto, non so come hai fatto. Quanto tempo l’hai avuta in prova? Sui dubbi che mi hai fatto venire, il primo riguarda lo sterzo. Nella mia breve prova non ho notato nulla, ma tu, che hai guidato di più, lo poni fra i limiti. Se ho capito bene è l’eccessiva leggerezza

      La macchina l’ho provata su strada per un ora e mezza, sono di Milano e quindi in una 40ina di km ho fatto autostrada, statale, città (ovviamente montagna no).
      Sembra poco, ma considera che è più o meno lo stesso tragitto che faccio da tanti, tanti anni di prova…quindi mi accorgo subito delle differenze fra un’auto e l’altra proprio perchè le condizioni della prova sono le stesse.
      Se, per esempio, il DSG di VW si comporta in modo X e il CMP-6 in modo Y bastano pochi semafori e poca strada per capire le differenza e sentire cosa è meglio (ovviamente per me, ma spero di dare un commento generale).

      Ho deciso, nonostante abbia due figli, di rischiare rispetto ai due finestrini chiusi. Un po’ perché spesso devo comunque bloccarli per evitare le loro eccessive libertà, un po’ perché spero nel climatizzatore. Se ho fatto un errore passerò 4 anni duri… Se mi va bene, ci divertiremo tutti. A loro l’auto piace da matti (sono già grandicelli e li ho coinvolti in alcuni giri fra le concessionarie).

      Anche io ho un figlio di 11 anni, e anche lui era presente alla prova… i voti sull’abitabilità li do proprio perchè ho il mio tester che mi dice se va bene oppure no. I tuoi quanti anni anno?

      I voti che hai dato sono condivisibili. darei però un 8 pieno al motore, col cambio manuale si capisce che è davvero buono. Ha il pregio di inquinare poco (col manuale i valori di emissioni è 109), di avere uno start & stop ottimo (forse il migliore), e di godere di una buona rivendibilità. Infatti se sul 2.0 la svalutazione potrà essere alta (non so, dipende anche dal successo della macchina) sul 1.6 credo sia decisamente più bassa.

      Come ho scritto il motore mi è parso mortificato dal cambio e non ho potuto verificarne le potenzialità.
      Rivendibilità… è un bel problema, tu considera che la mia prima scelta era la 1.6 THP 200cv, ma è stato proprio il mio rivenditore (Nelli di Milano) a farmi “ripiegare” sul 2.0 HDI per evitare di trovarmi fra le mani un oggetto invendibile.

      Ho fatto questo ragionamento: ho deciso di rinunciare a un po’ di brio, di coppia, di potenza (insomma di divertimento) in cambio di 1. minor inquinamento 2. maggiore rivendibilità. Penso che il 1.6 manuale sia un ottimo compromesso. Certo il migliore, fra i diesel 1.6 e i 1.7, forse resta quello della Giulietta (se non avesse gli interni che ha, forse avrei preso quella…) con 320 di coppia a 1750 (se ricordo i dati) e non è male (ma questo non l’ho provato io, quindi sono parole riportate da chi l’ha provato) lo Sportage (macchina dalla linea molto accattivante, solo che ci vogliono 9 mesi per averla e inquina di più).

      Quello dell’inquinamento è un discorso a cui sono molto sensibile…io ho una BMW 120d 177cv che dal punto di vista del rapporto prestazioni/emissioni è una delle migliori auto del mercato… e comunque emette praticamente lo stesso CO2 della DS4 1.6 HDI (Citroen 114 e BMW 116). Considera che anche io sono affascinato dalle ibride e qualche mese fa avavo provato per due volte la Lexus CT 200 ( https://drpianale.wordpress.com/2011/01/20/prova-lexus-ct-200h/ ) perchè pensavo che potesse essere la mia prossima macchina, ma alla fine mi ha un pò deluso e mi ha dato la sensazione di essere “solo” una Prius di lusso… Prius che mi piace di più esteticamente

      Alla fine ho scelto DS 4 perché passando molto tempo in macchina (quando mi va bene sono quasi due ore al giorno) ho bisogno di un ambiente accogliente, piacevole. Anche questo fa parte, per me, del piacere di guida. Per altri non conta, amano solo il rapporto col motore e gli interni possono essere spartani. Per me non è così.

      Lo so, ti capisco….io però posso definirmi fortunato perchè io l’auto la uso pochissimo (ti scandalizzo se ti dico che è dallo scorso 17 dicembre, quando ho veduto la 120d che io non ho un auto e uso, occasionalmente, la vecchia Peugeot 306 di mia moglie). Ovviamente continuo a provarne. Quindi per me l’auto è un “giocattolo”… la DS4 mi piace di più della nuova Serie 1… 🙂

      Ho cercato, ad un prezzo abbordabile, il miglior compromesso. Chi ti parla però è ormai orientato (ne avessi le possibilità economica) ad auto ibride plug in (DS5 in testa.. ma anche Prius) perché rispondono meglio alle miei nuove idee sulla guida (ecosostenibilità). Quindi fai pure la tara alle mie affermazioni, che sarebbero state diverse solo due anni fa (come diversa la scelta del motore e forse dell’auto).

      Ti capisco, si cresce… si matura, cambiano tante cose…io ho 43 ani, tu?

      Un ultima parola sull’allestimento: So Chic con aggiunta (perché così è quella in pronta consegna) del pack sensor e sport e del ruotino. Se avessi potuto scegliere, il pack sensor lo avrei comunque messo (angolo morto, sensori anteriori) per 500 euro. Non avrei messo lo sport, delle cromature scure, sull’anteriore e sulle fiancate, (400 €) me ne frega il giusto (=nulla). Questa auto alla fine mi costa 15mila euro. Infatti ai 3000 mila di sconto si aggiungono gli 8900 ca. di permuta usato. Contando i problemini di carrozzeria (quantificabili in 500 euro) e una valvola motore da sostituire (300) siamo quasi alla quotazione quattroruote.
      Concordo con te, lo sport chic è persino esagerato su quest’auto. Mi fanno gola solo i sedili in pelle Habana, con disegno a cintolino. Sul So chic sono 2mila euro in più!. Se ne può fare a meno.

      Io lo dico sinceramente.. prenderò una So Chic bianca con l’unico optional del ruotino… per me, volendola finanziare, è cara a livello di una BMW 123d… non posso e non voglio permettermi nulla di più, va bene così. Me la faccio andare bene così perchè è uno sfizio.

      Insomma grazie di nuovo del tempo dedicato a condividere le informazioni che hai raccolto e le tue impressioni.
      Se prenderai una DS4 potremmo fare noi un blog e un fan club (quello dell’ALTEA è attivissimo da 7 anni e fanno raduni molto carini), che ne dici?
      Ciao

      Ottima idea!
      G

      Mi piace

  9. Gabriel said

    Ciao. Mi chiamo Gabriel (senza “e”) e ho 39 anni. I miei due ragazzi hanno ormai 15 e 12 anni e, probabilmente, desiderano ancora vedermi ‘giovane’. Sospetto sia per questo che hanno apprezzato la DS4 (ma a loro piaceva molto anche la Prius) rispetto ad altre auto.
    Ti invidio per il tuo poco bisogno dell’auto. Sembra paradossale. ti stai a Milano e non usi l’auto, io abito a Massa, in collina ma a pochi km dal mare. Nelle giornate di lavoro “tranquillo” (casa-scuola-ufficio-scuola-casa-ufficio-casa) faccio oltre 50 km in 1.45 h. Ma sono poche queste giornate. Il resto lo passo fra qui, Firenze, Livorno ecc. per quasi 3mila km/mese. Il piacere della guida lo provo comunque viaggiando in autostrada, ma il massimo sarebbe lun-ven coi mezzi pubblici e la domenica viaggio in famiglia. sfizio
    tornando all’auto, concordo sull’allestimento. Alla fine con la versione So Chic hai veramente il desiderabile e di più. io sono contento dei sensori angolo morto perché in autostrada possono essere utili davvero, il resto è solo sfizio. Poi non avendo il pack sport (che io mi devo beccare se non voglio aspettare fino ad ottobre, cosa che non posso fare avendo interventi urgenti da fare sulla mia) eviti la banda nera sulle portiere che, a mio avviso, è bruttina. Tutta bianca fa un effetto più bello.
    Ho letto la tua recensione alla Prius II. Mi ha fatto sentire la nostalgia per la prova che ho fatto con la III (ancora più bella, decisamente). Dici (meglio ovviamente) le cose che anch’io ho pensato. Forse la III ha qualcosa in più nel motore termico, nei cerchi 17″, che colma delle lacune della II (ma tiro a caso). Però per avere la telecamera posteriore (credo importante su quell’auto) devi spendere 33mila euro (ci vuole tutto il Nav Pack). Ne cercavo una km 0 o aziendale, l’avevo forse trovata, poi è arrivata la DS4. Abito in collina, ogni tanto vado sulle Apuane, ho pensato che forse avrei avuto dei problemi ad adattarmi a quella guida. Poi oltre la metà dei miei km sono in autostrada, e forse qualche vantaggio si perde. Ma mi è restata nel cuore. Fra 4 anni e altri 120mila km, ci penserò di nuovo. Bianco perla è bellissima, non trovi? HA un’aria quasi zen, da meditazione…
    Gabriel

    Mi piace

    • Ciao Gabriel

      Io mi chiamo Cristian (senza “o”) e ho 43 anni… il mio, 11enne, più che vedermi giovane è un pò stufo dopo che siamo alla 3a BMW.

      Abitare a Milano ha tanti difetti, ma almeno hail pregio di essere servitissimo dai mezzi pubblici… abito in città, lavoro in città, vado al cinema o fuori casa e comunque è tutto in città. A me l’auto non serve e comunque non è mai stata una necessità.

      Si bianca è bellissima.

      Volevo chiederti una cosa… ti andrebbe di creare noi due una forum specifico per pa DS4 ?

      Premesso che esiste quello generico della Citrone io pensavo di fare qualcosa di simile a quello della DS3 che c’è già
      http://ds3.forumfree.it/

      Quindi: http://ds3.forumfree.it/

      Tu considera che io sono il “papà” sia del BMW1VirtualClub.it sulla Serie 1 che del http://compactlexusitalia.forumfree.it/

      Tu che dici?

      Ciao

      Mi piace

      • Gds said

        Certo che mi va! Soprattutto dopo i primi tre giorni di DS 4!
        Sono in semi vacanza e non sto attaccato al pc, ma almeno due impressioni te le dico.
        L’auto offre sensazioni di categoria superiore. Ho guidato auto ben costruite (al di là del successo) e auto più “leggere”. La Ds 4 è più vicina alla BMW serie 3 berlina (di mio padre, negli anni ’90) e alla Rover 75 (motori BMW) 2.0 diesel (auto comodissima con cui ho fatto viaggi di oltre 12 ore consecutive), che ad una Altea 2.0 o ad una vecchia Citroen.
        Sul motore: il 1.6 per ora mostra limiti solo quando si scala dalla terza alla seconda. In salita (abito in collina e faccio una strada con pendenze non male) se scali tende a recuperare con fatica, ma col manuale poi risolvi subito: appena sale verso i 1700 giri tutto ok. Per il resto invece niente da dire: buona ripresa dagli stop, se scali superi senza problemi. Per i consumi si deve aspettare di superare i 3mila, per capire se ci siamo. Adesso consuma come il mio 2.0, ma la casa lo dice chiaramente che all’inizio i consumi sono più alti.
        Ambiente: per me, niente da dire: favoloso. Ottima insonorizzazione, sedili comodissimi, e posizione di guida per me perfetta. Amo guidare in posizione un po’ raccolta (sono fissato con l’angolo del gomito rispetto al volante, coem da manuale), e se possibile un po’ rialzata. Mi sono trovato immediatamente a mio agio. Per chi ama una posizione sportiva, più distante dal volante, con la braccia più distese, non so come va.
        Mi piace anche la possibilità di variare i colori e i suoni interni. L’ho già detto, sono uno che ma curare questi dettagli, non amo le auto spartane. Questa è più inglese che tedesca, come filosofia degli interni.
        Il cambio manuale mi pare buono, a parte quella difficoltà con la seconda. Potrebbe, forse, essere ridotta con un intervento sulla centralina. Che ne pensi? Però si cambia bene.
        Ad ogni modo guidarla, anche se non hai velleità sportive, è un piacere. Provo un gusto sconosciuto prima a sedermi al volante. Eppure sono uno che ama guidare da sempre.
        Una parola per il look: pare piaccia molto, visto che in tre occasioni sono stato superato da motociclisti che poi si facevano superare di nuovo per vederla meglio, in un caso ho rischiato l’incidente…
        per il blog: dimmi cosa posso fare, a me sta benissimo, vista la tua esperienza.
        Quindi: http://ds4.forumfree.it/ giusto?
        Buon ferragosto!
        g

        Mi piace

        • Ciao Gabriel

          Prima di tutto buon Ferragosto anche a te (anche se con un giorno di ritardo)

          Mi fa veramente piacere leggere che ti trovi così bene…ma per quanto riguarda la centralina cosa intendi? vorresti avere qualche cavallo in più? o solo modificare l’erogazione di potenza?

          Per il forum…per me va benissimo, ma tu te la senti di seguirlo da (quasi) solo se poi io non prendessi una DS4?

          Lo dico per esperienza, all’inizio è tutto bello e facile, poi se gli iscritti cominciano a aumentare ci vuole tempo, pazienza e dedizione.

          Se per te va bene…si fa 🙂

          Ciao

          Cristian

          Mi piace

          • Gds said

            Da solo non lo so, mi metti in difficoltà :-). Dovrei pensarci un po’… Tu faresti l’avvio dal punto di vista tecnico (e informatico)?
            Centralina: in effetti intendevo qualcosa sull’erogazione. Anche se fatti quasi mille km, sta andando meglio, il motore è più rotondo rispetto ai primi giorni, ma c’è un po’ di sonnolenza, ad esempio, se si scala dalla terza alla seconda e si è in salita. Niente di che, però avere qualcosa in più un po’ prima non sarebbe male. Pensi sia possibile?
            A presto
            Gabriel

            Mi piace

            • Ciao Gabriel

              Io non farei “nulla”, nel senso che ci sono pochisismi passi da fare per creare le varie sezioni in quanto è tutto praticamente “preformato” per la creazione di un forum…

              L’impegno viene dopo..bisogna controllare e moderare… tu pensaci 🙂

              Per avere un pò di brio in più credo sia sufficiente mettere un “mudulo”, rivolgendoti a uno serio che fa questo lavoro.

              Io non l’ho mai fatto e personalmente eviterei di mettere le mani fino alla scadenza della garanzia ufficiale

              Mi piace

  10. Gabriel said

    Sulla rivendibilità: pensa che entambi i concessionari cui mi sono rivolto (Nani e Larini) mi hanno consigliato il 1.6 rispetto al 2.0 (parlo di diesel) per la rivendibilità. Forse dipende dalle zone. PAre che qua le auto medie o compatte 2.0 non si rivendano. Mentre va molto meglio con le 1.6. Può essere anche un dato che muta con la geografia. DA noi, mi dicono, i 2.0 vanno bene su auto di classe diversa (C5 per stare in Citroen).
    Cosa ne pensi?
    G

    Mi piace

    • Sulla rivendibilità hai ragione tu, il mio confronto era fra la 2.0 THP e la 2.0 HDI, non ho mai preso in considerazione la 1.6 HDi che sicuramente è meglio del diesel più grosso

      Mi piace

  11. Gds said

    Ah, ottimo lo start & stop. Una volta che mandi a memoria la manovra risparmi davvero e inquini meno. Dopo tre giorni mi viene già quasi come automatismo.

    Mi piace

    • Io sono uno dei pochi automobilisti italiani ad aver avuto l”imprinting” dello Start Stop fin da quando ho preso la patente secoli fa 🙂

      Mio padre nel 1982 comprò una Audi 80 Formel E GL che aveva proprio lo Start Stop (come le coetanee Fiat Energy Saving) e siccome la tenne fino al 1990 io ci ho fatto le mie prime guide dal 1986 in poi.
      Quindi già all’epoca per me era normale un auto che arrivata al semaforo si spegneva e schiacciata la frizione e innestata la prima si riaccendeva da sola.
      Ho avuto per 3 anni la 120d che aveva anche lei lo S&S…. per me era un gran cosa, naturale e utilissima…anzi adesso mi stupisco di come mai facciano ancora delle auto che rimangono accese quando non serve a nulla.

      E’ proprio uno spreco… 🙂

      Mi piace

  12. Gds said

    Ciao Cristian. Hai letto la recensione su 4ruote della DS4 2.0?

    Mi piace

    • Ciao Gabriel

      No, non ancora…oggi compro 4R e me la leggo 🙂

      Cosa mi puoi anticipare? che dicono?

      Mi piace

    • Ciao Gabriel

      Si l’ho letta (finalmente!) e sono rimasto molto perplesso per il giudizio sullo sterzo.

      Io non l’ho trovato particolarmente comunicativo, non mi aveva entusiasmato, ma 4R parla di una taratura (specifica) ad hoc.

      Ma cosa significa? che tutte le 2.0 HDI hanno quella taratura, o solo le Sport Chic?

      Tu lo sai?

      Mi piace

      • Gds said

        Scusa il ritardo. Periodo un po’ difficile questo.

        In effetti non lo so se esiste una taratura specifica. Per quanto mi riguarda, dopo quasi 6mila km, posso dirti che non mi trovo male. La risposta è buona, quasi come quella della SEAT, che aveva, per i miei gusti, un’ottimo sterzo, sensibile e molto molto preciso. Forse per la DS si può dire che l’accoppiata assetto più rigido e sterzo rende a volte un po’ brusca la risposta, soprattutto se guidi in montagna in modo un po’ nervoso. Per questo forse, mi sono reso conto, da quando ho la citroen vado più lento nel tratto di montagna che faccio per arrivare a casa. Pensavo fosse solo un fatto di coppia, ma poi mi accorgo che questa auto mi porta ad una guida più rilassata ma anche più accorta. Il che, alla fine, è un bene.

        Ad ogni modo dopo questi due mesi, nei quali ho guidato su diversi percorsi (ma praticamente sempre col sole) confermo la mia soddisfazione per l’auto. Certo il 1.6 non è il 2.0, ma la sensazione complessiva è di stare su un’auto davvero ben fatta. Sensazioni che avevo avuto solo con la BMW di mio padre e, in parte, con la Rover 75 motore sempre BMW.
        Tu poi hai preso la BMW?
        Ho letto altri tuoi post, e ti rinnovo i miei complimenti.
        G

        Mi piace

        • Ciao Gabriel

          Non mi parlare del momento a me….io cerco di stare un pò dietro al blog, ma è sempre più difficile 😦

          Sono contento che ti trovi bene…e al momento non ho preso ancora nulla…aspetto il nuovo Maggiolino a novembre, ma più probabilmente deciderò a marzo dell’anno prossimo guardando cosa esce al Salone di Ginevra… magari, passato l’effetto novità ci sarà qualche sconticino in pò sia su DS4 che su Serie 1 🙂

          Mi piace

  13. ramof said

    il cambio è davvero un disastro. sembra di essere all’auto scontro…sale di giri, poi perde di colpo energia, cambia e riparte….si va a singhiozzo. Ho una bmw e i cambi non sono avvertibili come fossi su uno scoteer. La prenderei al volo ma ho dubbi che mi faccia venire il mal di mare. Quando arriva un doppio frizione??? Non si capisce proprio….

    Mi piace

    • Ciao!

      Confermo….praticamente piace solo a chi riesce a “sopportarlo” sulle altre Peugeot Citroen più “turistiche” della DS4…manca un Doppia Frizione fatto bene, o almeno un automatico normale, ma moderno e funzionale come quello di BMW (o di Mercedes).

      Non so se è nei piani di PSA, spero di si perchè con il CMP-6 non si afrronta la concorrenza nel migliore dei modi e si finisce per sminuire un prodotto ottimo sotto tutti gli altri punti di vista.

      Per quanto mi riguarda è comunque un problema relativo…comunque la DS4 la prenderei manuale.

      P.S. Come hai trovato il mio blog?

      Mi piace

  14. Federico said

    Ottimo prenderò la 1,6 con consumi ridotti coi tempi che corrono.Il commento e’ ottimo descrive sinceramente luci e ombre. Complimenti

    Mi piace

    • Ciao Federico

      Grazie per i complimenti!

      Una curiosità, di che colore e con che cambio la prenderai?

      Ciao

      Mi piace

      • Federico said

        Salve dr Pianale premetto che ho una Jaguar 2,7 twin turbo ma oggi per il lavoro e’ ingestibile dunque la Ds4 che grazie al suo forum prenderò col cambio manuale – a causa della perdita di potenza conl’automatico – e il colore marrone metallizzato con cerchi da 19 coppe argentate sui retrovisori e placca alluminio anteriore sotto scocca cosa ne pensa? Io giro tanto per il mio lavoro – avvocato – e penso sia affidabile e robusta anche per viaggi con famiglia(3 persone).Grazie

        Mi piace

        • Penso molto bene, però non vorrei che con i 19″ le prestazioni e il confort fosse troppo penalizzato dalle dimensioni generose delle gomme.
          Forse con i 18″ è più equilibrata

          Mi piace

          • Federico said

            Condivido il Suo consiglio.Forse potrei metter le coperture un po’ più larghe 18 pollici (
            mi piace l’impronta estetica di assetto ) o comprometterei sempre comfort and prestazioni .Dovro’ rinunziare a questo ghiribizzo ?

            Mi piace

            • Forse è il caso di provarla, se con i 18″ va bene si possono mettere i 19″, se invece già con i 18″ sembra più rigida della Jaguar….forse è meglio perdere qualcosa in estetica e pensare un pò più al confort

              Mi piace

              • Federico said

                Mi perdoni dr. Pianale,a proposito delle coperture da 19″ parlava di perdita di prestazioni mi può spiegare?aumenterebbero anche i consumi? Cosa ne pensa del turbi GPL della lancia? se col GPL fai 10 a litro al massimo col diesel ne fai 20 facile facile dunque a livello costi siamo li’ ma il diesel e’ più robusto e affidabile.E’ una mia supposizione infondata o una concreta realtà ? La ringrazio

                Mi piace

                • Ciao Federico (e diamoci pure del tu!)

                  Le ruote più sono grosse e pesanti, più frenano l’auto sia dal punto di vista del peso, che dell’atrito che dell’aerodinamica (e costano pure di più in caso di cambio gomme). Ovviamente non stiamo parlando di differenze grosse, ma magari sarà 0,1 litri ogni 100km.

                  A me il GPL non convince, mi pare un pagliativo…una sorta di tappo messo postumo per cercare di consumare meno su un motore a benzina che consuma di più. Meglio il diesel.
                  Oppure, se interessa il genere, io ho scelto una terza via e mi sono preso un Honda ibrida che consuma quasi come un diesel.

                  Mi piace

  15. gabriele said

    CIAO DR.PIANALE (CRISTIAN) IO HO PRESO UNA DS4 1.6 SO.CHIC COLORE MARRONE E HO FATTO AGGIUNGERE IN PIU IL NAVIGATORE SATELLITARE PECCATO HO SCOPERTO QUESTO FORUM SOLO OGGI ALTRIMENTI AVREI AGGIUNTO IL PACCHETTO DELLO XENO ANCHE PERCHE NON MI SONO ACCORTO DELLE FRECCE ARANCIONI CERTO GLI ACCESSORI SONO UN PO CAMBIATI DA GIUGNIO 2011 A MARZO 2012 SPERO CHE LE FRECCE SIANO NERE ANCHE PERCHE NELLA MIA AUTO TUTTO E IN TINTA MARRONE SE NO NON SAPRO COSA FARE!! CERCAVO DA TEMPO UN FORUM COME QUESTO,PERCHE VOLEVO SAPERE DA CHI L’HA GIA ACQUISTATA E LA PROVA TUTTI I GIORNI COME è COME VA ANCHE PERCHè IO L’HO GUIDATA SOLO 20 MINUTI E MO HA DATO OTTIME IMPRESSIONI IL MOTORE NON MOLTO BRILLANTE IO HO UNA GOLF IV SERIE 115 CAVALLI E IN RIPRESA E UN MISSILE CMQ DICIAMO CHE GUIDO IN MANIERA TRANQUILLA ANCHE SE HO 31 ANNI COMPLIMENTI PER LA RECENSIONE LA MIGLIORE IN ASSOLUTO TRA LE TANTE LETTE E SE FAI UN BLOG SOLO SULLA DS4 LEGGEVO PRIMA CHE VOLEVI FARLO TI DO DEL TU FACCIO PRIMA SARA UN OTTIMA IDEA COSI TUTTI POTRANNO CAPIRE COME VA QUESTA DS4!!
    UN MIO AMICO HA PRESO LA NUOVA SERIE 1 ANZICHE LA DS4 CERTO AVEVA GIA LA VECCHIA SERIE 1 CMQ A ME PIACE UN SACCO L’HO ORDINATA IL 1 MARZO QUINDI ARRIVERA TRA UN MESE O DUE NON VEDO L’ORA!!!
    TI FARO SAPERE QUANDO ARRIVA E GUARDERO IL TUO FORUM OGNI GIORNO IN ATTESA DI POST NUOVI UN SALUTO

    GABRIELE

    Mi piace

    • Ciao Gabriele

      Prima di tutto grazie per i complimenti e scusa se ti replico solo ora, ma è un periodo che sono superimpegnato lavorativamente.

      Per quanto riguarda il forum sulla DS4 io ho lanciato l’idea, ma purtroppo credo che si sia arenata anche perchè, avendo io scelto altro, non sarei la pesona più adatta a gestirlo…come potrei rispondere a domande dirette o dare consigli?

      Quando ti arriva, mi raccomando di scriverlo e magare far vedere qui delle foto… di dove sei?

      Che Serie 1 aveva il tuo amico e cosa si è preso?

      Ciao!

      Mi piace

      • Federico said

        Ho cpmprato la ds4 1,6 diesel so chic business mi piace sono soddisfatto soprattutto per i consumi parchi.il motore e’ abbastanza elastico eccetto in 2 dove si avverte un discreto abbassamento di potenza alla bassa velocità poi con le altre marce no problem.
        Federico Placanica

        Mi piace

      • Gabriele said

        Ok il mio amico aveva la prima serie 1 poi si e tolto quella e andato a vedere la ds4 ma poi ha preso la nuova serie 1 e sinceramente ha me piace di più la ds4 ma anche la nuova serie 1 e bella!!!!!

        Ciao

        Mi piace

  16. Alberto said

    Riuppo questo topic x raccontare la mia esperienza:

    Modello DS4 THP 220 cv (piccola modifica eprom), vinta su Concorso di 4R (x 6 mesi, con relativo assegno x la benzina !!!).
    La vettura è stata ritirata nuova direttamente alla Fabbrica Citroen di Molhouse (Francia): biglietto aereo x 2 persone, visita allo stabilimento (una citta’, ENORME…ci si muove con una rete di Bus!!!) dove vengono prodotte sia le Citroen che le Pegeout (e i motori benzina Bmw…), 2 notti in albergo 5 stelle e relativi pranze e cene tipiche Alsaziane (sempre seguiti dalla responsabile PR di PSA).

    La vettura è profondamente diversa dal modello base, oltre al motore cambia l’assetto- piu’ rigido e frenato-, i freni – decisamente piu’ grandi- , lo sterzo – con servoassitenza molto piu’ pesante- e le ruote -da 19″-245/40.
    La THP è un mostro: eccellente motore, freni potentissimi , interni superiori alle tedesche (troppo tristi), equipaggiamento completo (dal vano refrigerato al navi, fino a una strumentazione completissima e scenografica).
    Spettacolare la giornata di guida sportiva alla pista di 4R: oltre ai vari giri di pista con tanto di casco e pilota professionista (fumo e strisciate ovunque…) , ho visto con i miei occhi ripetuti test di stabilita’ (prova dell’alce) sul bagnato con 4 persone a bordo e asfalto allagato (ottmo l’Esp Citroen, davvero !).
    Pero’ c’è un …pero’: avendo anche testato Golf Gti e soprattutto Megane RS, la DS4 mostra alcuni limiti nell’uso sportivo (cui è destinata):
    -Cambio macchinoso rispetto ai doppia frizione
    -Assetto inferiore (baricentro un po’ alto)
    -Prestazioni assolute mene cattive e poco sfruttabili (per via dei forti pattinamenti dell’asse anteriore, anca un differenziale elettronico…).
    La rete di vendita sa benissimo che la mancanza di blasone influira’ pesantemente sulla rivendibilita’ (e le quotazioni) dell’usato.

    Passiamo ora al test della DS4 1,6 D :l’auto è bellissima , nettamente piu’ personale delle concorrenti.
    Davvero ben fatti anche gli interni, con sedili comodi e plancia moderna (senza l’effetto invasivo e lo stile “Mazinga Zeta” della Focus, ma piu’ interessante della perfetta e triste Golf).
    Comandi e strumenti perfetti, solo i poggiagomiti sono poco imbottiti (e un po’ lontani, quindi scomodi).
    Cambio CMP6 valido sia in automatico (tranquillo) che in manuale (leggermente piu’ rapido, ma non alla pari con un doppia frizione).La vera pecca è l’uso cittadino nella marcia stop&go: il passaggio 1°/2° rapporto è davvero lento e macchinoso (soprattutto per chi , come Dr pianale, arriva dalla perfezione Bmw!).
    La DS4 1.6 ha un target specifico , simile alla Giulietta: utente che necessita di un’auto “normale”, ma con un appeal estetico-dinamico superiore. La Giulietta ha centrato l’obbiettivo, grazie al Dynamic.
    La DS4 , a mio parere NO (scarsa abitabilita’/ariosita’ posteriore, mancano i finestrini posteriori, cambio /assetto/sterzo non godono di alcuna caratterizazione SPORT ).
    Cara al momento del lancio, ora si trova a cifre appena sopra i 20 mila euro.
    Ciao Cristian !

    Mi piace

    • Ciao Alberto

      posso dirti “che culo!” ? 😉

      Non posso che condividere le tue impressioni, anche se avendo provato solo la 1.6 HDI CMP6 speravo in qualcosa si meglio a livello cambio (manuale) e assetto per il tuo “mostro”.

      Come dici anche tu il CMP6 mi ha proprio deluso nell’uso cittadino, che è quello che dovrebbe esaltarlo.

      Forse sulal DS4 ci vorrebbe una ciclista più raffinata o, almeno, la possibilità di agire elettronicamente su sterzo/assetto perchè così com’è e sempre troppo un compromesso.

      Mi piace

  17. riccardo said

    Ho letto con interesse qualche giorno fa il tuo preciso, ed esaustivo riassunto della prova caro dr. pianale, e grazie a te ho evitato di fare una cavolata ” diciamo pr non esagerare..” quindi grazie…
    avevo letto pareri contrastanti su altri topic-forum, ma non precisi come il tuo..:)
    la mia storia sul mancato acquisto della ds4 cmp6 1600….

    Premetto, stamani volevo davvero acquistarla..1.600 cambio automatico so chic..
    ho 20 anni di patente e son 10 anni che ho auto con cambio automatico, troppo comodo.
    Mi ha stupito la linea, è bellissima, e dentro è comodissima…lo sterzo l unico punto un pò dolente, ma ci potevo passare sopra considerato tutti i pregi di quest auto.Mi mancava solo di provarla, considerato come detto i parere contrastanti di molti, e avendo esperienza ormai sui cambi automatici, … son andato e….tornando a casa quasi piangevo..da non credere..
    ma come si fa a fare un auto così bella, con un motore che potrebbe girare benissimo e che consuma pochissimo con un cambio a di poco di m—a così???neanche 20 anni fa i cambi erano così legnosi, insicuri, lenti a strappo come è questo..ma non ci credo..Davo indietro una classe a 180 cdi con cambio automatico del 2006, e il venditore dietro di me continuava a dirmi quando provavo la ds4 “visto che cambio?mica è come quello vecchio della classe a..”ma scherza vero?sulla classe a non si sente una cambiata, è tutto fluente regolare, uno spasso….ma questo cambio della ds4 manco in un auto da 5000 euro va bene..ma non è possibile..28.000 euro con un cambio così???ahahah scandaloso…Praticamente si sente tutte le marce, sembra di esssere in un videogioco fatto male, e poi ogni cambiata l auto si sofferma e riparte ahahah…lunedi vado a provare la golf dsg, linea vecchia modello nuovo in arrivo, ma cambio doppia frizione spettcolare (un mio amico ce l ha e me l ha fatta provare, perfetto..) ovvio la prenderò usata, sui 17.000, ma comunque ci son rimasto male…Mi tocca fare una golf dalla linea vecchia e insignificante perchè gli scenziati della citroen han fatto un auto bellissima con un cambio da …da auto di 50 anni fa..son rimasto male signori e vi do un consiglio, prima di comprarla provatela, ….buon acquisto..Rik

    Mi piace

    • Federico Placanica said

      Volevo tranquillizzare Rik e il suo ripiego alla troppo vecchia Golf.Ho sempre posseduto auto di prestigio l’ultima la Jag s-type.Sai,la crisi e il fisco che mette il naso dappertutto:non era più il caso,ho sofferto molto ma ho preferito me e la tranquillità per la mia famiglia.La Ds4 1,6 business faceva al mio caso, il dr Pianale mi e’ stato di grande aiuto e lo ringrazio ancora,mi faceva osservare che il cambio automatico comporta un vuoto di potenza tra un cambio e l’altro specie 1a-2a.L’auto mi affascina subito inutile dire quant’e’

      Mi piace

      • Federico Placanica said

        Bella ma l’ho provata automatica ed effettivamente il GAP di potenza tra un cambio e l’altro era notevole fors’anche ridicolo.Ho provato quella col cambio meccanico ed e’ un’altra musica.L’Ho presa col cambio meccanico ad aprile ed oggi 24 agosto ho finito già 10.000 Km mi segue e mi accompagna ovunque per lavoro sport e svago con la mia famiglia.E’ molto economica,più la guardo e più mi piace.Finito il rodaggio, una metamorfosi kafkiana:sprint e ripresa.Insomma,contentissimo ma col cambio a 6 marce meccanico.Ci ripensi Riki.

        Mi piace

    • Ciao Riccardo e grazie per i complimenti e per quello che hai scritto qui.

      Non posso che dire che hai ragione (e hai fatto bene a non prendere un prodotto che non ti soddisfa) e l’aquisto del DSG ti soddisferà di sicuro!

      Mi piace

  18. andrea said

    Questo test è sicuramente il più completo reperibile in rete… e grazie a te, come altri utenti prima di me, ho evitato di incappare nell’acquisto di una DS4 con cambio robotizzato.. ho provato in concessionario il 1.6 diesel e mi sono convinto ad acquistare il 2.0HDI da 163 cv con cambio manuale… Che dire sono molto soddisfatto, è il motore giusto per un auto di questo livello, spinge a dovere e, con la dovuta attenzione, non consuma molto. Ora i prezzi sono molto più abbordabili rispetto al 2011 e sicuramente più bassi delle premium tedesche. La DS4 2.0HDI si guida molto bene, molto rilassante e silenziosa nei viaggi (metti il cruise a 130, musica ambient, spegni le luci del cruscotto e accendi il massaggio lombare…Attenti a non addormentarvi!!) e al momento giusto, schiacciate il pedale e scatenate la cavalleria! Anche con sterzo e freni mi trovo molto bene.
    Dietro lo spazio non manca, un pò di difficoltà in salita/discesa.. ma è solo un attimo.
    L’unico difetto che riscontro: 900 euro di navigatore (oltretutto senza schermo touch screen) oggi giorno sono un’esagerazione. Non montandolo, citroen ti rifila uno schermettino monocromatico un pò triste per una macchina che sulla carta vale 30.000 euro. Le tedesche montano lo schermo a colori di serie.

    Mi piace

    • Ciao Andrea e grazie per gli apprezzamenti!

      Sono contento che ti trovi bene perchè è esattamente la configurazione che avrei preso io (e che non escludo di prendere in futuro). Hai ragione che oggi 900 euro per il navigatore sono un furto, ma le tre tedesche premium lo fanno pagare di più e non è vero che è di serie anche sulle versioni di ingresso.

      Mi piace

      • andrea said

        Ciao Dr… intendevo dire che le tedesche (almeno golf e A3,) montano uno schermo a colori di serie (chiaramente senza navigatori).. sulla DS4 lo schermo monocromatico è un pò triste e contrasta con l’eleganza degli interni. Soprattutto visto che la mia versione non è proprio la “entry level”..

        Mi piace

  19. Pierpaolo said

    Salve io possiedo la 1.6 disel con cambio automatico non ne posso più ! L’auto per salire anche su un piccolo rialzo va a bruciare la frizione col suo conseguente odore .. Siccome l’auto mi piace secondo voi è possibile montar il cambio manuale?

    Mi piace

    • Ciao Pierpaolo

      Cambiare il cambio (gioco di parole) probabilmente è possibile ma a livello di costi è veramente una spesa enorme (saranno almeno 10 euro) e fai prima a vendere la tua e comprarti una manuale.

      Se hai letto la mia prova anche a me l’automatico non è piaciuto, ma non mi ha dato i problemi di frizione che dici tu e non mi sembrano del tutto normali e io li farei ben presenti alla concessionaria Citroen… sei già fuori dai 24 mesi di garanzia?

      Mi piace

  20. Federico Placanica said

    Ho fatto 31.000 KM con la DS4 so chic business e adesso ha acquisito persino ripresa, ha il cambio manuale a 6 rapporti, è molto economica e le tantissime informazioni che ti proietta il computer di bordo ti consentono di gestire persino il consumo.E’ la prima auto che quando dopo esser andato dal distributore il computer di bordo ti segnala ad es. 100 km di autonomia, ma tu se cambi stile di guida quei 100 km diventano 150 Km facile facile – Provare per credere – Sono soddisfatto per i consumi prestazioni frenata silenziosità ed equipaggiamento.Un piacere viaggiarci su

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: