Il Mondo del Dr. Pianale

Il Mondo per chi ama Viaggiare, Guidare, Pensare

Presentazione italiana nuova Honda Civic VIII 2006

Posted by Dr. Pianale su 25 novembre 2005

PRESENTAZIONE ITALIANA HONDA CIVIC VIII – 2006

Ciao a tutti

Già nei mesi scorsi da vecchio cuore nippo-Hondista avevo accolto con estrema gioia il Mea Culpa da parte di Honda sulla vecchia Civic…basta con in cassettoni nazional-monovolumistici che NULLA avevano a che vedere con la quasi 30nnale tradizione di Civic berlinette del segmento C d’intonazione sportiveggiante e dall’estetica moderna e caratteristica..

Si cambia registro sulla 5p al lancio in questi giorni si dice addio alle vecchie forme da cassonetto che tanto hanno fatto male alle vendite e all’immagine di Civic in Europa (io l’avevo detto subito nel 2001, inascoltato, che si sarebbero pentiti nel giro di UNA sola generazione.. e così è stato: “io avevo ragione” (cit.) )… e per la VIII generazione debutta una macchina che fa del design particolare il suo punto di forza.

Controcorrente…. La Civic VIII è più BASSA di 4 cm rispetto alla VII senza significative differenza di abitabilità, basta questo per connotare fortemente il prodotto e il suo posizionamento nell’ambito del segmento C….

Nel dettaglio le differenze dimensionali in cm fra la vecchia Civic 5p e quella nuova sono queste:

……………… VII…..VIII
altezza………..150…..146
larghezza……..172…..178
lunghezza…….429…..425
passo…………269…..264
bagagliaio dm….370…..485

Purtroppo a fronte di un così importante segnale stilistico non fa riscontro un altrettanto chiara presa di posizione ciclistica/telaistica in grado di ribadire e rinverdire la vecchia leadership del segmento.…. Con la scorsa generazione si erano perse le sospensioni anteriori a quadrilateri a favore di un comune MP, con questa va “perso” pure il ML posteriore sostituito da un elettrodomesticissimo “pontone” rigido ad H di derivazione Jazz.  😦

In pratica la Civic 5 porte va considerata a tutti gli effetti una specie di Grande Jazz  :-/ 

L’unico vantaggio di questa soluzione è un bagagliaio oversize per una segmento C NON SW…si passa dai precedenti 370dm3 agli attuali 485dm3

Nessuno fa i miracoli e ovviamente la spiegazione di un tale volume disponibile è nel fatto che il ponte ad  H occupa pochissimo spazio e il serbatoio si trova sotto sedili anteriori..in pratica dietro l’asse posteriore c’è il “nulla”. Diciamo che con queste premesse sono capaci tutti… 

Ma passiamo ai fatti e alle immagini…. Come è ormai di routine (per quanto mi riguarda)  la Civic viene presentata in una serata dedicata in un locale decisamente “alla moda” (fighetto…vah…più da Triade Teutonica che da Honda)…. Il Gioia 69…

Fuori mi trovo con Brio, Kamox e Velentinik (del S1VC)..notiamo subito che l’ambiente intorno a noi è un pelino troppo “tranquillo” e poco cinghialesco per la tipologia di auto che ERA giovanile e sportiva… ma per fortuna, giusto per tirare su un po’ la media arriva un ragazzo con un Integra nera con l’adesivo del Ring… (io, Kamox e Brio ci guardiamo: “NON conosciamo uno con l’Integra che va al Ring??????? Com’è possibile tale mancanza??????”)
L’attesa è resa un po’ lunga dal freddo e dalla pioggerellina…ma si entra…due (alti) lavori in pelle bionda ci accolgono e ci controllano l’invito (eravamo in quattro…ma va bene lo stesso).

Di fronte a noi, in posizione molto infelice e ristretta si para in tutta la sua particolare bellezza la Civic VIII…. Nera…. Un’astronave…

Leggevo che chi l’ha disegnata (non ricordo il nome, ma era giapponese… ovviamente ) si è VOLUTAMENTE NON ispirato a nulla, ne alle vecchia generazioni, ne a quelle precedenti… lui dice che l’ha voluta così e basta… perché così gli piaceva e così la voleva fare.

Come dargli torto?

L’unico vago (e raffinato) dejavù e il trasparente metallizzato fari che fa molto Citroen SM degli anni ’70…

Già, gli anni ’70….la mia generazione, io non lo so l’età del disegnatore, ma scommetto che sarà intorno ai 37 come me, venuta su a pane e anime con una spruzzatina di Spazio 1999, un certo retrogusto di U.F.O e una scorza di Thunderbird.

La macchina è veramente simile a certi disegni animati che fanno parte del mio passato…ti aspetti che da lì scenda Actarus… o che sia il modulo volante su cui Miva lancia i componenti.. o che sia la parte innestabile della cabina di pilotaggio di Mazinga… o che la usi il comandante Straiker mentre è inseguito da UFO fatto a prisma…. 🙂

A me piace troppo…diciamo che chi non ha questo “passato” la troverà “banalmente” moderna o potrebbe persino non piacere, ma nel mondo c’è una generazione di 35/45enni (quello che è OGGI il buon papà di famiglia) che ha questo imprinting subliminale a cui, IMHO, ha furbescamente puntato Honda….     

Ecco…. A me la Civic VIII sembra la realizzazione dell’auto del futuro degli anni ’70, primi ’80…

In una parola, storpiando la parola “modernariato”… .questo è un design “futuriato”

Ma adesso basta parole…largo alle immagini.

Ecco qui in primo piano il particolare fortemente caratterizzante della mascherina cromata coperta dal trasparente…. Trasparente che con i fari accesi fa rispendere tutta la parte dando un effetto “fascia monofaro”…. Un’unica luce di contorno come quella degli UFO..appunto…

Ecco una prima presa di visione della plancia….che è altrettanto moderna, ma dal lato passeggero non si nota ancora…

Il tempo di girare intorno alla macchina e….. aiaiaiaiaiaiaiiiiiiiiiii…. Cosa scorgono le mie pianalistiche pupille???

della CONDENSA nel faro posteriore!!!!  :-OOOOOOOOO

Strano….. eppure questa non è una Porsche….  :-PPPP

Ecco il bagagliaio posteriore, come ho detto prima di notevoli dimensioni e dotato di doppiofondo modificabile con lo stesso meccanismo della Fiat Croma… sotto quel pozzetto che si vede c’è un ulteriore triplofondo (il bello di NON avere le sospensioni posteriori) in cui ci dovrebbe stare il ruotino.

“Dovrebbe”, perché in realtà su questa macchina che ho provato non c’era… e al suo posto un kit di riparazione….. è da vedere cosa metteranno sulle macchine in vendita regolare…anche se credo che la soluzione del kit non sia praticabile

Qui si nota che, abbattendo i sedili posteriori, si ottiene un piano di carico perfettamente dritto e livellato di ottima capacità…. Si intravede anche il bracciolo e la finitura con portaoggetti dei sedili anteriori… le cinture di sicurezza sono regolabili.

Qui, invece, un particolare del bocchettone di rifornimento (apribile dall’interno)…. Notevole per ricercatezza stilistica IMHO.

Ma io questa maniglia la conosco!!!  :-PPP

Curioso che proprio mentre tutti (Leon, Civic, ecc, ecc, ) copiano la soluzione De Silva per “nascondere” la porta posteriore…Alfa la stia abbandonando tornando alle 4 maniglie classiche.

Particolare della plancia…. Che è rivolta verso il guidatore (curiosa anche questo…. C’era una Casa, tedesca mi pare  :-P, che era famosa per questa soluzione che invece l’ha abbandonata tranne che sulla sua piccola segmento C….).

Notare il tasto Start/Stop rosso, qui Honda cita Honda.. e la S2000 del ‘99.

Lo spazio posteriore è assolutamente adeguato al tipo di vettura…e maggiore di quello di una Serie 1 o Golf IV.

Mi lascia sempre un po’ perplesso la scelta di alcune auto di favorire notevolmente il  bagagliaio a discapito dell’abitabilità…. Personalmente data la capienza record avrei sacrificato 5cm di bagaglio (facendolo scendere a 400dm3) per dedicarlo alle ginocchia dei passeggeri posteriori.  

Ma come dicevo prima (e confermato dall’Integralista) ci sono delle motivazioni “di piattaforma” alla base di queste scelte… in pratica i sedili sono stati messi dove dovevano e potevano stare..

Altra foto del particolare “monofaro”…. L’accoppiamento delle lamiere è perfetto…. Se non lo fosse su una linea così particolare si noterebbe subito.

Lo specchietto laterale di grosse proporzioni (ipotizzo per cercare di sopperire alla limitata visibilità posteriore) ha la freccia annegata nel guscio….soluzione bella esteticamente, vista anche la particolare forma triangolare, bisogna vedere come reagisce in caso di toccate…

Qui invece un particolare della base del parabrezza, ben fatta e ben allineata ma forse un po’ plasticosa.

I tergicristalli si aprono all’esterno, sono invisibili dal posto guida e ben coperti aerodinamicamente.

Particolare della cerniera del portellone posteriore….. finitura nella media…. Diciamo che si potrebbe fare di meglio coprendo la cerniera che è un po’ troppo “pasticciata”.

Altro particolare di finitura….. il tessuto che ricopre il bagaglio e prosegue sui sedili non è correttamente applicato , ne ben tagliato… probabilmente il particolare NON finito più visibile.

Qui invece si può notare la barra divisoria del lunotto posteriore (in questo caso fotografata dal basso verso l’alto a portellone aperto).

Non c’è lo sbrinatore nel piccolo vetro che sta alla base del lunotto.

Come dicevo prima i motivi stilistici anteriori sono ripresi nel posteriore (la fascia integrale è una caratteristica degli anni ’80).

Probabilmente il posteriore è la parte più caratterizzante della macchina…più dell’anteriore.

Il doppio lunotto, la fascia di fari integrali, e soprattutto il sottoparaurti che è una strana via di mezzo fra una soluzione SUVvistica e il doppio scarico che fa molto “sport”.

La somma di questi contrasti si amalgama molto bene…nulla e banale o indipendente dall’altro..tutto è studiato nel dettaglio.  IMHO

CIVIC… basta la parola….. 🙂

Ecco il particolare del sotto paraurti….. da notare che il doppio carico (quello destro) è finto!

Particolare dei pneumatici posteriori… sono dei 225/45 ZR 17”… beh..ormai anche le orientali hanno ceduto alla moda dei “gommoni” di matrice tedesca… è un peccato… ma d’altronde è impossibile dotare di cerchi piccoli macchine con la fiancata (specie quella posteriore) così massiccia come anche la Civic.

Va anche detto che la "elettrodomesticizzazione" delle sospensioni necessita di gommoni per compensare… se hai le gambe deboli…si cerca di rimediare con le scarpe…… 😦

Dietro ci sono i dischi….

Particolare del trasparente del faro posteriore che NON è piatto ma contribuisce a muovere la forma della coda.

Ecco qui nel dettaglio la particolarissima forma della coda…

Altro particolare del cruscotto e della bellissima pedaliera in alluminio traforato… dettagli di una classe notevole…ma poi dietro c’è il pontone… io preferirei la pedaliera in ghisa (che tu abbassa il baricentro :-P) e il ML posteriore in alluminio… ma il convento passa questo… più apparenza che sostanza  😦

Particolare del pannello porta decisamente ben fatto.

Ed ecco qui la futuristica plancia….. questa foto “sbagliata” causa flash l’ho invece mantenuta perché probabilmente il vetro, in caso di sole, potrebbe dare gli stessi riflessi.

Qui invece la leva del cambio tornata in posizione normale (addio al MV Style della vecchia Civic) e la parte della plancia dedicata al clima e alla radio.

Ed ecco qui il cruscotto nel suo scenografico splendore…veramente notevole  :-O

Seduti al posto guida la visibilità anteriore e laterale è ottima… abbassando il sedile al massimo si riesce a guidare belli bassi come piace a me…complice la posizione corretta della pedaliera, il volantino e la plancia avvolgente…l’effetto “sto guidando il Millennium Falcon “ è perfetta.

Notevole…. La futura Type R 3p con il ML posteriore dovrebbe essere un Gran Mezzo…. A me già a vedere un cockpit così mi viene voglia di vol…guidare…. 🙂

Ero tutto bello eccitato dal cruscotto che mi è venuto un mezzo coito interruptus… :-(<o:p> </o:p>

Nulla da eccepire sul nuovo 1.8 iVTEC 140cv che Honda dichiara con consumi da 1.6 polmonico (e io non ne dubito), ma il “contorno” a cotanto pezzo di tecnica è francamente imbarazzante.

Il cofano motore è disordinato , poco rifinito… sarà che sono abituato al mio bel motore longitudinale, ma vedere un motore trasversale immerso in tutto quel “casino” non fa un bel effetto. 😦

Ecco un’altra inquadratura in cui si nota anche il disordine che regna anche dietro il motore.

Ed eccolo qui in primo piano l’eccezionale i-VTEC 1.8 140cv

Qui dall’altro lato ancora “casino”… 😦

In questa foto si nota poco, ma i bordi interni dei parafanghi sono ricoperti da una fascia protettiva di plastica….. intento lodevole perché di solito quelle parti di lamiera sono particolarmente brutte a vedersi perché si notano le rivettature e le compressioni della pressa…

Però le cose O si fanno bene O non si fanno del tutto..

Nel momento che Honda decide di non far vedere il lato interno del parafango la cos è lodevole…ma fai BENE la copertura…che invece è di plasticaccia di infima qualità, molle e scollegata dalla lamiera basta toccarla che si piega e, ciliegina sulla torta, rifinita nei bordi malissimo…tanto da essere persino tagliente se uno infila il dito fra plastica e lamiera , più della lamiera stessa….  😦

Particolare delle gomme, cerchi e freni anteriori

Come dicevo prima, abituato al “motore nel cruscotto” mi ha molto incuriosito il nulla fra il monoblocco e la paratia antifiamma….. facile (e poco costoso) prendere 5 stelle EURONcap con tutto quello spazio a disposizione per la deformazione programmata.. IMHO

Spazio non ordinato….. la quantità di cavi a vista “scocciati” è veramente molto alta nel vano motore della Civic..  😦

Raffinatissima, quasi “spaziale”, la maniglia della porta….

Ecco la bela plancia vista dal lato passeggero… la finitura mi pare buona…

Il cassettino è profondo..plastiche nella media.

Bella e moderna la leva del cambio in posizione tradizionale… sei marce

A voler esser pignoli la bella soluzione della base del cambio “integrale” e non con la classica cuffia…..lascia scoperti i leveraggi se la si guarda dall’alto

Pannello porta destro

Esattamente come sulla mia vecchia Civic i giapponesi non badano molto a coprire le saldature…

Raggiunta la totale ipotermia…sono andato dentro nel locale che ospitava la prima…

LOL…. Alla fine c’era più gente al buffett che a vedere la macchina fuori..

M’è toccato pure di testare il cibo…. 😀

Ottimo!, mai mangiato così bene e così tanto a una presentazione!

Pianalare e fare i VisualTest è un lavoro duro…. Ma qualcuno lo deve pur fare!

E’ ora di andare…. Approfitto che c’è un po’ meno gente per rifare qualche foto

Ecco qui la targhetta di omologazione…la macchina viene da Honda UK ed è la 444esima Civic prodotta…chiaramente una preserie…diciamo che alcuni difetti di finitura sono più che giustificati.

Qui si nota il particolare del giro porta e il binario (ben coperto) del sedile.

Un’altra foto del posteriore di tre quarti…

Un’altra gomma anteriore e il particolare del disco.

Ma cos’è quel cerchio (d’alluminio?) intorno al disco? 

E con questa immagine la Civic mi da l’arrivederci in concessionaria…

Conclusioni?

Un prodotto d’effetto che avrà il difficile compito di riparare i guasti della precedente generazione…

Compito non facile ma le potenzialità ci sono tutte..e forse qualcosina in più…forse potrebbe aprirsi un “terzo mercato” per la Civic… non è ne sportiva ne nazionalcassonesca…. Probabilmente sarà acquista per le sue doti estetiche sia interne che esterne che sono di facile e sicuro impatto…

A queste qualità formali sicuramente si coniugheranno i classici punti forti della produzione orientale che sono una qualità più pratica che fighetta e un prezzo d’attacco che sarà un pelino inferiore ai prodotti tedeschi che sono MOLTO meno caratterizzanti e avanzati meccanicamente.

Purtroppo, come ho detto prima, è andata del tutto persa la caratterizzazione ciclistica che era unica nel segmento…. Honda ha capito quello che VAG va dimostrando sul mercato da quasi un decennio….tira più una lucina blu nel cruscotto che un braccetto dall’alluminio nel retrotreno…

Il mercato è indotto a chiedere quello… le case, che non sono enti di beneficenza,  risparmiano e gli sta bene così…. Amen…

Spero di essere stato esauriente…per ogni domanda sono qui.

Ciao

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: